Slider

Aiuti alle imprese dalla Regione: ecco gli angeli anti-burocrazia

regionelombardia.jpgMonza. Servizi per il settore ICT  e procedure ambientali, uniti dal denominatore comune della semplificazione. Sono i temi dei due progetti esecutivi degli “Angeli Anti burocrazia” di Monza e Brianza presentati oggi in Villa Reale, durante il primo appuntamento del ciclo di incontri “Gli Angeli Anti Burocrazia. Un nuovo strumento a sostegno delle imprese”, promosso da Regione Lombardia e Camera di commercio di Monza e Brianza alla presenza di Roberto Maroni Presidente di Regione Lombardia, Carlo Edoardo Valli Presidente della Camera di commercio di Monza e Brianza, Mario Melazzini Assessore alle attività produttive, ricerca e innovazione di Regione Lombardia, Roberto Scanagatti Sindaco del Comune di Monza e Presidente ANCI Lombardia e alcuni imprenditori del territorio.

 

I due progetti esecutivi Nello specifico il programma “Semplificazione dei servizi per le imprese del settore ICT” ha l’obiettivo di sostenere le piccole e medie imprese che esercitano nell’area tecnologica, con un’attenzione particolare al distretto Green High Tech del vimercatese, favorendo le imprese nell’accesso e nell’utilizzo dei servizi amministrativi e promozionali offerti dalla Pubblica Amministrazione, e supportando contestualmente le aziende e le Start up innovative del settore. Tra le fasi di lavoro affidate all’Angelo Anti Burocrazia sarà fondamentale l’individuazione delle criticità e l’elaborazione di proposte di semplificazione presso le singole imprese. Tra gli obiettivi del progetto, oltre a garantire alle aziende una maggiore funzionalità dei servizi, è prevista la realizzazione di sportelli di consulenza e supporto per le imprese del settore ICT. Il secondo progetto “L’Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) e il suo carico burocratico” è nato per semplificare i procedimenti amministrativi  a carico delle imprese in tema ambientale e in particolare lo scopo è quello di definire un percorso tecnico - amministrativo che velocizzi le procedure di rilascio delle autorizzazioni uniche ambientali (AUA), attraverso l’utilizzo di sistemi digitali. Le imprese dialogano con un unico interlocutore in via telematica, il SUAP,  per la presentazione delle domande di autorizzazione per  l’avvio di impresa e per il rilascio delle autorizzazioni. L’obiettivo è di ridurre degli oneri a carico delle imprese e di definire un protocollo di collaborazione interistituzionale che stabilisca  ruoli, competenze e responsabilità dei soggetti pubblici coinvolti, migliorando il sistema di gestione delle partiche con i servizi del Suap.