Ecco la nuova rotonda del McDonald's, ma i residenti chiedono altro

nuova_rotonda (3).JPGConcorezzo. Prende forma velocemente la nuova rotonda sulla Strada Provinciale Monza-Trezzo, all'incrocio con via Vittorio Veneto, in prossimità della torre Schindler. L'opera, che migliorerà e metterà in sicurezza l'entrata e l'uscita delle auto nel quartiere Milanino, viene realizzata a carico del privato tra le opere di urbanizzazione legate alla riqualificazione della ex Frette (ecco come si svilupperà il quartiere). Nel comparto sorgeranno palazzine residenziali e spazi commerciali, tra cui un McDonald's (nella formula McDrive) e il discount tedesco Aldì. La rotonda servirà anche per gestire il flusso diretto nel nuovo comparto e nei parcheggi a servizio della zona commerciale. Dall'apertira del cantiere (che ha comportato alcune modifiche alla viabilità) erano previsti due mesi di lavori, salvo imprevisti. Transitando in zona, si può notare come l'opera proceda abbastanza celermente.

COSA CHIEDONO I RESIDENTI. Se è vero che la rotonda migliorerà soprattutto l'ingresso e l'uscita da via Veneto (oggi chi esce può solo svoltare a destra verso Monza e, proveniendo dal capoluogo, non è consentita la svolta a sinistra), i residenti che fanno capo al Comitato spontaneo del quartiere Milanino chiedono altro. Da una parte si teme che la rotonda non farà altro che portare nuovo traffico sulla già trafficata via Veneto. La richiesta è sempre la stessa: deviare su via Remo Brambilla il traffico proveniente da Villasanta. Una richiesta al vaglio dello studio commissionato dal Comune e che potrebbe essere accolta nel Piano del traffico a maggio (leggi qui).

nuova_rotonda (1).JPG

nuova_rotonda (2).JPG

nuova_rotonda (4).JPG

nuova_rotonda (5).JPG

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI