Aslfati Brianza: Iene, ordinanze e malori

de_giuseppe_iene.png

Concorezzo. Questa volta difficilmente la situazione resterà immutata. Dopo l'ordinanza del sindaco Mauro Capitanio che il 13 agosto scorso ha imposto ad Asfalti Brianza la sostituzione del bruciatore, dopo il blitz della Procura che ha acquisito tutte le carte relative al lavoro degli uffici comunali competenti (Asfalti Brianza, blitz della Procura in Comune), giovedì notte si è mobilitata anche la trasmissione Mediaset "Le Iene", il cui inviato Alessandro De Giuseppe (nella foto) avrebbe anche dei parenti residenti in una delle zone interessate dalle esalazioni della ditta di bitumi di via per Imbersago, al confine con Monza e Brugherio. La iena ha coinvolto in piena notte il sindaco Capitanio, invitandolo con lui ad un sopralluogo 30 minuti dopo la nezzanotte, mentre la ditta era in piena attività. Nelle stesse ore il primo cittadino, sommerso da appelli accorati dei cittadini preoccupati in primis per la salute dei bambini, aveva richiesto nuovamente un sopralluogo da parte delle Forze dell'ordine. In alcuni momenti delle scorse giornate, quando la produzione di bitume sarebbe aumentata in maniera giudicata anomala, in alcune aziende della zona gli operai e gli impiegati hanno dovuto far addirittura ricorso a mascherine. Il clima di tensione legato alla pressione mediatica e alle richieste della Procura sarebbe anche la causa del malore accusato da una dipendente comunale alcuni giorni fa (Malore in Municipio, donna in ospedale). E proprio oggi sono stati nuovamente interessati l'assessorato all'Ambiente di regione Lombardia e la direzione generale di Arpa. 

Leggi anche

Via Lazzaretto, in fumo una Stelvio da 90.000 euro

Prenditi del tempo per te: ecco cosa fare

Addio Luigi, primo presidente Cai

Aggiungi commento