Colpani torna al gol, il Monza torna alla vittoria

pessina.jpg

MONZA-SASSUOLO 1-0
 
Niente di eclatante ma la reazione del Monza alle ultime due pesanti sconfitte c’è stata: oggi all’U-Power Stadium contro il Sassuolo non solo è arrivata la vittoria ma è arrivata una prestazione convincente, soprattutto in difesa. La “formica” biancorossa dopo essere passata in vantaggio ha controllato la gara senza troppi affanni, apparendo però ancora sprecona al momento dell’ultimo passaggio. Un problema che si spera verrà risolto dagli innesti di Zerbin e Djuric, oggi subentrati nella ripresa e già mostratisi vivaci e precisi; per la concretezza attendiamo le prossime partite.
 
Il Monza ha dunque bissato il successo per 1-0 della gara di andata, tornando a battere il Sassuolo in casa dopo quasi 20 anni.
 
Per l’incontro di oggi l’allenatore del Monza, Raffaele Palladino, che non ha potuto disporre dello squalificato Gomez, degli infortunati Caprari, Vignato e Gagliardini e di Machìn, impegnato con la Nazionale della Guinea Equatoriale nella Coppa d’Africa, ha proposto, rispetto al match perso con l’Empoli, Di Gregorio in porta per Sorrentino, D’Ambrosio in difesa per Izzo, Birindelli, Akpa-Akpro e Ciurria a centrocampo rispettivamente per Pedro Pereira, Gagliardini e Kyriakopoulos e nel reparto offensivo Valentin Carboni per Mota, che a sua volta è partito da centravanti al posto di Colombo. Il Sassuolo guidato da Alessio Dionisi era privo degli infortunati Obiang, Defrel, Toljian e Berardi.
 
Davanti ai 9882 spettatori dell’U-Power Stadium, di cui circa 200 di fede neroverde, il Monza inizia finalmente col piglio giusto e già al 3’ si rende pericoloso con una conclusione di Birindelli da posizione defilata che gonfia la rete esterna. Il Sassuolo risponde al 9’ con un rasoterra di Thorstvedt che sfila a un metro dal palo. I brianzoli manovrano bene, anche se faticano a creare ulteriori problemi alla porta difesa da Consigli finché al 22’ Mota va in gol di testa, ma la bella rete viene annullata dal Var per un precedente fuorigioco millimetrico della punta biancorossa. Il pericolo scampato scuote gli ospiti che al 27’ si vedono respingere da Di Gregorio una botta di Laurentiè e 2’ dopo assistono al gran sinistro di Thorstvedt che si stampa sul palo. Gol mancato, gol subito e al 31’ Mota arriva sul fondo e serve indietro per Colpani che, spalle alla porta, si gira e con un rasoterra che passa sotto le gambe di Ferrari batte Consigli. Non succede più nulla di rilevante fino all’intervallo, quando Palladino manda a fare la doccia il negativo Akpa-Akpro per inserire Bondo.
 
Al 3’ Valentin Carboni vola via in contropiede e conclude con un sinistro a lato di un paio di metri. 10’ dopo l’argentino viene rilevato dall’esordiente in maglia biancorossa Djuric, che si posiziona da centravanti facendo arretrare Mota. Al 16’ la partita viene interrotta per quasi 4’ a causa di un incidente nella Curva Nord: un ultrà neroverde che era a cavalcioni della ringhiera è infatti caduto a terra 3 metri sotto; sembra che non sia in pericolo di vita. Il Sassuolo prende in mano il pallino del gioco e il Monza prova a far male in contropiede. Al 32’ esordisce in biancorosso anche Zerbin, subentrato per Colpani ma posizionatosi a sinistra. 10’ più tardi entrano anche Izzo per l’affaticato Caldirola e Bettella, all’esordio stagionale, per Pessina. Al 5’ dei 10’ di recupero il Sassuolo crea l’unica occasione pericolosa del secondo tempo: sul cross dalla sinistra di Ceide anticipa tutti Mulattieri che però spara alta la sfera.
 
In sala stampa Dionisi è amareggiato: “Premesso che il Monza è una squadra che ha qualità, noi siamo partiti frenati, non vincendo i contrasti. Il Monza ci veniva a prendere nella nostra area mentre noi non andavamo a prendere loro. Il gol lo abbiamo preso proprio per quello, oltre che per un errore arbitrale che ha dato il via all’azione, e tra l’altro dopo aver creato due importanti occasioni da gol. Nel secondo tempo i ragazzi mi sono piaciuti, ma se vuoi i risultati te li devi andare a prendere”.
 
Palladino ha giù la voce, ma può rilassarsi dopo una settimana sulla graticola: “Quella di oggi è una vittoria molto importante perché ho rivisto lo spirito di squadra, di grande gruppo, che ha reagito alla sconfitta di Empoli. La mia squadra è stata solida, compatta, ha rischiato ‘zero’, voleva fortemente questa vittoria. Faccio i complimenti a tutti, soprattutto ai subentrati che sono entrati alla grande. Dobbiamo continuare così. I nuovi arrivati stanno dando vivacità e anche stimoli a chi già era qua. Il gol annullato per fuorigioco? Credo sia il quarto che quest’anno ci è stato annullato per millimetri. Speriamo che la regola venga rivista. Colpani? Anche a me era capitata una flessione la prima volta che ero stato convocato in Nazionale. Ma oggi si è ripreso e ha disputato anche lui una bella partita”.
 
Il Monza tornerà in campo sabato prossimo alle ore 15 al Bluenergy Stadium per affrontare l’Udinese.
 
 
FOTO AC MONZA