Le fermate degli autobus in mano alla prostituzione

prost2.JPGConcorezzo. Le fermate degli autobus? Di notte sono stazioni per la prostituzione. Già da diverse sere il business della malavita che sfrutta donne provenienti da Africa, Sudamerica ed Est Europa ha allargato le proprie sfere di azione. Saturo il viale delle Industrie di Monza, le prostitute stanno cercando spazio sulla Monza-Trezzo, avvicinandosi sempre più al centro di Concorezzo. Da tempo ormai presidiano, ad esempio, le fermate Atm all'ombra della Schindler, in entrambi i sensi di marcia della Provinciale. Tre, quattro prostitute, spesso vigilata a distanza dai loro sfruttatori, hanno così preso possesso delle pensiline dei mezzi pubblici: da lì invitano gli automobilisti a fermarsi per contrattare la prestazione, utilizzando spesso i cellulari come torce per farsi notare meglio. Un mercato in mano alla malavita, sotto gli occhi di tutti, a due passi dal centro.

La foto inviata da un nostro lettore è stata scattata sabato sera intorno alle 23

Commenti   
-6 #1 Francostars 2017-08-27 15:24
Che male fanno le prostitute maggiorenni e consenzienti ed i loro clienti sulle strade, se non compiono intralcio al traffico, sporcizia e/o atti osceni sotto la vista pubblica? Basta con quest’assurda "Meretriciofobi a".

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI