Addio a Cereda, instancabile patron di Vis-Flex

cereda.JPGConcorezzo. Un imprenditore-artigiano cordiale, concreto, capace di precorrere i tempi. Era così Mario Cereda, il fondatore della Vis-Flex di via Dante, azienda oggi leader a livello italiano (e non solo) nella realizzazione di tende e pergolati. Ancora attivo, sempre capace di un sorriso gentile quando ti incontrava per strada, Cereda è morto a 86 anni per un malore improvviso mentre si trovava nella sua abitazione di via Dante con la moglie Bambina.

Da artigiano di veneziane e porte a soffietto, aprì una prima bottega in via Toti, poi si mise in mostra in quello che allora era l'Euromercato di Carugate. Alla famiglia Cereda era legata anche la parentesi del Brico center cittadino, ma è soprattutto nel settore delle tende che Cereda ha portato il nome di Concorezzo e della Vis-Flex in tutta Italia e fuori confine. E anche se oggi l'attività è condotta soprattutto dai figli Federico e Alessandro, nel parcheggio della Vis-Flex era facile incrociarlo sia al mattino presto che alla sera. Quel laboratorio artigiano, che poi è il cuore necessario per le grandi imprese, era la sua seconda casa. Lì gli amici e tanti cittadini sapevano di poterlo trovare, affidandogli ancora adesso lavoretti di riparazione che necessitavano per forza della sua decennale esperienza. A tutta la famiglia Cereda le più sincere condoglianze anche dalla redazione di concorezzo.org. 

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI