Un centro profughi anche in paese?

profughi.jpgConcorezzo. Le voci, per adesso tutte da confermare e a volte anche ingigantite, si rincorrono da ore. La notizia, che è già al vaglio del sindaco Riccardo Borgonovo e anche dell'Arma dei carabinieri, è di quelle che, negli ultimi mesi, riempiono piazze e giornali: la possibile apertura di un centro di accoglienza anche in paese (ad Agrate sono diverse decine quelli ospitati presso una struttura della Provincia al confine con Carugate). In Brianza dal 2014 sono presenti o transitati 3114 richiedenti asilo e a ottobre la Prefettura aveva formalizzato la ricerca di altri 250 posti letto per far fronte alle disposizioni del ministero dell'Interno. Ad alimentare le voci relative all'arrivo di un discreto numero di richiedenti asilo anche a Concorezzo c'è la notizia, al momento assolutamente slegata dalla vicenda profughi, della possibile vendita di un immobile, nel quartiere Milanino, che ha a disposizione spazi per ospitare anche una quarantina di persone. E così qualcuno ha pensato (e nelle ultime ore è anche andato in giro a dire) che le due ipotesi si potessero incrociare. Sulle voci di vendita dello stabile, la nostra redazione questa mattina ha contattato telefonicamente la struttura e questa è stata la risposta: "E a voi chi l'ha detto? Cosa vi interessa? Comunque in questo momento il titolare non c'è e non c'è nulla da dire". Nessuna conferma, dunque, sull'ipotesi di una vendita dell'immobile. "Le voci sono giunte anche a noi - spiega il sindaco Riccardo Borgonovo - Come è noto a tutti, in questi casi il Comune è l'ultimo ad assere avvisato dalla Prefettura. Per questo stiamo facendo proprio in queste ore le dovute verifiche". Non mancheranno aggiornamenti. 

Leggi anche

Ex Frette, è scontro PD-Lega

Volley, Granaio a testa alta contro il Sarroch di Cagliari

English break, Lesson 11 : Thanksgiving

Lutto per Paola Cominetti, il cordoglio del sindaco e della vicesindaco

 

Commenti   
0 #2 Roberto 2016-12-02 11:43
Spero sia uno scherzo di cattivo gusto,al milanino manca solo questo....spero che l'amministrazio ne comunale si renda conto che questo non è proprio quello che i cittadini si aspettano dal comune....per il quieto vivere del quartiere e del paese!
0 #1 Annalisa 2016-11-29 19:43
Ma anche no!! No i profughi o clandestini o come li volete chiamare voi ! Abbiamo già un paese pieno di problemi non aggiungiamone altri!! Io abito nel milanino e voglio stare in casa e nella mia zona tranquilla! Ci saranno problemi ulteriori in tutto il paese , come dove ci sono in tutti i paesi dove si sono questi centri di accoglienza!! Vogliamo rovinarci? Risolviamo già i vari problemi del paese!! Non andiamo a crearne degli altri!
Aggiungi commento