Il saluto a Marco con quei cuori appesi al cancello e un pensiero all'Abio

marco_centro_danza.JPGConcorezzo. Si terranno sabato a Monza, alle 15, nella chiesa di Cristo Re, i funerali di Marco Mainardi, strappato alla vita a soli 21 anni dopo aver lottato fin da piccolo con una serie di gravi problemi cardiaci. Sono stati giorni di dolore e affetto quelli che hanno accompagnato la tragica notizia fino alle ore più prossime all'ultimo saluto. Ore in cui la cancellata del Centro Danza di via Cantù, fondato e gestito dalla mamma di Marco, Laura Colombo, si è riempito di commoventi messaggi d'amore e di vicinanza di tanti  bambini cresciuti nella scuola di danza. "In mezzo al dolore e alla disperazione di questo momento ci sono loro, le piccole danzatrici che con la loro presenza vogliono ancora dare un po' di speranza per il domani durissimo che vi attende.... Ci sono cuori, disegni e frasi che solo la purezza e la gioa di un bambino sono ancora in grado di dare per scaldare un po' questa vita che a volte è davvero gelida", ha scritto un genitore commentando la foto dei cancelli della scuola danza impreziositi da messaggi e disegni. E poi c'è quell'invito spontaneo e naturale della famiglia di Marco a fare donazioni all'Abio, l'associazione che si occupa di bambini e adolescenti in ospedale. "Grazie Marco di aver voluto condividere con ABIO Brianza una parte della tua vita. Grazie di aver voluto fortemente essere un volontario ABIO. Sei uno di noi.... e quando entreremo nei reparti pediatrici, nella Pediatria del San Gerardo dove anche tu hai operato per un anno, nel nostro sorriso ci sarà anche un po' del tuo sorriso", hanno scritto i volontari. Piccoli, grandi gesti d'amore che provano a colmare almeno in parte il vuoto di una partenza troppo prematura.

Ciao Marco, grazie per l'intensa lezione di vita

marco_mainardi.jpg

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI