Ragazzo autistico bullizzato, ci sono immagini videocamere

telecamera_generica.jpgConcorezzo. La Polizia locale, coordinata dal comandante Roberto Adamo, sta vagliando alcune riprese delle videocamere di sorveglianza, sia pubbliche che private, dopo la denuncia del papà di un ragazzo autistico dell'inseguimento da parte di un gruppo di ragazzini che voleva derubarlo del pranzo acquistato poco prima al McDonald's. L'inseguimento era avvenuto sabato scorso in via Libertà.

La denuncia del papà

"Lui non capisce che si tratta di bullismo perpetrato da ragazzi senza esperienza o educazione su temi di diversità, inclusione o semplicemente educazione all’amore - aveva scritto il genitore, sfogandosi sui social e cercando, allo stesso tempo, di far capire la gravità del gesto - È incredibile pensare che mio figlio abbia compiuto passi da gigante nella sua indipendenza per poi doverla perdere per mano di questi bulletti. Penso che la vera forza risieda nella collettività quindi faccio appello a chi dovesse trovarsi occasionalmente di fronte a una situazione simile. Vi chiedo di non voltare lo sguardo dall’altra parte".

Il fatto ha scatenato l'indignazione generale in una comunità, quella concorezzese, che è da sempre dedita al volontariato e che da tempo investe risorse e idee anche per supportare le persone con autismo (Casa tolta alla mafia e data ai ragazzi autistici).

Le immagini acquisite dalla Polizia locale ora sono state mostrate anche a persone che potrebbero a breve contribuire a individuare il gruppo di ragazzi che compare nelle immagini negli stessi momenti della tentata aggressione. Poi, ovviamente, si dovrà stabilire se si tratti degli stessi ragazzi coinvolti in questo vergognoso episodio.

Leggi anche

Autismo, un laboratorio di mosaici per essere più autonomi

Una pizza per andare oltre l'autismo

Oltre l'autismo, il sogno di Alessandro al Tg1

Pizzaut, Hoana Cafè sostiene il progetto sull'autismo

Autismo, da oggi grazie al centro San Vincenzo ragazzi e famiglie non sono più soli