santalfredo
santalfredo

A Roma il Monza gioca bene ma poi crolla

stadioolimpico.jpg

ROMA-MONZA 3-0

Anche allo stadio Olimpico il Monza patisce una sonora sconfitta, però a differenza dei tre precedenti capitomboli la squadra allenata da Giovanni Stroppa mostra un bel calcio. Il problema è che ancora troppe sono le disattenzioni difensive dei brianzoli, imperdonabili in un campionato come quello di Serie A. È paradossale che il Monza abbia nel primo tempo tenuto molto più il possesso della palla rispetto alla compagine guidata da Josè Mourinho ma che alla fine sia andato negli spogliatoi sullo 0-2. Oggi più che con l’Udinese ha pesato l’assenza contemporanea per infortunio di Pablo Mari e del suo sostituto come difensore centrale Andrea Ranocchia (oltre a D’Alessandro). Hanno dunque giocato Marrone e Caldirola (con rendimenti differenti), con lo spostamento di Carlos Augusto a centrocampo, dove il tecnico di Mulazzano ha preferito Pessina e Machin a Colpani e Valoti. Dall’altra parte Mourinho ha optato per un moderato turn-over in vista di match più impegnativi e dell’inizio dell’Europa League.

Davanti a una stadio quasi esaurito il Monza stavolta non si fa intimorire dal pubblico avversario e nei primi minuti gioca un calcio sontuoso, con i soliti fitti passaggi ma anche con verticalizzazioni interessanti. Peccato che proprio nel suo momento migliore, al 19’, un pallone spazzato via dalla difesa viene colpito di testa a centrocampo da Abraham, liberando Dybala che corre più veloce di Sensi e Caldirola e batte Di Gregorio con un gran sinistro. La risposta biancorossa è in un destro di Caprari dalla distanza che passa alto. Al

26’ c’è anche un’ottima opportunità per Abraham, ma invece di un gran sinistro il centravanti giallorosso liscia la palla. Al 32’ la Roma ipoteca il match: Marrone manca clamorosamente la palla di testa e Abraham ne approfitta per servire in mezzo dove Dybala anticipa Caldirola firmando la personale doppietta e il centesimo gol in Serie A. Lo stesso fantasista al 45’ serve in orizzontale Pellegrini che al limite dell’area svirgola.

Stroppa lascia Marrone negli spogliatoi proponendo Molina a centrocampo, Carlos Augusto arretrato e Marlon centrale di difesa. Dopo 45” Di Gregorio para in due tempi una conclusione di Dybala al termine di un contropiede romanista. All’8’ Caldirola salva sul tiro da ottima posizione di Pellegrini. Col Monza sbilanciato la Roma continua a trovare praterie. All’11’ Abraham si beve tutta la retroguardia biancorossa ma alla fine calcia a lato. Per i brianzoli ci prova Caprari ma il tiro va fuori. Non va invece fuori al 16’ la zuccata di Ibanez su corner di Pellegrini. Stroppa toglie Pessina, Caprari e Petagna per inserire Colpani, Ciurria e Mota. Proprio Ciurria fa sporcare i guanti a Rui Patricio ma per una parata agevole. Il Monza prova ad aggirare la retroguardia di casa, ma l’unico brivido al pubblico dell’Olimpico (circa 300 i tifosi giunti dalla Brianza) lo fornisce Machin scheggiando la traversa al 37’. 2’ dopo Di Gregorio salva d’istinto sul subentrato Belotti mentre nel finale c’è spazio per Bondo che rileva Sensi.

In sala stampa Stroppa è ovviamente sconsolato:Mi dispiace aver preso gol, il primo, perché su una palla a campanile non c’è stato il giusto atteggiamento. La squadra aveva avuto un ottimo approccio alla partita, sicuramente migliore rispetto a Napoli. In Serie A ogni disattenzione la paghiamo cara. Nel primo tempo la squadra mi è piaciuta, ma non riusciamo ad andare oltre al dominio del campo per parte della partita. È troppo poco. Si conclude poco in porta. A centrocampo ho giocatori con poca condizione fisica. In difesa oggi abbiamo recuperato Marlon e alla prossima recuperiamo Pablo Mari”.

Mourinho ha parlato bene degli avversari: “Hanno avuto più possesso palla di noi nel primo tempo. Il Monza è una squadra molto interessante, che sicuramente farà punti quando recupererà i giocatori infortunati. Ci ha messo in difficoltà anche nel secondo tempo. L’abbraccio con l’amministratore delegato del Monza, Adriano Galliani? Lui e Silvio Berlusconi dopo un 4-0 dell’Inter sul Milan vennero a farmi i complimenti. Sono persone che sanno come comportarsi nel calcio”.

Il Monza tornerà a giocare lunedì prossimo alle ore 18.30 all’U-Power Stadium contro l’Atalanta.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI