Schiamazzi e bullismo: in arrivo divieti e multe

piazza_pace.jpgConcorezzo. Dopo la protesta "social" contro un gruppetto di ragazzini accusati di disturbo della quiete e atti di baby-bullismo, arrivano le prime contromosse del Comune. Il sindaco Riccardo Borgonovo, che ha richiesto alla Polizia locale anche un maggior presidio e ha dato ordine di vietare ufficialmente, con tanto di cartelli e sanzioni, l'uso del pallone in piazza. Un provvedimento "ad personam" per il noto gruppo di minorenni che amano attardarsi nel cuore del paese, divertendosi a urlare e scaraventare il pallone contro saracinesche e vetrate più per il gusto di nuocere ai residenti che non per puro divertimento.

"Piazza della Pace è un luogo di incontro fondamentale per la cittadinanza - precisa il sindaco Borgonovo - Vogliamo che tale rimanga: è bellissimo vedere i bambini in bicicletta, i piccoli sul muretto, le persone chiacchierare. Non siamo più disposti a tollerare la presenza di chi danneggia il bene pubblico e disturba la quiete: con i nuovi provvedimenti avremo gli strumenti per multare chi sgarra e far ricadere sui diretti interessati o sui loro genitori le relative multe. Ovviamente i bambini potranno anche giocare a palla".

"Mi preme sottolineare - conclude il primo cittadino - che non sono mai giunte in Comune segnalazioni relative ad atti di bullismo verso altri cittadini, altrimenti saremmo intervenuti immediatamente, sollecitando le forze dell'ordine. Oltre alle denunce ai carabinieri, invito i concorezzesi a segnalare anche in Comune simili atteggiamenti".

Leggi anche

Ad Alessio Varisco il premio “Mani Caritatevoli” del Lions Clubs International Foundation

Un selfie da 127 metri: Palazzo Pirelli apre al pubblico

La Festa dell'amicizia viaggia sul Trenino Thomas

Ulula e il bassista Mandelli trionfano a Bologna

Asco, una stagione da incorniciare

La città piange il pittore e artista Walter Bellocchio, anima della Lilt

Commenti   
+1 #2 M.R. 2017-07-28 23:04
...e invece purtroppo è quello che sta accadendo da qualche giorno. E' l'una di notte. Urla da stadio e botti manco fosse capodanno in un quartiere abitato ormai da diversi anziani. Se a questo ci aggiungiamo qualche scooter smarmittato e l'assenza di dossi per obbligare i veicoli a ridurre la velocità, il quartiere è diventato invivibile. Al parchetto di via Piave mancano giusto i tossici e gli spacciatori. Ce ne ricorderemo al prossimo cambio di amministrazione .
-2 #1 Fabio 2017-07-27 13:48
Speriamo Sig. Sindaco, che i ragazzi NON si trasferiscano in altri posti, tipo parchetto via Piave/Via Trieste,l' UNICO a NON essere RECINTATO e aperto 24 su 24 per la gioia di costoro. Va bene salvaguardare il CENTRO, però un'attenzione anche agli altri quartieri NON guasta.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI