Ville Aperte, ecco i tesori di Concorezzo

villeaperte2016b.jpgConcorezzo. Il Comune di Concorezzo, come è ormai tradizione, parteciperà alla manifestazione Ville Aperte 2016 organizzando domenica 25 settembre, in collaborazione con l’Archivio Storico Città di Concorezzo, visite guidate presso la Villa Zoja di via Libertà 74 e la Chiesa Parrocchiale SS. Cosma e Damiano.

La chiesa parrocchiale SS. Cosma e Damiano, edicata nel 1810 su progetto del Marchese Luigi Cagnola, è stata recentemente arricchita da un nuovo altare e da un prezioso mosaico entrambi realizzati dall’artista contemporaneo Marko Ivan Rupnik. Rupnik ha realizzato opere famose in tutt'Europa tra cui i mosaici della Cappella "Redemptoris Mater" in Vaticano, delle basiliche di Fatima,  San Giovanni Rotondo e della facciata del Santuario di Lourdes.

Villa Zoja, risalente nel suo corpo principale al 1600 con pertinenze giardino individuabili nel catasto del 1721, ospiterà, per l’iniziativa Ville Aperte, una mostra dedicata alla storica Legatoria Rigoldi di Concorezzo, in occasione del 60° anno di attività, con esposizione di opere interamente rilegate a mano con finiture e materiali di pregio. Queste pubblicazioni, esportate in tutto il mondo, sono state destinate prevalentemente a collezionisti o come doni di rappresentanza a capi di stato  e personalità pubbliche.

DOMENICA 25 SETTEMBRE 2016

Visite guidate Chiesa Parrocchiale SS. Cosma e Damiano

h. 10.30 – 13.30 – 14.30 – 15.30 16.30

Durata della visita: 1 ora

Visite guidate alla Villa Zoja

Ogni ora a partire dalle ore 10.00 fino alle ore 18.00

Biglietto di ingresso valido per entrambe i siti: Euro 4,00 - Prenotazioni sul sito www.villeaperte.info

Leggi anche

I libri di Obama, Putin e Napolitano "vestiti" dalla Legatoria Rigoldi

Legatoria Rigoldi, dal 1956 le mani che danno forma alle parole

Tentativo di rapina ai danni di due prostitute concorezzesi

Il Liga mostra il palco del Rock Park. E presenta G come Giungla

Ex Frette, la Lega pronta a un'ispezione

Villeaperte2016a.jpg

 

Aggiungi commento