Marco Parolini

WhatsApp Image 2024-06-10 at 19.51.24.jpegConcorezzo. Mauro Capitanio, 50 anni da festeggiare domani, 12 giugno, è stato confermato sindaco di Concorezzo. Un successo personale e di coalizione che, con 4293 preferenze, gli ha consentito di raggiungere un ampio 54,2%, quasi 10 punti percentuali in più rispetto al contendente Marco Parolini, fermatosi al 45,8%, a oltre 600 voti di distanza.

Una partita non facile dato l'ampio rassembramento degli sfidanti che, dal PD alla Rondine passando per due civiche centriste, avevano cercato di amalgamare sensibilità estremamente diverse che andavano dai sostenitori della Salis fino al parroco don Angelo Puricelli (a questo proposito ha fatto scalpore la dura riflessione dell'ex candidato sindaco del centrosinistra, Massimo Canclini).

Ribaltando la situazione fotografata alle Europee (Concorezzo, Europee: bene FdI, PD, FI e Salis), Capitanio ha vinto trainato soprattutto dalla Lega, primo partito in città con il 18%, e dalla straordinaria sorpresa della Civica Capitanio "Passione e competenza", che oltre ogni più rosea aspettativa ha ottenuto da sola il 15,5% dei consensi, affermandosi come terza forza in assoluto. Fratelli d'Italia ha ottenuto il 13.3%, Forza Italia il 10%.

A spoglio finito la cordiale stretta di mano tra Parolini e Capitanio. Poi via alla festa prima nei seggi di via Lazzaretto, poi in piazza della Pace e infine in un locale brianzolo.

A convincere gli elettori a confermare Mauro Capitanio sono stati alcuni elementi fondamentali, oltre al peso delle persone messe in campo: la gestione del Covid, il progetto della nuova scuola di via Ozanam, la riqualificazione e la creazione ex novo di strutture sportive, la gestione del bilancio e l'ampia offerta culturale e sociale, con il coinvolgimento di tutte le associazioni del territorio.

La parte del leone a sinistra l'ha fatta come prevedibile La Rondine con il 16,1%, il PD si è fermato al 12,6%, Vivi ha ottenuto l'8,5%, dietro la lista dell'ex sindaco Alberto Bernareggi e di Elisabetta Soglio, sostenuta da alcuni dirigenti della Concorezzese calcio, che ha sfiorato l'8% con 602 voti.

A livello di preferenze personali spiccano Chiara Colombini (133), Sonia Ferrario (84), Marzia Bramati (150), Francesco Facciuto (284), Walter Magni (83), Gabriele Borgonovo (201), Laura della Bosca (138), Angela Cantù (113).

TUTTE LE PREFERENZE 

 

Il nuovo Consiglio sarà composto così:

Lega 3 consiglieri

Lista Capitanio 3 consiglieri

Fratelli d'Italia 2 consiglieri

Forza Italia 2 consiglieri

Per l'opposizione entrerà in Consiglio Marco Parolini insieme ad altri cinque consiglieri, due della Rondine, uno ciascuno per le altre tre liste.

WhatsApp Image 2024-06-10 at 17.58.55.jpeg

WhatsApp Image 2024-06-10 at 18.23.21.jpeg

WhatsApp Image 2024-06-10 at 19.19.43.jpeg

WhatsApp Image 2024-06-10 at 19.51.25.jpeg

*/ ?>

Politica

WhatsApp Image 2024-06-10 at 19.51.24.jpeg

Capitanio si ripete, exploit di Lega e Civica

Concorezzo. Mauro Capitanio, 50 anni da festeggiare domani, 12 giugno, è stato confermato sindaco di Concorezzo. Un successo personale e di coalizione che, con 4293 preferenze, gli ha consentito di raggiungere un ampio 54,2%, quasi 10 punti percentuali in più rispetto al contendente Marco Parolini, fermatosi al 45,8%, a oltre 600 voti di distanza. Una partita non facile dato l'ampio rassembramento degli sfidanti che, dal PD alla Rondine passan

marco_parolini_concorezzo.jpgConcorezzo. Come anticipato in esclusiva da Concorezzo.org (Il centrosinistra presenta il candidato sindaco), sarà Marco Parolini il principale sfidante, forse l'unico, del sindaco uscente Mauro Capitanio.

Venerdì sera il candidato di centrosinistra, sostenuto da PD, Rondine e due liste civiche centriste Vivi Concorezzo e Impegno civico, si è presentato in una gremita sala civica di Villa Zoja, Al suo fianco, oltre ai capigruppo uscenti Francesco Facciuto (Rondine) e Chiara Colombini (Vivi), anche l'ex sindaco di centrodestra Alberto Bernareggi (Impegno) e l'ex vicesindaco della Giunta Lissoni, Guido Andreoni, oggi segretario del PD. Un campo larghissimo, per rubare le categorie della politica nazionale. La coalizione si presenta con lo slogan "Un'alleanza per la città".

A moderare l'incontro la giornalista concorezzese del Corriere della Sera, Elisabetta Soglio che, a lungo, era stata al centro delle trattative come candidato sindaco insieme allo stesso Bernareggi, Alla fine la scelta è ricaduta su Parolini, già candidato consigliere (non eletto) alle precedenti amministrative.

Nella foto da sinistra Bernareggi, Colombini, Parolini, Facciuto e Andreoni

Secondo Bernareggi ci sarebbero due Concorezzo, una raccontata sui social e una, più decadente, nella realtà. Il segretario del PD Andreoni, che ha posto il simbolo del partito nella Schlein all'interno di "Concorezzo Democratica" ha sottolineato che "come Pd abbiamo creduto fin da subito in questo progetto e, nonostante quello che si possa pensare, arrivare a un punto comune è stato molto semplice. Tutti noi condividiamo il fatto che Concorezzo meriti di più".

Il capogruppo Colombini ha criticato "l'iperattivismo social del sindaco se alle spalle non c'è una progettualità su tematiche importanti", mentre il capogruppo Facciuto è tornato sul cavallo di battaglia di Asfalti Brianza e parlato della nuova scuola di via Ozanam come "progetto fantasioso".

Poi l'atteso intervento del candidato sindaco Parolini che ha parlato di una Concorezzo in declino, di periferie decadenti, di voler riportare la RSA nei locali dell'ex oratorio femminile. Toni da campagna elettorale che, per due mesi, animerà la città, Venerdì prossimo tocca al candidato di centrodestra, Mauro Capitanio, sostenuto da Lega, Forza Italia, Fratelli d'Italia e dalla lista civica Capitanio.

 

SI VOTA L'8 e 9 GIUGNO 2024

*/ ?>

Politica

marco_parolini_concorezzo.jpg

E' Marco Parolini lo sfidante di Mauro Capitanio

Concorezzo. Come anticipato in esclusiva da Concorezzo.org (Il centrosinistra presenta il candidato sindaco), sarà Marco Parolini il principale sfidante, forse l'unico, del sindaco uscente Mauro Capitanio. Venerdì sera il candidato di centrosinistra, sostenuto da PD, Rondine e due liste civiche centriste Vivi Concorezzo e Impegno civico, si è presentato in una gremita sala civica di Villa Zoja, Al suo fianco, oltre ai capigruppo uscenti Franc