Comune chiude parrucchiere cinese: documenti irregolari

parrucchierecinesevialiberta.jpgConcorezzo. L'avventura del primo parrucchiere cinese è durata poco più di una settimana. Oggi il Comune ha notificato l'ordine di chiusura per gravi irregolarità nella documentazione presentata dai titolari dell'esercizio di via Libertà 51. L'ispezione dell'ufficio commercio e dell'assessorato guidato da Micaela Zaninelli avrebbe rilevato dichiarazioni non corrispondenti al vero in merito alla licenza, per cui dovrebbero seguire una sanzione fino a mille euro e la denuncia in Procura. anche l'inaugurazione di due venerdì fa era avvenuta in modo turbolento, come l'insegna oscurata dopo il sopralluogo della Polizia locale per altre irregolarità. L'assessore leghista Zaninelli annuncia una nota stampa e si limita a un commento flash: "A Concorezzo uguali diritti ma anche doveri per tutti".

Commenti   
0 #3 roberta 2013-06-18 17:46
Ben fatto! Il rispetto delle regole è la base della concorrenza. Tutti possono aprire un negozio di parrucchiere a prescindere dalla nazionalità ma il rispetto delle regole deve essere la prima cosa. Appena invece un negozio gestito da cinesi viene controllato si trovano irregolarità. Certamente i prezzi bassi sono il risultato della mancanza di rispetto delle regole!
0 #2 yoyo 2013-06-13 16:04
Sinceramente non capisco perchè, e qui non è cinese o furbo concorezzese che tenga, se non sei in regola non puoi fare quello che vuoi. Ci stiamo rompendo di queste continue giustificazioni per lasciar andare ogni cosa all'insegna del " poverino ce l'hanno con lui perchè.......".
0 #1 Mauro 2013-06-12 09:13
Siete razzisti come volevasi dimostrare..... .

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI