Vittorini, San Rainaldo e il bandito Enrico si ritrovano in un cd: ecco Uomini e no

uominienoA.JPG

 

Concorezzo. Elio Vittorini e San Rainaldo, Luigi Grassi ed Angelo Pernice Villa, Giuseppe Levati e Giuseppe Villa, ma anche l'eretico Stefano, la ballerina Sibilla, il bandito Enrico e la giovane strappata alla vita dalla peste. Storia, passato e anche leggende che appartegono ai concorezzesi e che ora ti senti sfilare accanto, quasi che personaggi più o meno noti prendessero vita per raccontarsi un po' meglio. Li senti perché, questa volta, sono usciti dai libri o dai documenti sbiaditi e impolverati che parlano di loro. Li senti perché queste dieci storie concorezzesi sono diventate ballate nel cd "Uomini e no" che, sabato 6 settembre, in Villa Zoja, sarà presentato dagli autori, Gianluca Grossi & Radio Corneliani.
Ci sono voluti quasi due anni di lavoro per completare il progetto fortemente voluto dall'assessorato alla Cultura, Identità e Tradizione e che, entro fine settembre, sarà poi a disposizione della collettività (di sicuro sarà in vendita presso la Libreria La Ghiringhella, ma le prime copie potranno essere acquistate in occasione del concerto).
Un modo nuovo e appassionante di fare cultura grazie alla capacità di racconto e di far musica che hanno fatto apprezzare la band brianzola (Grossi e il suo gruppo sono di Agrate) anche da Davide Van De Sfroos.
uominienoB.JPG"Uomini e no" mischia folk, pop, country, reggae, rock per raccontare storie che non sono solo concorezzesi: se la letteratura di Vittorini non ha bisogno di presentazione (molto romantica la sua meno conosciuta storia di amore con la concorezzese Ginetta Varisco), se San Rainaldo potrebbe vantare anche una citazione nella Divina Commedia di Dante, se l'eresia dei catari è studiata da tutti sui libri di scuola, le altre storie raccontano fatiche, sogni, guerre e valori che accomunano tanta gente della nostra Brianza. E oltre.

gianlucagrossiband.jpg

"Raccontiano i nostri microcosmi, che non hanno nulla da invidiare alle epopee delle grandi città o dei sensazionalismi americani che da sempre condizionano la nostra cultura - spiega Grossi - Si continua a parlare di Jesse James, Tex Willer e compagnia bella, senza sapere che il nostro Enrico Colzani non ha nulla da invidiare a personaggi di questo tipo - Questo cd fa parte della "Trilogia del villaggio' che iniziata nel 2012 con Agrate si chiuderà con un lavoro dedicato a Vimercate".

I Radio Corneliani hanno registrato 7 dischi, e negli anni hanno collaborato con varie figure del mainstream nazionale come Davide Van De Sfroos e i Matrioska. Il 6 settembre in Villa Zoja si presenteranno quasi tutte le canzoni del cd, più altre storie che riguardano il circondario, compresa 'Era Milano', presentata al Teatro Nuovo per l'Expo tour. "Un grazie sentito - conclude Grossi - all'Amministrazione comunale che ha appoggiato il nostro progetto e l'ha accompagnato fino a oggi, all'ufficio Cultura e all'Archivio storico".

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI