La Saugella suona la nona all'Arena di Monza

orthmanntuffo.jfif

SAUGELLA MONZA-BOSCA SAN BERNARDO CUNEO 3-1
 
La nona sinfonia è stata servita all’Arena di Monza e il quarto e ultimo movimento è coinciso con l’Inno alla Gioia per la Saugella: 3 set a 1 contro la Bosca San Bernardo Cuneo e recupero della seconda giornata di ritorno che va in archivio. Il nono successo consecutivo della compagine allenata da Marco Gaspari consolida le rosablù tra le 4 “reginette” del campionato di Serie A1, quelle che al 99% si contenderanno lo scudetto (anche se la capolista Imoco Conegliano è nettamente favorita sulle altre).
 
La capitana Heyrman (Mvp del match con 16 punti di cui 6 a muro) e le sue compagne hanno vendicato la sconfitta per 3-0 patita nella gara di andata grazie anche alle pesanti assenze tra le fila ospiti delle infortunate Ungureanu e Degradi e del neoacquisto Matos. La Saugella ha però giocato una più che buona pallavolo, non eccezionale a causa dell’incostanza in ricezione e in attacco. Da segnalare l’ottima prestazione in difesa, oltre che a muro (19-8), da parte di tutte le giocatrici, un segnale molto positivo di recupero della condizione fisica dopo l’epidemia di “coronavirus” nel gruppo squadra.
 
Nel solito deserto dell’Arena vietata al pubblico per le normative anti-Covid, la formazione brianzola parte subito forte portandosi sul 12-5 grazie a una serie di muri (4-1 il computo nel parziale). Poi tiene a distanza le avversarie guidate da “coach” Andrea Pistola e nel finale Carraro e Obossa rilevano rispettivamente Orro e l'"ex" Van Hecke. Proprio Obossa si mette in mostra con 2 punti in attacco poco prima del 25-19.
 
Nel secondo set a partire bene è invece la Bosca San Bernardo, che va a +4 (2-6). Le padrone di casa portano pazienza e trascinate da Begic (6 punti nel parziale e 16 alla fine) raggiungono le piemontesi sul 19-19. L’“ex” Candi piazza 2 punti in schiacciata e muro, ma la Saugella ne infila poi 6 consecutivi (2 attacchi e 1 muro di Begic, 2 ace di Van Hecke e 1 muro di Heyrman) chiudendo 25-21.
 
Il terzo set vede le locali calare in ricezione e soccombere nonostante i 6 punti della scatenata Heyrman, che con 2 muri aveva portato la Saugella sul 6-3. Tra le piemontesi sale in cattedra Giovannini, ben servita dall’ex palleggiatrice della Nazionale, Signorile, autrice del punto del 19-19 che da il la alla fuga decisiva. Nel finale di set si mette in evidenza anche la centrale Zakchaiou con un muro e una schiacciata.
 
L’ultima frazione di gioco è a senso unico: l’8-1 conclusivo nei muri è già significativo. Sul 5-5 la Saugella mette la freccia e arriva agevolmente sul 24-14 con un contributo importante di punti anche di Orthmann e Danesi. Poi succede l’impensabile: le cuneesi mettono in campo la massima concentrazione e, complice un rilassamento del gruppo monzese, rimontano fino al 24-21 trascinate da Zakchaiou e Bici. Per chiudere la contesa deve rientrare in campo Van Hecke e schiacciare forte.
 
Per arrivare in doppia cifra di vittorie di fila la Saugella dovrà superare anche la difficile prova di domenica prossima, quando alle ore 17 sarà ospitata da Il Bisonte Firenze nel recupero della terza giornata di ritorno.
 
 
FOTO ROBERTO DEL BO
Aggiungi commento