santalfredo-1.png
santalfredo-2.png

CEV Cup, la Vero Volley si qualifica ai quarti di finale

muroa3.jpg

VERO VOLLEY MONZA-SPOR TOTO ANKARA 3-0
 
Gli ottavi di finale sono stati ancora più semplici dei sedicesimi per la Vero Volley Monza, che si è sbarazzata con un doppio 3-0 dei turchi dello Spor Toto Ankara e che ora attende di conoscere chi tra i belgi dell’Haasrode Lovanio e gli spagnoli del Guaguas Las Palmas li affronterà nei quarti. Nella gara di ritorno disputata oggi all’Arena di Monza i ragazzi allenati da Massimo Eccheli non hanno sofferto le indisponibilità di Grozer, Grozdanov, Calligaro e Galliani (i primi due erano in panchina ma per onor di firma). Anche tra gli ospiti guidati da Serdar Uslu si è registrata l’assenza importante di Sharifi.
 
Davanti ai soliti pochi intimi presenti all’Arena in occasione delle partite di coppa non c’è voluto molto a Orduna e compagni per prendere le misure agli avversari, dove spiccavano le presenze di ben due ex rossoblù, Shoji e Buchegger.
 
Nel primo set sul 7-7 Karyagin e Beretta, alla fine premiato come MVP, mettono a segno 2 muri-punto che preludono alla fuga. Proprio la differenza a muro risulta un fattore determinante per le sorti del parziale, segnato dalle schiacciate di Dzavoronok da una parte e Güngör dall’altra. L’ennesimo muro di Beretta porta i locali sul 22-13. Un errore in attacco di Dzavoronok e 2 punti di Güngör ridanno fiato ai turchi, che però capitolano in seguito a una battuta errata di Shoji.
 
Il secondo set parte già molto male per gli ospiti, sotto per 5-0. A dare coraggio ai suoi compagni è Karacoç, un classe 2005 di talento e personalità, subentrato a Buchegger, che solo in questo parziale firma 6 punti (saranno 11 alla fine). Sull’8-3 però si scatena Davyskiba (anche per lui 6 punti nel parziale e 11 in totale) e i monzesi volano sul 14-3. Sul 19-10 fa il suo esordio un classe 2005 della Vero Volley, lo schiacciatore della Nazionale Under 18 Magliano, che poi nel terzo set firmerà 2 punti tra l’entusiasmo dei suoi compagni di squadra. Il finale di set è pieno di errori in battuta e anche il punto del 25-18 è un errore al servizio di Güngör.
 
Conquistata la qualificazione Eccheli mette a riposo Dzavoronok e schiera Katic mentre Uslu sostituisce Bidak e Doğruluk rispettivamente con Durmaz e Yilmaz. Quest’ultimo e Güngör fanno crollare la ricezione turca (79% a 38% per la Vero Volley nella terza frazione di gioco), ma ciò avviene perlopiù nella seconda parte del set. La prima parte risulta equilibrata, con Karyagin che si mette in evidenza (6 punti nel parziale). Sul 12-12 gli ospiti cedono e per la Vero Volley si aprono le autostrade: persino il palleggiatore Orduna mette a segno 1 punto in schiacciata prendendo la rincorsa. Rientra Magliano (per Davyskiba) e successivamente esordiscono pure Rossi (al posto di Beretta) e Gianotti (al posto di Orduna). Il 25-20 finale lo firma Galassi.
 
Il prossimo appuntamento col campo della formazione monzese è previsto per domenica prossima, quando alle ore 18 anticiperà l’undicesima giornata di ritorno di Superlega in programma il 6 marzo: davanti alle telecamere di Rai Sport sfiderà in trasferta la Cucine Lube Civitanova.
 
 
FOTO ROBERTO DEL BO

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI