Yousize, la app misura-scarpe che piace anche a D&G

yousize.jpgConcorezzo. Proprio oggi, su Instagram, Stefano Gabbana, ha pubblicato un post per fargli i complimenti. Già perché l’idea di Lorenzo Calvosa, 19 anni, di Concorezzo, e di Lorenzo Meregalli, 19 anni, di Monza, è tanto semplice quanto geniale. E se arriva a stuzzicare l’attenzione del signor D&G, le probabilità di un successo planetario sono concrete.

I due Lorenzo, che hanno studiato sui banchi del Liceo Zucchi a Monza per poi approdare all’università Bocconi di Milano (corso di laurea in Economia e Finanza), sono gli ideatori di “youSize”, una app, al momento disponibile solo per Apple ma presto fruibile anche da Android, che consente di non sbagliare taglia quando si ordinano scarpe online. Tre semplice passaggi, pochi secondi di attesa, ed ecco il numero che calza alla perfezione per il cliente. Senza perdere tempo, senza perdere soldi.

“Abbiamo sempre fatto acquisti su internet e ci è capitato spesso di dover rimandare indietro scarpe perché il numero non andava bene – spiega Lorenzo Calvosa, grande appassionato di motori, da sempre residente in centro in via Libertà – Ci siamo chiesti come poter supplire a questo inconveniente e da lì è nata l’idea di Yousize, basata su un algoritmo che mette a confronto numeri e modelli di svariate marche: se uno possiede un paio di Nike e vuole sapere qual è il numero corrispondente di un altro marchio, la nostra app glielo dice con certezza. E questo vale anche per le scarpe da donna o per quelle eleganti. Con le scarpe con il tacco è più problematico, ma ci stiamo attrezzando”.

Dopo la benedizione di Gabbana e un articolo sul Corriere, in questi giorni la app (gratuita) viaggia al ritmo di oltre 2000 download al giorno, ma la crescita pare esponenziale.

Dietro a una grande idea c’è sempre tanto lavoro. “Abbiamo studiato per oltre un anno come sviluppare una app visto che non avevamo nessuna conoscenza di elementi di programmazione – confessa Lorenzo – Dopo abbiamo impiegato altri sette mesi per realizzarla. Naturalmente abbiamo già depositato dei “brevetti” a liello europeo”.

In questi giorni non sono mancati notorietà, complimenti e anche proposte commerciali. “Vogliamo garantire un aggiornamento al mese – conclude Calvosa – Il prossimo obiettivo è dare risonanza internazionale alla nostra applicazione, facendola uscire dai confini nazionali. Lo sviluppo imprenditoriale è abbastanza prevedibile: vendere lo strumento alle aziende che vogliano migliorare il proprio servizio di vendita online”.

 

Le premesse per fare “boom” ci sono tutte. Complimenti!

Leggi anche

Davide Van De Sfroos sfida il gigante San Siro (e dopo lascia?)

Il bel gesto della titolare del bar Linda

Concorezzo Magica, arriva Harry Potter

yousize2.jpg

yousize3.jpg

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI