santalfredo
santalfredo

Duplice suicidio in carcere a Monza: denuncia shock della Cgil

carcere.jpgMonza. Due detenuti, a poche ore di distanza, si sono tolti la vita nel carcere di Monza giovedì. Il primo impiccandosi in infermeria, presumibilmente attorno alle ore 5,00. Il secondo è stato trovato dagli agenti penitenziari a terra attorno alle ore 11,00, per aver sniffato gas dal fornelletto in dotazione. Nonostante gli sforzi del personale penitenziario per salvarlo, non ce l'ha fatta. "Siamo enormemente dispiaciuti per questi drammi umani che noi agenti penitenziari non riusciamo a intercettare per tempo e che ci mettono di fronte alla nostra impotenza", ha commentato Calogero Lo Presti, coordinatore Fp Cgil Lombardia, esprimendo condoglianze ai parenti dei due detenuti. "Lavoriamo in condizioni difficili, pesanti e al contempo con soggetti delicati. Lavoriamo con senso del dovere e responsabilità e tanto più è per noi mortificante registrare la perdita di vite umane. Purtroppo queste situazioni pesanti portano molti agenti a serie depressioni, e anche noi avremmo bisogno di supporto per gestire disagio e stress. L'Amministrazione dovrebbe riflettere ad ampio raggio sulle modalità organizzative del sistema carcerario". L'uomo morto impiccato sarebbe un imprenditore brianzolo di 56 anni che, alcune settimane fa, era stato arrestato perché accusato di aver ucciso la compagna al termine di una lite. 

Leggi anche

Divieti di circolazione per il Papa: ecco la mappa

La piscina è pronta: ecco il bando per il gestore

Camera di Commercio: Monica Mauri nuovo segretario generale

Magazzino cinese in fiamme, paura per le esalazioni