Per liberare la strada aspettiamo il primo morto?

sp60_bloccata.jpgConcorezzo. L'Esselunga di Monza di viale Libertà è stata inaugurata il 13 gennaio: sono passati quasi 300 giorni, eppure il cantiere (pericolosissimo) che occupa una corsia della Sp60 in direzione di Arcore-Vimercate-Villasanta è ancora lì. Il motivo è noto (leggi qui): durante i lavori di realizzazione degli svincoli sono state impropriamente tagliate delle piante. Qualcuno ha fatto un esposto e i Comuni di Concorezzo e Villasanta si sono trovati costretti a fare ricorso al Tar contro la ditta incaricata, con conseguente blocco del cantiere. E ora, dal 13 gennaio, chi arriva in prossimità della rotonda (costruita in tempi record) di Monza e vuole imboccare la Sp60 in direzione Bergamina si trova a "giocare" alla roulette russa nell'imbuto che dovrebbe essere invece a due corsie. Buio e maltempo di questi giorni non gioveranno. Al di là del fatto che saranno le autorità competenti a stabilire chi e se abbia sbagliato, al di là che non si vuole fare faciloneria contro la prassi amministrativa, è comunque indecente che non si possa trovare una soluzione provvisoria. Facendoci carico delle centinaia di segnalazioni arrivateci in redazione, lanciamo un appello semplice: prima che ci scappi il  morto, liberate la carreggiata. Poi confrontatevi/scontratevi sul bosco, ma liberate la strada!

Potrebbe anche interessarti

Il Comune scrive la storia con i cittadini: al via il concorso

McDonald's, case e negozi: ecco la ex Frette

E' brianzolo il miglior sommelier d'Italia

Sosta selvaggia fuori dal Luna Rossa, primi controlli e multe

Commenti   
0 #3 Carlo 2016-11-12 13:03
Dire che fa schifo e' proprio poco !!!!!! I dipendenti della provincia Monza Brianza esistono ancora dopo che il nostro presidente Renzi da noi non votato dagli Elettori vengono a far finta di lavorare e a capo il loro Presidente e tutta la combricola mafiosa.
0 #2 Fabio 2016-10-26 15:09
Uno SCHIFO totale, questo è il risultato della BUROCRAZIA ASFISSIANTE che regna in questo Paese, il resto è da attribuire in primis alla PROVINCIA di MB (a proposito esiste ancora??), COMPLETAMENTE ASSENTE, basta vedere come è tenuta la famosa Bananina esterna di Vimercate, oltre alla citata Sp60, in secondo luogo, questo Governo, che taglia i fondi alle Province, con ricadute sui servizi ai cittadini che PAGANO profumatamente le tasse.
0 #1 Max B 2016-10-25 17:43
È veramente una indecenza!
Ma altrettanto indecente è lo stato di completo abbandono di tutta la strada, nei due sensi di marcia, fino alla rotatoria di Cascina del Bruno: buche, sconnessioni, rifiuti abbandonati sul ciglio della carreggiata, new jersey invaso da vegetazione..
Per tacere poi dello svincolo sulla strada che da Concorezzo porta a Villasanta, trafficatissimo e con auto, moto e camion costretti a sostare (creando disagio) sulla carreggiata per potersi immettere sulla Sp 60.
Cosa dire poi della ciclabile che si interrompe proprio in corrispondenza di questo svincolo? PAZZESCO!
Spero che qualcuno si decida a mettere mano , in modo organico, ad una situazione da Paese sottosviluppato !

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI