Strage di conigli, interviene anche il Comune

coniglio_mixomatosi.jpgConcorezzo. Un avviso alla cittadinanza e un'ordinanza dell'autorità sanitaria per tenere sotto controllo la situazione legata alla moria di conigli, soprattutto in via Adda. Il fenomeno, come abbiamo raccontato (leggi qui), è legato alla mixomatosi e non è pericoloso per l'uomo.

"Si informa che nel Parco pubblico di Via Adda - comunicato il Comune - è in corso una epidemia di mixomatosi. Si tratta di una malattia che colpisce i conigli, con esito, nella maggior parte dei casi, mortale. L'uomo e le altre specie animali non corrono alcun pericolo. Il virus è veicolato dagli insetti ematofagi, principalmente pulci e zanzare. A scopo preventivo quindi si consiglia vivamente a tutti i proprietari di conigli residenti in Concorezzo e comuni limitrofi, di provvedere quanto prima a far vaccinare i propri animali contro questa malattia presso il proprio Veterinario. Segni riscontrabili nel coniglio malato: occhi gonfi tali da non poterli aprire, gonfiore alla base delle orecchie, sul naso e ai genitali, scolo nasale e lacrimazione, noduli cutanei in zone senza pelo, estrema letargia dell’animale (non scappa di fronte al pericolo). Chiunque rinvenisse conigli affetti da queste patologie in altre aree esterne al Parco di Via Adda potrà avvisare: la Polizia Provinciale ai n. 0362.641725 / 335.6113075 e il Servizio Veterinario dell’ ATS (ex ASL) di Monza Brianza al n.039.6288028 (giorni feriali – orario ufficio) al n. 840500092 (giorni festivi)".

Intanto l'Ats della Brianza ha dichiarato tutta la Provincia di Monza e Brianza "zona di protezione contro la mixomatosi dei conigli" vietando l'ingresso o l'uscita di conigli vivi o morti, autorizzando la Polizia provinciale all'abbattimento degli esemplari malati, imponendo l'obbligo della vigilanza sanitaria e la distruzione degli animali morti mediante incenerimento tramite le ditte autorizzate.

Foto pubblicata da Luca Picozzi sul gruppo Facebook "Sei di Concorezzo se..."

Leggi anche

Wow, che wonderful work in farmacia!

Concorezzo, il saluto a Jean Valenti, papà dei sommelier italiani

Con Kibinti può bastare un libro per salvare la vita di un bambino

Ubriachi a colazione: tre in ospedale, uno in manette

Dalla Provincia un riconoscimento alla memoria per Davide Pellegrinelli

 

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI