Profughi a Concorezzo: svelata la trattativa con le coop

san_carlo.jpgConcorezzo. L'indiscrezione anticipata in esclusiva da Concorezzo.org lo scorso 29 novembre (Un centro profughi anche in paese?) si è rivelata assolutamente fondata. La proprietà dell'Hotel San Carlo di via Monte San Michele, all'angolo con via San Rainaldo, ha in corso una avanzata trattativa di vendita dell'immobile: è già stato firmato un pre-contratto con il Consorzio Comunità Brianza, l'aggregato di 22 cooperative (tra tipologia A e B) che ha fatto della gestione dei flussi migratori il cuore economico delle proprie attività, gestendo strutture e case private in tutta la Brianza. Si tratterebbe di una operazione di circa 200.000 euro, a cui poi si dovrà aggiungere un consistente intervento di riqualificazione interna. Sul Cittadino di Monza e Brianza,il giornalista Michele Boni si è fatto confermare la trattativa dal presidente del Consorzio, Roberto D'Alessio. Difficile che si possa tornare indietro in questa trattativa tra privati e con alle spalle ministero dell'Interno e Prefettura che premono per trovare anche in Brianza nuovi spazi. Dal 2014 in Brianza sono arrivati o transitati 3114 richiedenti asilo: la maggior parte di questi, però, non aveva alcun requisito per essere considerato profugo e quindi inserito in programmi di protezione umanitaria.

Leggi anche

Vittoria! Concorezzo.org rimette in moto le ruspe sulla Sp60

Brindisi in Comune per il primo calendario storico

English break, Lesson 13 : Asking for directions

La Finanza sequestra a Concorezzo 127 chili di droga: valore 1 milione di euro

Classe e tradizione: i regali di Natale firmati "La Camilla"

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI