Truffa delle monetine: derubata cinquantenne di Concorezzo

esselungavimercate.jpgConcorezzo. Dopo i numerosi casi segnalati nella Bergamasca e in Piemonte, il più delle volte ad opera di nomadi, ora la truffa delle monetine è arrivata anche in Brianza. E a farne le spese, questa mattina alle 8,40, è stata una cinquantacinquenne di Concorezzo, che si era recata all'Esselunga di Vimercate per la spesa settimanale.
La truffa - purtroppo in pochi ne sono a conoscenza - consiste in questo: mentre l'ignaro cittadino parcheggia l'auto, il truffatore getta a terra delle monetine. La vittima designata si abbassa a raccoglierle, convinto di averle perse da qualche tasca, e nel frattempo la sua auto viene svaligiata.
"A quell'ora c'era poca gente nel parcheggio - ha raccontato la vittima, una 55enne residente in paese - Avevo scelto un posto libero sia sulla destra che sulla sinistra per posteggiare comodamente. Non c'era in giro nessuno e nessun addetto alla sicurezza. Dopo aver caricato la spesa in auto nel baglagliaio (il supermercato era aperto dalle 8, ndr) sono andata a rimettere a posto il carrello, tenendomi la borsa stretta in spalla, proprio per evitare furti. Una volta raggiunta l'auto, ho lanciato la borsa sul sedile anteriore del passeggero e solo a quel punto ho sentito una pioggia di monetine a terra. Ho pensato di averle fatte cadere "lanciando" la  borsa sul sedile. Mi sono chinata a raccoglierle: pochi istanti, e sono risalita in auto. La borsa, però, non c'era più. L'ho cercata in auto, nel baglaiaio, sono tornata alle casse, ma niente da fare. Mi sono rivolta al punto informazioni e solo quando ho raccontato l'accaduto, mi hanno spiegato la truffa delle monetine". Ma ormai non c'era più niente da fare. Chissà che le telecamere di sicurezza riescano a dare un volto ai truffatori. Nel frattempo i clienti sono avvisati. 

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI