Nuovi divieti in via Garibaldi, ora è scontro tra residenti

via_garibaldi.JPGConcorezzo. Da una parte i residenti di via Garibaldi e delle vie limitrofe che chiedono di mettere fine all'assalto del traffico di attraversamento. Dall'altra gli altri abitanti del Milanino che, invece, da quella strada, dall'asfalto ormai dissestato, ci vogliono passare per evitare di fare i percorsi alternativi imposti dal piano viabilistico. E così i primi cartelli che annunciano una nuova svolta dal 7 marzo hanno letteralmente messo gli uni contro gli altri. Da quel giorno, infatti, entrerà in vigore in via Garibaldi il divieto di transito dalle 7,30 alle 9 ai non residenti, dal lunedì al venerdì. Lo scopo è fin troppo chiaro: evitare che la zona diventi la scorciatoia per accedere alla Monza-Trezzo. 

Le prime indiscrezioni circolate in internet, non senza imprecisioni (c'è chi ha capito che il divieto sarà permanente 24 ore su 24), unite alla quasi assoluta mancanza di comunicazione da parte dell'Amministrazione (sulla home page del portale del Comune non c'è alcuna nota dell'assessorato o dell'ufficio competente) hanno creato un mix esplosivo: quali residenti saranno esentati? Solo quelli di via Garibaldi? Ci saranno deroghe? Saranno distribuiti pass? E allora c'è chi consiglia di entrare in via Piave prima delle 7,30, chi annuncia pubblicamente che non rispetterà il divieto, chi si preoccupa per i figli da accompagnare alle elementari o alla materna, chi alimenta il fuoco della polemica politica, chi prova a suggerire percorsi alternativi.

Cosa è mancato

Un'informazione più dettagliata con una cartina che suggerisca i percorsi alternativi ipotizzati dai tecnici che si sono occupati del piano del traffico sarebbe utile (magari qualcosa è già in preparazione, ma i tempi stringono). Pensare poi a dei permessi per chi accompagna i figli a scuola o per i residenti di una fetta più estesa del Milanino sarebbe un facile palliativo che non appesantirebbe certo il traffico. Una cosa è certa: quando si fa la viabilità non si possono accontentare tutti, ma informare bene è fondamentale. 

Leggi anche

Rilevatori, dissuasori ed autovelox: Milanino sotto controllo

Milanino, tra le richieste una farmacia e riattivare la fontana

Milanino, è nata la nuova associazione di quartiere

Commenti   
0 #9 Alessandra 2016-03-02 10:10
La cosa assurda, per chi abita al Milanino, è che impedendo il passaggio dalla via Garibaldi, per andare a Vimercate, si deve in pratica "tornare indietro" fino alla rotonda di S. Eugenio perchè ogni accesso impedisce di svoltare a sinistra...
Io mi domando come mai non si prenda in considerazione di fare una strada nuova dalla via Piave verso la via Oreno in modo da far defluire il traffico senza ingolfare ulteriormente la via Dante....
0 #8 Annalisa 2016-03-01 17:26
CARA AMMINISTRAZIONE INVITO VOI A PROVARE X 1 SETTIMANA LA NUOVA VIABILITÀ DI VIA GARIBALDI PARTENDO DALLA ZONA MILANINO VIA ROMA VIA MONTE SAN MICHELE O VIA MONTE GRAPPA O VIA VENETO O ALTRE VIE IN DIREZIONE VIMERCATE E POI NE RIPARLIAMO!
0 #7 ANNALISA 2016-02-29 14:58
quale salute ??sei io per andare al lavoro devo fare più strada e inquinare di più?non si possono impedire ai residenti di usare le proprie strade!!piuttos to si poteva fare già fin dall'inizio i mezzi pesanti di usare via Remo Brambilla e poi via dicendo i non residenti del paese !!! è una vita che via San Rainaldo è aperta !!ricordiamoci quando è stata chiusa in passato in via Dante che caos si è formato!!Piutto sto cambiare orario di divieto a questo punto!!!
0 #6 Fabio 2016-02-29 13:50
Pure io pago le tasse e questo cosa centra con il pass?? NON possiamo vivere nell'anarchia viabilistica dove ognuno va dove gli pare e piace, io lavoravo a Milano mi alzavo alle 6 di mattina cara signora, lei casca dal letto con il lavoro, quindi NON si lamenti, Discutiamo piuttosto di come spostare tutto il traffico proveniente da Villasanta, FUORI dal quartiere, punto e basta. Per la salute di TUTTI.
0 #5 angelo 2016-02-29 11:20
Da cittadino concorezzese del milanino mi sento pesantemente penalizzato da una amministrazione che ci tratta come "stranieri" da vessare, per poter entrare in centro secondo voi, la mattina cosa dovremmo fare???
prendere la tangenziale e uscire alla corrispondenza con Agrate???
prima la incomprensibile scelta di bloccare l'uscita a sinistra di via Remo Brambilla, che resta possibile ai clienti dell'hotel....casualmente???
poi il blocco di via san Rainaldo, adesso quello di via Garibaldi???
se volete scaricarci ditelo, chiederemo a Villasanta di accoglierci, visto che ci costa molto meno tempo e denaro andare verso quella direzione!!!!!
Aggiungi commento