Riapertura parziale di via Libertà? Torna la tentazione...

via_libertà.jpgConcorezzo. Riaprire via Libertà dalla mattina fino alle 19,30 dal lunedì al venerdì, da ottobre a maggio. E' questa una delle ipotesi che potrebbero essere discusse in occasione della progettazione della nuova viabilità che, interesserà, soprattutto il Milanino. L'ufficio Urbanistica del Comune ha ricevuto nei giorni scorsi i suggerimenti dei cittadini e delle associazioni di categoria. "La zona pedonale non è in discussione  - spiega Antonio Mandelli, presidente dei commercianti - e vogliamo che il centro rimanga chiuso sempre il sabato e la domenica e di sera in settimana e sempre nei tre mesi estivi che accompagnano la fine delle scuole. Dall'altra parte non si può non constatare la difficoltà che vivono molti negozi del centro anche per la mancanza di parcheggi per lo shopping veloce. Le alternative sono due: o si torna a ipotizzare una riapertura parziale di via Libertà nelle fasce in cui oggettivamente non ci sono pedoni o almeno si supplisca con ulteriori posti auto "mordi e fuggi" lungo via Libertà e in piazzetta santa Marta. Questo non è un diktat nè una imposizione - conclude Mandelli - E' un suggerimento dettato dalla mia decennale esperienza di commerciante ma anche dal mio quotidiano confronto con i cittadini".

Mandelli propone comunque un intervento più deciso per segnalare i parcheggi in centro e manovre che favoriscano la sosta veloce visto che molti dei parcheggi in centro sono occupati in maniera permanente da residenti, impiegati e dipendenti comunali.

Milanino. Quanto alla viabilità del Milanino, gli esiti degli studi dei professionisti e le sollecitazionni di molti residenti (e del relativo Comitato) dovrebbero portare a una sostanziale novità: l'obbligo di svolta lungo via Brambilla per il traffico esterno proveniente da Monza e Villasanta.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI