"Città che legge": premiati il Comune e i suoi cittadini

leggere.jpgConcorezzo. Un bellissimo riconoscimento, una certificazione dell'importanza delle politiche culturali concorezzesi. Il Centro per il libro e la lettura, istituto autonomo del Ministero dei Beni Culturali e delle attività culturali e del Turismo, d'intesa con l'ANCI, ha voluto promuovere e valorizzare, con la qualifica di "Città che legge" l'Amministrazione comunale che svolge e che si impegna a svolgere con continuità politiche pubbliche di promozione della lettura sul proprio territorio. Il Comune ha inviato la candidatura in risposta all’Avviso Pubblico emanato a fine 2016 dal Centro per il libro e la lettura e fra i 500 e più comuni partecipanti, Concorezzo è stato inserito nei 391 comuni che hanno il titolo “Città che legge”.  Attraverso la qualifica di "Città che legge", il Centro per il libro e la lettura intende riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale delle comunità urbane attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.

Concorezzo ha partecipato al bando e ha ottenuto il riconoscimento essendo in possesso di tutti i requisiti richiesti e grazie alle numerose iniziative di promozione della lettura proposte dalla Biblioteca in collaborazione con la scuola dell’infanzia, con la scuola primaria e secondaria di primo grado, inoltre consistenti sono le iniziative sul territorio in collaborazione con la libreria La Ghiringhella e con l’Archivio storico. Per diffondere l’importanza del libro, del racconto e della lettura fin dal primo anno di vita la biblioteca propone incontri con le neomamme collaborando con il Consultorio famigliare, con gli ambulatori pediatrici e con gli asili nido. Concorezzo ha anche aderito all’iniziativa “Maggio dei libri”, una campagna nazionale di promozione della lettura organizzata dal Centro del libro e la lettura. “ Questo riconoscimento – dichiara l’Assessore alla Cultura e all’Istruzione Antonia Rina Ardemani- ci fa piacere perché premia l’impegno della nostra Amministrazione per la qualità dell’attività proposta sul territorio e quello di tante associazioni cittadine che operano nel campo culturale per la crescita sociale e culturale dei nostri cittadini. Ora avremo la possibilità di partecipare ai Bandi specifici e riservati ai Comuni inseriti nell’Albo e ampliare così l’offerta di promozione alla lettura. Il nostro impegno è di proseguire convinti che la lettura sia fondamentale per la crescita di tutta la comunità”.

Un riconoscimento che è anche un invito a frequentare la meravigliosa biblioteca cittadina, uno dei poli culturali più interessanti e attivi della Brianza.

Leggi anche

Scintille dallo zaino, paura alle Torri

Calcio, Gsd Concorezzese si presenta

Malore, ragazza soccorsa in centro

Aria irrespirabile, la situazione al Malcantone non migliora

Imparare l'inglese divertendosi: ecco il September Camp

Aggiungi commento