Danni per migliaia di euro, caccia ai vandali della piazza

vandali_cooncorezzo.jpgConcorezzo. L'identificazione dei vandali di piazza Castello è legata alle immagini del sistema di videosorveglianza del Comune e ad alcune testimonianze. Potrebbe stringersi in poche ore il cerchio attorno ai vandali che, tra venerdì e sabato, hanno imbrattato con vernice rossa, i muri del Municipio. Pseudo firme e orribili scarabocchi che costringeranno il Comune, a spese della collettività, a spendere alcune migliaia di euro per rimuovere gli obbrobri e ridipingere la facciata. 

Mentre il Municipio sporgerà denuncia al momento contro ignoti (deturpamento e imbrattamento sono puniti in base all'articolo 639 del Codice penale), la Polizia locale sta vagliando i filmati delle telecamere di videosorveglianza per identificare i giovani presenti nell'area nelle ore in cui è stato commesso il reato. Utili potrebbero essere alcune testimonianze di residenti della zona. La posizione dei ragazzi potrebbe ovviamente essere più lieve qualora decidessero di presentarsi dalla Polizia locale o dai carabinieri per confessare l'accaduto.

Nel 2013 proprio grazie alle telecamere di videosorveglianza vennero individuati gli autori di un altro atto vandalico sempre in piazza Castello: in quella occasione vennero distrutti alcuni lampioncini. I responsabili se la cavarono pagando le spese di riparazione.

Aggiungi commento