Violenze sulla madre, in carcere insospettabile 48enne

avps_generica.jpgConcorezzo. Un calcio alla madre al termine di una accesa discussione: e la donna, già gravata da altre patologie, è finita a terra procurandosi delle fratture. Per questo un insospettabile 48enne concorezzese, residente in zona Malcantone, è finito ieri in carcere. L'uomo, celibe, libero professionista, incensurato, è stato arrestato nelle prime ore del mattino dai carabinieri della caserma di via Ozanam su mandato del Tribunale di Monza. La donna, 73 anni, si trova tuttora in ospedale in osservazione, anche per monitorare le precedenti patologie. L'episodio si era verificato lo scorso 25 giugno: in quella occasione erano intervenuti il 118 e i carabinieri che, ascoltando i racconti dell'anziana vedova e dei vicini di casa, hanno appreso con sconcerto che altri episodi, meno gravi, si ripetevano da oltre un anno. Discussioni, pare, legate a motivi economic, forse alla richiesta di soldi da parte dell'uomo.

Il concorezzese è rinchiuso nel carcere di Monza in attesa del confronto con l'autorità giudiziaria.

Immagine di repertorio

Leggi anche

Nuova Esselunga a Vimercate, dubbi e richieste di Concorezzo

Brianza Economica, premiati tre dipendenti della Adolfo Felisati

Centro Tennis, l'amaro sfogo di un utente

Pergole bioclimatiche? Chiedi un preventivo e beneficia delle agevolazioni

visflex_250x250.jpg



 

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI