Discoteca in piazza Castello: video-denuncia

piazza_castello_musica.JPGConcorezzo. Si avvicina l'estate e, in centro storico, torna l'incubo delle notti in bianco. Se la scorsa estate era stata funestata da musica ad alto volume e partite notturne a calcetto in piazza Castello, quella che sta per arrivare non promette nulla di buono. Nella notte tra venerdì e sabato, intorno alle 3, un gruppo di ragazzi si è dato appuntamento sotto i portici del Comune. E fin qui, per carità, nulla di male. A buttare giù dal letto i residenti della zona (uno dei quali ha realizzato un video ora al vaglio delle Forze dell'ordine) è stata però la musica ad altissimo volume, condita con schiamazzi. Senza contare il lancio di bicchieri e lattine, tanto poi qualcuno pulisce... Oltre al video realizzato da un residente, sono allo studio anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza del Comune e di molte attività commerciali. Il reato contestato è il disturbo della quiete pubblica. Con la decisione numero 40329, depositata il 30 settembre 2014, i giudici della terza sezione penale della Corte di Cassazione si sono pronunciati in ordine alla natura giuridica della contravvenzione di cui all’art. 659 c.p. (Disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone) secondo cui «chiunque, mediante schiamazzi o rumori, ovvero abusando di strumenti sonori o di segnalazioni acustiche, ovvero suscitando o non impedendo strepiti di animali, disturba le occupazioni o il riposo delle persone, ovvero gli spettacoli, i ritrovi o i trattenimenti pubblici, è punito con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a euro 309».

ECCO IL VIDEO (è stato momentaneamente filtrato per la presenza di minori)

 

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI