Discoteca in piazza: identificati, denunciati e non è finita

 

carabinierigenerica.JPG

Concorezzo. Avevano trasformato la piazza del Comune nella loro discoteca personale. Ora dovranno rispondere davanti al giudice dell'accusa di disturbo della quiete pubblica. Nel giro di pochissime ore dalla segnalazione fatta da un cittadino, i carabinieri della locale stazione al comando del luogotenente Fulvio Carotenuto, hanno proceduto con il riconoscimento, e quindi a convocare in caserma circa una decina di giovani. Ulteriori indagini sono in corso per identificare la compagnia al completo. Inutile dire che nessuno di loro ha voluto "fare la spia", per questo sono stati interessati anche i Comandi vicini e trasmesse le immagini con l'obiettivo di riconoscere i non residenti in Concorezzo. Questi ultimi invece, tutti italiani, alcuni maggiorenni e altri minorenni, sono stati per prima cosa convocati in stazione. I minori alla presenza dei genitori. Gli sono state contestate le accuse e poi sono stati segnalati alle rispettive procure (essendoci appunto adulti e minori, le denunce seguono percorsi diversi, ndr). 

 

IL FATTO

Il caso era esploso grazie alla segnalazione di un solerte cittadino che dopo l'ennesima serata trascorsa con gli occhi spalancati a causa dei giochi notturni dei giovani, ha deciso di filmarli. Nel video si vedono i ragazzi che trasformano la piazza del Comune in una discoteca: stereo al massimo, chi balla, chi chiacchiera, chi urla chi improvvisa giochi vari... Il tutto con il risultato di causare un caos insopportabile fino a notte fonda tenendo sveglio tutto il vicinato. I residenti erano esasperati, da qui la decisione di prendere in mano la situazione. I militari si sono quindi azionati immediatamente e riconoscendo diversi volti noti del paese, hanno subito proceduto con le convocazioni in caserma. Per i non concorezzesi, come si diceva, è stato chiesto l'aiuto dei Comandi limitrofi. La vicenda quindi non è ancora del tutto chiusa. 

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI