Per il Monza un pareggio a Verona con rammarico

verona.jpg

HELLAS VERONA-MONZA 1-1
 
Poteva essere la volta buona che il Monza tornasse alla vittoria a Verona, che manca da 43 anni, ma è mancato un po’ di cinismo nelle poche occasioni costruite dai ragazzi guidati da Raffaele Palladino. Alla fine i biancorossi tornano a casa dallo Stadio Marcantonio Bentegodi con un pareggio sofferto ma giusto contro la terzultima in classifica allenata dal duo composto da Marco Zaffaroni e Salvatore Bocchetti, il primo un grande ex sia da giocatore che da allenatore e per questo omaggiato dai 1200 tifosi brianzoli con uno striscione recante la scritta “Ciao Zaffa, ben ritrovAto!”.
 
Palladino, che oggi non ha avuto a disposizione gli infortunati Rovella, Mota e Marlon, ha proposto la stessa formazione vittoriosa 8 giorni prima sull’Empoli. Zaffaroni non ha potuto contare su Henry, Ngonge, Sulemana, Ceccherini, Hien e Lasagna.
 
L’avvio è di marca gialloblù, con i brianzoli che faticano a uscire dalla propria metà campo. Ciò nonostante la prima occasione è biancorossa: al 10’ un sinistro di Pessina dal limite passa alto. Il Verona risponde al 18’: Di Gregorio respinge un tiro-cross di Kallon. I padroni di casa collezionano corner ma senza creare grossi pericoli alla porta brianzola. Al 39’ un debole sinistro rasoterra di Ciurria viene bloccato dall’estremo difensore scaligero Montipò. Al 44’ un colpo di testa del centravanti biancorosso Petagna termina alto.
 
Il secondo tempo si apre con in campo Machìn per Birindelli e Pessina avanzato sulla tre quarti con Ciurria arretrato a centrocampo. L’avvio è ancora difficoltoso per il Monza che al 6’ passa in svantaggio: Verdi intercetta un pallone vagante in area dopo una serie di rimpalli e calcia con violenza piegando le mani a Di Gregorio. I biancorossi subiscono il colpo e al 9’ rischiano grosso quando un’azione di contropiede veronese si conclude con un destro di Gaich bloccato da Di Gregorio. Sul capovolgimento di fronte i brianzoli pareggiano al termine di una pregevole triangolazione Petagna-Carlos Augusto-Sensi. Al 15’ Caprari approfitta di un rimpallo e s’invola verso la porta difesa da Montipò infilando il pallone in rete ma il Var annulla per fuorigioco. Palladino prova prima a inserire Colpani per Sensi e quindi Valoti per Caprari. Al 43’ il Monza spreca la palla del 2-1, quando Pessina fa qualche dribbling di troppo in area e alla fine calcia alto.
 
In sala stampa Palladino si è dichiarato soddisfatto per il pareggio ma anche un po’ rammaricato per gli ulteriori 2 punti che si sarebbero potuti portar via da Verona: “Nei primi 30’ non siamo stati bravi a subire la pressione alta del Verona. Ci hanno tolto un po’ il palleggio. Abbiamo sbagliato qualche scelta e ci siamo incasinati, però abbiamo subito poco: gli avversari non hanno avuto alcuna occasione clamorosa. Poi abbiamo trovato le misure. Nel secondo tempo siamo partiti bene, reagendo subito dopo il gol. Ho visto un ottimo secondo tempo. Negli ultimi 10’ ci siamo un po’ accontentati del pareggio. Comunque siamo felici del risultato e della prestazione. Petagna? Sta facendo un grande percorso dopo un inizio difficile a causa della mancanza del ritmo gara. Gli manca solo qualche gol. Pessina? Era dispiaciuto per il gol fallito nel finale. Sensi? Ha fatto una partita strepitosa, ha dato molto fastidio al Verona. Perché solo tre cambi? In effetti sono amante dei cinque cambi perché i ragazzi meritano tutti di giocare. Infatti stavo per fare altri due cambi, ma vedendo che la squadra andava bene ho avuto paura di toccarla”.
 
Zaffaroni è fiducioso riguardo alla salvezza dell’Hellas: “Oggi abbiamo disputato una buona partita nella prima parte del primo tempo contro un Monza organizzato, con qualità di palleggio. Abbiamo giocato bene anche all’inizio del secondo tempo. L’unica pecca è stata quella di non aver difeso il vantaggio. Abbiamo comunque tenuto duro portando a casa un risultato positivo. Lo striscione dei tifosi del Monza? Li ringrazio perché quello di Monza è un ambiente al quale sono molto legato. Lì ho passato dei begli anni”.
 
Il Monza tornerà in campo sabato prossimo alle ore 15 ospitando all’U-Power Stadium la Cremonese.