Quarantenne investita a Rancate da un'auto pirata

sp13monzamelzo.JPGConcorezzo. E' caccia all'auto pirata che, lo scorso 25 novembre, ha investito una quarantenne concorezzese, causandole la frattura della spalla sinistra e costringendola ad alcuni giorni in ospedale, dove è stata sottoposta all'intervento chirurgico.

Martedì, dopo essere stata dimessa dall'ospedale, Giuseppina B., 49 anni, residente in paese in località Rancate, ha denunciato la sua disavventura ai carabinieri, che ora hanno il non faciel compito di risalire all'autore dell'omissione di soccorso.

Il fatto era accuduto intorno alle 20,15. La donna stava raggiungendo a piedi la propria abitazione, camminando lungo la provinciale Monza-Melzo. Era da poco scesa dal bus che percorre la linea Cologno-Vimercate e, dopo aver attraversato la strada, si era incamminata verso via D'Azeglio. All'improvviso ha sentito una fortissima botta alla spalla sinistra, che l'ha fatta cadere a terra. La donna, dolorante, ha fatto solo in tempo a vedere la sagoma di un'auto di colore chiaro proseguire la corsa verso Agrate. Le urla di richiesta di aiuto hanno attirato l'attenzione di diversi passanti che, per fortuna, sono subito accorsi. Alcuni hanno prestato conforto alla donna, altri hanno allertato il 118. Quindi Giuseppina B. è stata soccorsa dal personale del 118 e trasportata in ospedale in ambulanza. In Pronto soccorso i primi accertamenti hanno spinto i medici a scegliere per il ricovero, e quindi per l'intervento chirurgico. Ora è caccia al pirata.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI