Piscina, verso la soluzione per concludere tutti i corsi

piscina.JPGConcorezzo. Il giallo dei corsi 2014-2015 nella piscina di via Pio X si avvia verso la soluzione. Il grande dilemma che ha interessato centinaia di utenti (cosa succederà mentre gestore e Comune adegueranno la struttura alle normative?) potrebbe chiudersi positivamente già tra qualche giorno. Dal canto suo, infatti, l'Amministrazione ha concluso la cosidetta compartimentazione, definendo una volta per tutte quali sono gli spazi riservati alla piscina e quali alle scuole. Ora è nelle condizioni di prorogare l'incarico alla società Insport, in modo che questa consenta agli utenti di terminare i corsi annuali, come da contratto e quote versate. La condizione per giungere a questo passo è molto semplice: Insport dovrà nei prossimi giorni presentare una "scia", la segnalazione certificata di inizio attività relativa ad alcuni interventi necessari alla struttura. "Le condizioni per procedere senza intoppi e rassicurando gli utenti ci sono tutte - spiega l'assessore Innocente Pomari - Il Comune ha fatto la sua parte, ora tocca alla società, ma sono convinto che non ci saranno problemi. Non sono necessarie petizioni o raccolte firme, basta procedere".

Commenti   
0 #2 Il Mario 2015-03-05 15:56
A parte che "Il comune ha fatto la sua parte..." in ritardo, (possiamo dirlo? ) e che la conferma dei corsi è stata ufficialmente data verso la fine di Febbraio.
Su altri giornali è stato scritto che vi sarà un bando di gara e che la piscina resterà chiusa, se va bene, da Luglio fino a Gennaio 2016.

Saluti.
0 #1 un frequentatore della piscina e firmatario della petizione 2015-02-02 12:33
Piuttosto impreciso e vago quando parla della serie di interventi da effettuarsi sulla struttura da parte di Insport. Quali interventi e in quale lasso di tempo vanno "spalmati" ? Il disvalore e la punta di arroganza che traspare nel virgolettato finale dell' assessore Pomari riguardo alla raccolta firme e' decisamente fuori luogo e inappropriato. Una petizione di cittadini con relativa raccolta firme é comunque una civile e garbata forma di espressione di un gruppo di persone. Liquidarla con un "non serve" é un ... atto di povertà dialettica, quantomeno.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI