santalfredo-1.png
santalfredo-2.png

lavoro

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORESono circa 66mila le assunzioni previste nel mese di novembre in Lombardia, vale a dire il 22,2% del totale nazionale. Al primo posto, in valori assoluti, c’è Milano con 31.510 entrate previste, seguita da Brescia (7.190) e Bergamo (6.090). A Lodi la quota di assunzioni previste di giovani fino a 29 anni è la più alta, pari al 48% del totale, seguono Brescia (46%), Como (45%) e Bergamo, Sondrio e Varese (tutte al 44%). Emerge da una elaborazione del Servizio Studi, statistica e programmazione della Camera di Commercio di Milano, Monza-Brianza e Lodi su dati Unioncamere - ANPAL, Sistema Informativo Excelsior, 2017

Focus giovani a Milano. A Milano le assunzioni previste dalle imprese nel mese di novembre sono oltre 31mila, il 43% è rappresentato da giovani under 30. Tra le professioni in cui i giovani sono più ricercati ci sono gli addetti all’accoglienza (il 66% delle assunzioni nel settore riguarda under 30), farmacisti, biologi e specialisti in scienze informatiche (entrambi i gruppi professionali sono al 65%) e i cuochi camerieri e professioni legate al settore della ricettività (64%). Guardando al settore economico al primo posto c’è il turismo, dove la quota di giovani richiesti è pari al 57%, poi il commercio (53%) e chimica e farmaceutica e trasporti (entrambi 41%). Il 54% delle richieste di diplomati è rivolta ai giovani, per la laurea la quota è al 44%.

Focus giovani in Brianza. Delle 4.150 assunzioni previste dalle imprese di Monza e Brianza nel mese di novembre, il 43% è rappresentato da giovani under 30. Tra le professioni in cui i giovani sono più ricercati ci sono gli operatori della cura estetica (il 74% delle assunzioni nel settore riguarda under 30), i commessi e il personale qualificato in negozi  e nella grande distribuzione (rispettivamente 68% e 66%) e cuochi camerieri e professioni legate al settore della ricettività (62%). Guardando alle assunzioni previste di giovani fino a 29 anni, per settore economico al primo posto c’è il turismo, dove la quota di giovani richiesti è pari al 59%, poi il commercio (53%) e i servizi alle persone (43%). Sulla preparazione scolastica, il 51% delle richieste di diplomati è rivolta ai giovani, per la laurea la quota è al 43%.

In Camera di Commercio di Milano, Monza e Brianza e Lodi, quattro Istituti scolastici di secondo grado di Monza e Brianza hanno il Premio “Storie di Alternanza” per aver realizzato le migliori storie di alternanza scuola-lavoro, ideate, elaborate e realizzate dai ragazzi attraverso la realizzazione di video pillole con il supporto dei tutor scolastici e delle imprese.

Il Premio “Storie di alternanza” - Sessione II Semestre 2017 è un’iniziativa promossa dalle Camere di commercio italiane con l’obiettivo di accrescere la qualità e l'efficacia dei percorsi di alternanza scuola-lavoro grazie alla collaborazione attiva delle imprese e di altri enti coinvolti nel progetto, attraverso il “racconto” delle attività svolte e delle competenze maturate nel percorso di alternanza scuola-lavoro.

Secondo i criteri di valutazione identificati dalla commissione esaminatrice, tra cui la creatività del racconto audiovisivo, la qualità del progetto e dei materiali utilizzati e la capacità di raccontare le competenze acquisite durante il percorso di alternanza, il primo video classificato nella Sezione Licei è stato realizzato dall’istituto L.A.S. “Amedeo Modigliani” di Giussano, grazie alla collaborazione di 61 studenti. Il video è tra i tre vincitori proclamati da Unioncamere al concorso nazionale della categoria dei Licei

Il secondo premio locale va al Liceo Scientifico “F. Enriques” di Lissone con 25 dei suoi studenti, il terzo premio locale al Liceo Giuseppe Parini e a 29 studenti dell’istituto di Seregno. Per la Sezione Istituti tecnici e professionali, a classificarsi per primo è stato l’istituto IIS Martin Luther King di Muggiò con 12 studenti che hanno partecipato al progetto.

Focus giovani a Lodi. A Lodi le assunzioni previste dalle imprese a novembre sono poco più di mille, di queste 1 su 2 è rivolta a giovani che hanno fino a 29 anni. Tra le professioni in cui i giovani sono più ricercati ci sono gli operai specializzati nelle industrie chimiche e della plastica (79%), gli operai specializzati e  i conduttori di impianti nell’industria alimentare (70%) e i commessi (67%). A Lodi il settore più “young” è il commercio, dove la quota di giovani richiesti è pari al 57%, poi le costruzioni e la chimica-farmaceutica (entrambe al 53%). %). Sulla preparazione scolastica, il 58% delle richieste di diplomati è rivolta ai giovani, per la laurea la quota è al 41%.

*/ ?>

Dalla Brianza

66.000 nuove assunzioni in Lombardia: benessere e cucina in vetta

66.000 nuove assunzioni in Lombardia: benessere e cucina in vetta

Sono circa 66mila le assunzioni previste nel mese di novembre in Lombardia, vale a dire il 22,2% del totale nazionale. Al primo posto, in valori assoluti, c’è Milano con 31.510 entrate previste, seguita da Brescia (7.190) e Bergamo (6.090). A Lodi la quota di assunzioni previste di giovani fino a 29 anni è la più alta, pari al 48% del totale, seguono Brescia (46%), Como (45%) e Bergamo, Sondrio e Varese (tutte al 44%).

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Cerchi lavoro? Sei senza occupazione da 12 mesi? Il Comune di Concorezzo e Afol Brianza offrono una opportunità gratuita di formazione per 20 persone. Iscrizioni entro il 12 marzo. Al termine del percorso di 80 ore verrà rilasciato un certificato di idoneità allo svolgimento della mansione di baby sitter. Il corso è finanziato tramite le misure Dote unica lavoro e Garanzia giovani.

Il corso si svolgerà a Concorezzo, in Municipio.

Clicca qui per ulteriori dettagli e iscrizioni

LO SAPEVI CHE? A Concorezzo una scuola professionale d'eccellenza

Il Centro di Formazione Professionale “Guglielmo Marconi” nasce a Concorezzo in via De Amicis nel 2013 ed è parte integrante di Afol Monza Brianza, agenzia di formazione e orientamento al lavoro della Provincia di Monza e della Brianza.

I corsi. Si realizzano corsi di prima formazione per ragazzi in obbligo formativo (qualifica triennale e diploma di IV anno); corsi diurni e serali per lavoratori, lavoratori in CIG. mobilità e professionisti (nell’ ambito amministrativo, elettrico, informatico, tecnologico avanzato, sociale e cura della persona), corsi post-diploma, corsi per dipendenti di Enti pubblici, corsi di formazione per dipendenti e apprendisti aziendali.

Mission. La finalità principale del CFP “G.Marconi” è quella di promuovere la formazione professionale armonizzandola con quella culturale, civile,sociale dei giovani per consentire, in modo consapevole, il loro ingresso nella società e/o il loro inserimento nel mondo del lavoro con un adeguato bagaglio di competenze specifiche spendibili nei vari campi professionali. Tutto questo implica una didattica non solo mirata alla profondità dei contenuti, ma anche ad introdurre nei giovani criteri e attitudini che permettano loro di capire e fronteggiare il cambiamento e l’evoluzione che la società propone in modo sempre più veloce giorno dopo giorno. Ci si propone quindi di preparare i giovani ad affrontare una società che porta ad un processo continuo di educazione ed autoeducazione lungo tutto l’ arco della vita. I Docenti del CFP ricercano approcci didattici sempre nuovi, più diretti e personalizzati che riescano a portare con gradualità a livelli sufficienti anche alunni con trascorsi scolastici sofferti.

I rapporti con il territorio. Il CFP “G. Marconi” è in stretto contatto con le varie realtà territoriali ed internazionali per tenersi aggiornato con gli sviluppi socioeconomici del mondo del lavoro e delle tecnologie. La formazione è progettata in collaborazione con aziende o associazioni di aziende, avvalendosi anche del contributo di professionisti e di docenti universitari. Numerosi interventi di ricerca, orientamento, prevenzione della dispersione sono realizzati in raccordo con il sistema scolastico, attraverso la collaborazione con singoli Istituti e reti di scuole tra le più significative, e con i comuni del bacino di utenza.

Spazi e laboratori. Il CFP “G. Marconi” per offrire ai propri allievi una formazione sempre aggiornata all’evoluzione tecnologica del mondo del lavoro, dispone di spazi e laboratori appositamente attrezzati:

aule didattiche dotate di LIM (lavagna interattiva multimediale);

aule informatiche collegate in rete, con accesso in internet;

strumenti multimediali e software costantemente aggiornati;

laboratori d’impianti elettrici;

l’aula magna attrezzata con impianto multimediale può ospitare gruppi per attività di formazione e orientamento.

Grazie all’insieme di risorse tecnologiche ed umane il CFP “G.Marconi” è in grado di offrire una formazione professionale di alta qualità.

Orario di segreteria

La segreteria del C.F.P. di Concorezzo è aperta nelle seguenti fasce orarie:

Venerdì: 8.30-13.30

Lunedì-Giovedì: 8.45-13.30/14.15-15.45

Contatti

CFP “Guglielmo Marconi” – Via E. de Amicis 16 – Concorezzo (MB)

Tel: 039.5979698 – Fax 039.9719351

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

WEB: www.afolmonzabrianza.it 

*/ ?>

Cultura

A Concorezzo corso (gratuito) per diventare baby sitter certificata

A Concorezzo corso (gratuito) per diventare baby sitter certificata

Concorezzo. Cerchi lavoro? Sei senza occupazione da 12 mesi? Il Comune di Concorezzo e Afol Brianza offrono una opportunità gratuita di formazione per 20 persone. Iscrizioni entro il 12 marzo. Al termine del percorso di 80 ore verrà rilasciato un certificato di idoneità allo svolgimento della mansione di baby sitter. Il corso è finanziato tramite le misure Dote unica lavoro e Garanzia giovani. Il corso si svolger&agra

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. In questo periodo di difficile congiuntura economica, due offerte di lavoro fanno sicuramente notizia. L'agriturismo La Camilla sta cercando un/una segretaria/o con ottima conoscenza dell'inglese, predisposizione al contatto con il pubblico, gradite ma non necessariamente indispensabili esperienze pregresse nel campo turistico, disponibile a lavorare su turni e nel week end. Invio cv a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. L'agenzia immobiliare Tempocasa di via Libertà, invece, è alla ricerca di un venditore/venditrice: si propone un fisso di 1000 euro mensili + provvigioni. Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

*/ ?>

Cronaca

AAA, lavoro offresi: un posto da segretario/a e uno da agente immobiliare

AAA, lavoro offresi: un posto da segretario/a e uno da agente immobiliare

Concorezzo. In questo periodo di difficile congiuntura economica, due offerte di lavoro fanno sicuramente notizia. L'agriturismo La Camilla sta cercando un/una segretaria/o con ottima conoscenza dell'inglese, predisposizione al contatto con il pubblico, gradite ma non necessariamente indispensabili esperienze pregresse nel campo turistico, disponibile a lavorare su turni e nel week end. Invio cv a Questo indirizzo email è protetto dagli spambot

 

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

Vimercate. Pubblichiamo integralmente la nota dei lavoratori Bames e SEM sul dispositivo del Giudice relativo alla costituzione di parte civile. Come ormai è noto ai più, la questione prosegue da anni: dai tempi della chiusura della storica Ibm, il comparto non ha mai avuto periodi di autentica quiete. E questo è l'ennesimo capitolo.

IL COMUNICATO

"SODDSIFATTI PARZIALMENTE...SI, PERO'..."

Il dispositivo e le sentenze del Giudice si applicano, ma si possono anche NON condividere. Come ex dipendenti Bames-Sem, siamo parzialmente soddisfatti per essere stati ammessi quale Parte Civile, anche se solo per il danno morale, nel procedimento giudiziario relativo al fallimento Bames.

 

NON CONDIVIDIAMO: 

  • l’esclusione del Sindacato come Parte Civile.  Come lavoratori avevamo creduto, negli accordi sottoscritti dal sindacato sulla possibilità di reindustrializzazione e quindi la possibilità di un nuovo sviluppo industriale ed occupazionale nell’ ex area IBM.

 

  • l’esclusione del danno economico dei lavoratori maturato nel post-fallimento. E’ la differenza economica tra quanto sarebbe stato lo stipendio nominale ed il contributo degli ammortizzatori sociali (CIGS e mobilità). Questo danno economico non è “coperto” dai curatori fallimentari.  Ci sono circa 80 x dipendenti che terminati gli ammortizzatori sociali (tra ottobre e dicembre 2017) che non avendo trovato nessun lavoro e non potendo andare in pensione, non hanno nessun reddito. Chi risarcirà questi nostri ex colleghi per il danno economico e sociale causato dalla dirigenza Bartolini?

 Come ex lavoratori Bames e Sem ci siamo insinuati come Parte Civile, perché:

  • speravamo che questa nostra iniziativa servisse per scoraggiare eventuali altri "pseudo-industriali" in questi comportamenti “poco corretti”.

 

  • speravamo anche che, un dispositivo/sentenza a noi lavoratori totalmente favorevole, avrebbe potuto creare, su queste tematiche, un precedente in giurisprudenza; …chiedavamo troppo alla Giustizia?...     

 In conclusione, come già detto, siamo parzialmente soddisfatti, ma come lavoratori e lavoratrici ex Bames-Sem siamo orgogliosi di tutte le iniziative e le lotte che, con il supporto delle Organizzazioni Sindacali, abbiamo fatto in questi anni. Siamo orgogliosi di aver portato il gruppo dirigente e la famiglia Bartolini in un’aula di tribunale. Chiediamo che vengano accertate le responsabilità di chi ha portato delle importanti realtà industriali al fallimento per bancarotta fraudolenta, chiediamo che sia fatta Giustizia.

 

Comitato lavoratori e lavoratrici ex Bames-Sem 

 

*/ ?>

Dalla Brianza

Bames e Sem: domina l'inquietudine

Bames e Sem: domina l'inquietudine

  Vimercate. Pubblichiamo integralmente la nota dei lavoratori Bames e SEM sul dispositivo del Giudice relativo alla costituzione di parte civile. Come ormai è noto ai più, la questione prosegue da anni: dai tempi della chiusura della storica Ibm, il comparto non ha mai avuto periodi di autentica quiete. E questo è l'ennesimo capitolo. IL COMUNICATO "SODDSIFATTI PARZIALMENTE...SI, PERO'..." Il dispositivo e le sentenze del Giudice si a

Concorezzo. Cuochi, camerieri, responsabili di cucina e altre figure. La prossima apertura di America Graffiti a Concorezzo porta con sè un po' di posti di lavoro.

La catena America Graffiti, nata a Forlì nel 2008, sbarcherà lungo la provinciale Monza-Trezzo al confine con Vimercate. La catena di ristorazione si aspira ai diner, ristorante nato tra gli anni ’20 e ‘30 del ‘900, diffuso negli Stati Uniti, che ha visto il suo maggior successo negli anni ’50. Da sempre, luogo di ritrovo dei giovani, cornice di amori, avventure e divertimento: il Diner è l’icona d’America per eccellenza che offre una vasta gamma di piatti della cucina americana, in un’atmosfera informale, casual e caratteristica. Con America Graffiti rivivi l’atmosfera degli anni ’50 ed è il luogo ideale per un pranzo prima di tornare a lavoro, una cena fra amici o per festeggiare un evento speciale.

Qui le offerte di lavoro: https://lavoro.cigierre.com/jobs.php

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Cronaca

Cuochi, camerieri e coordinatori: lavoratori cercansi

Cuochi, camerieri e coordinatori: lavoratori cercansi

Concorezzo. Cuochi, camerieri, responsabili di cucina e altre figure. La prossima apertura di America Graffiti a Concorezzo porta con sè un po' di posti di lavoro. La catena America Graffiti, nata a Forlì nel 2008, sbarcherà lungo la provinciale Monza-Trezzo al confine con Vimercate. La catena di ristorazione si aspira ai diner, ristorante nato tra gli anni ’20 e ‘30 del ‘900, diffuso negli Stati Uniti, che ha visto il suo maggior succe

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORECassieri, allievi pescheria, allievi panificazione, call center, manutentori, assistenti logistica, persino sommelier. Decine di posti di lavoro a Milano, in provincia e anche in Brianza. Esselunga, reduce dalla festa per i 90 di patron Berbardo Caprotti, continua a mostrare il volto di una azienda sana e in espansione (a breve aprirà il nuovo market di Monza, leggi qui). Sul sito internet della catena di supermercati made in Brianza sono presenti tantissime offerte di lavoro, molte a tempo pieno, altrettanto part-time, alcune sotto forma di stage. A questa pagina tutte le offerte suddivise tra posti nella sede centrale e quelli suddivisi nei vari negozi. Le candidature scadono il 12 ottobre. Nella foto sotto la nuova Esselunga di Monza al confine con Concorezzo.

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

*/ ?>

Cronaca

Esselunga assume a Milano e Provincia: decine di posti di lavoro, anche in Brianza

Esselunga assume a Milano e Provincia: decine di posti di lavoro, anche in Brianza

Cassieri, allievi pescheria, allievi panificazione, call center, manutentori, assistenti logistica, persino sommelier. Decine di posti di lavoro a Milano, in provincia e anche in Brianza. Esselunga, reduce dalla festa per i 90 di patron Berbardo Caprotti, continua a mostrare il volto di una azienda sana e in espansione (a breve aprirà il nuovo market di Monza, leggi qui). Sul sito internet della catena di supermercati made in Brianza sono presen

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREEsselunga, presente a Monza e in Brianza con 11 negozi, ricerca personale per il potenziamento territoriale dell’organico. Le opportunità sono numerose e coinvolgono i negozi sia di Monza che della provincia: Esselunga è interessata ad assumere 2 specialisti macelleria nel negozio di Vimercate, 2 specialisti pescheria nel negozio di Monza viale Libertà e 10 allievi panificazione per gli store di Monza e Macherio. Sono, inoltre, 40 le posizioni aperte per il ruolo di cassiere – ausiliario alle vendite a Vimercate, Monza, Macherio e Arcore. Costante è poi l’interesse a incontrare candidati che ambiscano a sviluppare una carriera manageriale all’interno dei punti vendita della Brianza con il ruolo di Allievo carriera direttiva di negozio; inoltre, per il potenziamento dei Bar Atlantic – insegna del Gruppo Esselunga e realtà consolidata della ristorazione presente con oltre 87 bar – è aperta una ricerca per il negozio di Macherio.

L’inserimento prevede, per tutte le posizioni, un programma formativo che comprenderà attività d'aula, formazione sul campo e affiancamenti a professionisti del settore. Esselunga offre a tutti i neo assunti e ai suoi collaboratori un percorso di crescita e di formazione continua: le persone sono al centro di tutti i piani formativi aziendali che valorizzano impegno, serietà e passione per il proprio lavoro. Con oltre 390.000 ore di corsi erogati ogni anno, la formazione è una leva fondamentale per sostenere lo sviluppo professionale e personale dei collaboratori e con esso la crescita dell’intera organizzazione. Da lungo tempo Esselunga si è dotato di un vero e proprio learning center interno per accompagnare le persone nello sviluppo di abilità e competenze attraverso percorsi di formazione teorica e pratica.
Tutte le posizioni aperte sono pubblicate sul sito careers di Esselunga dedicato alla selezione del personale, www.esselungajob.it, che rappresenta l’unico canale attraverso cui è possibile candidarsi. Per registrare la propria candidatura è, quindi, possibile consultare la sezione Lavora con noi/Negozio presente sul sito e proporsi entro il prossimo 30 settembre.
ESSELUNGA è una delle principali catene italiane del settore della grande distribuzione che opera attraverso una rete di oltre 150 superstore e supermarket in Lombardia, Toscana, Emilia Romagna, Piemonte, Veneto, Liguria e Lazio. Esselunga, fondata nel 1957 con l’apertura a Milano del primo supermercato in Italia, conta oggi quasi 23.000 dipendenti e un fatturato di 7,5 miliardi di euro.

*/ ?>

Dalla Brianza

Esselunga assume a Vimercate, Arcore e Monza

Esselunga assume a Vimercate, Arcore e Monza

Esselunga, presente a Monza e in Brianza con 11 negozi, ricerca personale per il potenziamento territoriale dell’organico. Le opportunità sono numerose e coinvolgono i negozi sia di Monza che della provincia: Esselunga è interessata ad assumere 2 specialisti macelleria nel negozio di Vimercate, 2 specialisti pescheria nel negozio di Monza viale Libertà e 10 allievi panificazione per gli store di Monz

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREIl mondo del lavoro sta cambiando: i dati e qualche dritta utile.. Negli Stati Uniti la chiamano “Great Resignation”: le cifre sono incerte, ma si stima che tra i 4.2 e i 4.5 milioni di persone, principalmente tra i 30 e i 45 anni, avrebbero deciso di dimettersi e cambiare lavoro, se non vita. Il fenomeno potrebbe arrivare anche in Europa e in Italia: la pandemia ha innescato nuove domande, necessità, obiettivi. CVapp.it, dopo aver aiutato oltre 14 milioni di persone a crescere professionalmente, vuole esplorare questo trend 2022, tra dati e qualche dritta decisiva. L'infografica “Come cambiare lavoro ed essere felice” parte dal quadro generale: in Italia si lavora 33 ore/settimana, 3 ore in più rispetto alla media europea, e il 26% dei dipendenti è insoddisfatto della propria occupazione, dal momento che trascorre l’80% circa delle sue ore lavorative in attività di basso valore professionale. Se da una parte si può pensare a trovare un corretto work-life balance, dall’altra parte non bisogna aver paura di guardarsi intorno, partendo dai fondamentali. Come ottimizzare la propria giornata lavorativa? E soprattutto, cosa fare concretamente per provare a cambiare lavoro? Spoiler: aggiornare e adeguare il CV alle nuove aspettative è praticamente obbligatorio! 

*/ ?>

Dalla Brianza

Great Resignation, vuoi migliorare o cambiare il tuo lavoro? L’infografica di CVapp.it

Great Resignation, vuoi migliorare o cambiare il tuo lavoro? L’infografica di CVapp.it

Il mondo del lavoro sta cambiando: i dati e qualche dritta utile.. Negli Stati Uniti la chiamano “Great Resignation”: le cifre sono incerte, ma si stima che tra i 4.2 e i 4.5 milioni di persone, principalmente tra i 30 e i 45 anni, avrebbero deciso di dimettersi e cambiare lavoro, se non vita. Il fenomeno potrebbe arrivare anche in Europa e in Italia: la pandemia ha innescato nuove domande, necessità, obiettivi. CVapp.it, dopo aver aiutato o

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREIl revamping dei cicli di produzione industriale presuppone un processo di ammodernamento di uno o più impianti che sono arrivati alla fine del proprio ciclo. Un intervento di revamping, comunque, può essere declinato in molteplici modalità, destinate a garantire un ampio ventaglio di potenziali miglioramenti, a cominciare dalla riduzione dei costi di manutenzione ordinaria. La ricerca della migliore efficienza possibile porta a implementare tecnologie innovative: è anche per questo che i processi produttivi possono essere migliorati, così come le complessive prestazioni delle macchine.

I cambiamenti dell’automazione industriale

La costante evoluzione che caratterizza l’automazione industriale rende indispensabile il ricorso a macchinari di ultima generazione in grado di aumentare la produttività. Il binomio tra affidabilità e tecnologie si basa, tra l’altro, sulla messa a norma degli impianti, in modo da garantire la conformità ai regolamenti in vigore, anche dal punto di vista ambientale e nella prospettiva di un livello di sicurezza più elevato per i lavoratori. Il revamping può essere energetico ed elettrico; non è detto che l’ammodernamento coinvolga una sola macchina industriale, dal momento che a seconda dei casi esso può interessare anche una linea di produzione intera o addirittura un impianto industriale nella sua totalità. 

La ristrutturazione degli impianti

Implementare i magazzini automatici può essere un buon primo passo: le soluzioni messe a disposizione da LCS Group, per esempio, consentono di dire addio ai processi tecnologici obsoleti, o comunque di rimpiazzarli con tecnologie all’avanguardia grazie a cui gli impianti hanno la possibilità di cominciare una vita produttiva nuova. Da un lato la produttività cresce, mentre dall’altro lato aumentano la sicurezza e il risparmio energetico. Il fulcro tecnologico di un impianto, di una linea di produzione o di un macchinario viene sostituito e aggiornato: ci si affida a soluzioni più moderne che non vanno ad alterare la struttura di partenza ma favoriscono un miglioramento in termini di qualità ed efficienza.

Come si sviluppa il revamping

Ma quali sono gli step che costituiscono un processo di revamping industriale? La fase iniziale non può che essere rappresentata da un’analisi dello stato degli impianti, con un esame della situazione attuale: si tratta di capire quali sono le prestazioni offerte sul piano della qualità, della velocità e del tipo di operazioni che i macchinari possono garantire. A questo punto si entra nel dettaglio per una valutazione più accurata e meticolosa delle componenti, tenendo conto che l’obiettivo deve essere quello di far crescere le performance.

Il ruolo delle innovazioni tecnologiche

Sono le innovazioni tecnologiche a garantire soluzioni migliorative. Il revamping può essere meccanico, elettrico o energetico. Insomma, che si tratti di riverniciare una macchina o di intervenire sulle centrali che forniscono energia, è sempre fondamentale non lasciarsi sfuggire questa occasione strategica. Il revamping, infatti, è un’opportunità da cogliere in una prospettiva di maggior competitività. Ovviamente, dopo che i lavori sono stati conclusi e prima che la produzione venga rimessa in moto, le macchine e gli impianti sono controllati e sottoposti a tutte le verifiche del caso.

Quando c’è bisogno di un intervento di revamping

Ma come si fa a capire se in un impianto industriale è arrivato il momento di procedere a un intervento di revamping? In realtà, ci sono diversi segnali a cui è bene prestare attenzione: un elenco di sintomi che aiutano a intuire quando bisogna darsi da fare per non rimanere indietro rispetto alla concorrenza. Per esempio, è ora di aggiornare gli impianti e le macchine se ci si rende conto che la manutenzione programmata richiede una quantità di tempo sempre più elevata e se si nota un aumento della frequenza con cui si verificano le rotture, da cui derivano fastidiosi fermo macchina. 

Perché puntare sul revamping

In altri casi, ci può essere la necessità di un revamping se i pezzi di ricambio di cui si ha bisogno non sono più reperibili o sono diventati troppo costosi. Un’altra situazione che richiede una riflessione importante è quella in cui i tempi di attrezzaggio e di produzione non sono più in grado di assicurare una produzione idoneo. Ecco, quindi, che con il revamping si individuano soluzioni su misura e che offrono return of investment quasi istantanei. Non bisogna aver paura di sostituire componenti che, pur non essendo ancora guasti, si dimostrano comunque obsoleti, perché un investimento di questo tipo è destinato a essere ripagato nel corso del tempo.

Come si fa il revamping

È lunga e articolata la serie di attività che possono essere necessarie per il revamping. La sostituzione dei ricambi, per esempio, deve essere pianificata nel tempo; inoltre, può essere utile valutare se occorra integrare delle macchine o delle periferiche nuove. Infine, non ci si può dimenticare di aggiornare la diagnostica, gli ambienti di sviluppo, i sistemi operativi e le sicurezze integrate, per poi badare alle certificazioni: il che vuol dire anche aggiornare le analisi dei rischi.

 

 

*/ ?>

Cultura

Il revamping dei processi produttivi industriali

Il revamping dei processi produttivi industriali

Il revamping dei cicli di produzione industriale presuppone un processo di ammodernamento di uno o più impianti che sono arrivati alla fine del proprio ciclo. Un intervento di revamping, comunque, può essere declinato in molteplici modalità, destinate a garantire un ampio ventaglio di potenziali miglioramenti, a cominciare dalla riduzione dei costi di manutenzione ordinaria. La ricerca della migliore efficienza possibile porta a implementare t

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORENonostante il tonfo dell'economia italiana causato dalla pandemia, i dati economici stanno facendo ben sperare per un buon effetto dirimbalzo del Pil 2021. A conferma del risveglio delle attività produttive sono arrivate anche lestime preliminari dell'Istat sui posti vacanti, che mettono in luce lacrescente disponibilità di posti di lavoroin tutti i principali settori industriali e soprattutto nel comparto dei servizi.

 

È tuttavia importante non abbassare la guardia sultasso di disoccupazione dei giovani ancora molto alto, per cui ci si sta muovendo verso una formazione più professionalizzante ed un miglior collegamento scuola-lavoro. In questo senso va ilVirtual Job Meeting Milano, promosso da Cesop per favorire il matching fra giovani laureati in cerca di occupazione e le imprese alla caccia di talenti.

Un evento che si terrà completamente per via telematica che, nonostante l’indicazione della città di Milano, è indirizzato ai laureati della Lombardia. Un appuntamento rilevante per i giovani di Concorezzo che vogliano affrancarsi dalla lunga tradizione manifatturiera locale nel settore dei mobili, per andare alla ricerca di nuove opportunità di carriera direttamente da casa propria.

Erika Cecchetto,editorialista di REVIEWBOX, ci ricorda che: “La diffusione della banda larga e ultralarga sta dimostrando in pochi mesi quanto sia indispensabile sconfiggere il digital divide, favorendo il lavoro a distanza con il bisogno di moderni soft skills per una produttività legatissima a software, robot e l’intelligenza artificiale nelle più varie declinazioni”. Quindi, l’abbattimento delle difficoltà logistiche per tutti quei talenti che vivono in piccoli paesi di provincia.

Con il Virtual Job Meeting Milano, fissato per il23 settembre 2021, i laureati concorezzesi  potranno visitare visitare gli stand 3D delle aziende partecipanti, caricare il proprio CV e prenotarsi per un colloquio on-line a tu per tu con i recruiters. Una prestigiosa vetrina per intercettare i gruppi aziendali e per coloro che aspirano alla carriera dei propri sogni.

Il Virtual Job Meeting Milano è promosso da Cesop HR Consulting Company, una realtà leader a livello nazionale nel fornire supporto e formazione per chi si occupa della gestione delle risorse umane in azienda, che opera dal 1990 nel settore. Per rimanere al passo con i tempi Cesop ha dato vita al Con il Virtual Job Meeting Network, che prevede un programma annuale di “fiere dell’impiego” itineranti e con l’ausilio dei moderni strumenti tecnologici.

Certamente il sostegno alla ricerca attiva di un’occupazione non può prescindere dai servizi che agevolano la gestione familiare del lavoratore, per la quale sono accolte con favore le iniziative come ilbando comunale per il contributo per gli asili nido affinché i genitori meno abbienti possano poter affidare a personale qualificato i bimbi durante l’orario di servizio.

*/ ?>

Dalla Brianza

Lavoro per i giovani con Virtual Job Meeting Milano

Lavoro per i giovani con Virtual Job Meeting Milano

Nonostante il tonfo dell'economia italiana causato dalla pandemia, i dati economici stanno facendo ben sperare per un buon effetto di rimbalzo del Pil 2021. A conferma del risveglio delle attività produttive sono arrivate anche le stime preliminari dell'Istat sui posti vacanti, che mettono in luce la crescente disponibilità di posti di lavoro in tutti i principali settori industriali e soprattutto nel comparto dei servizi.   È tuttavia

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREMonza. Nella provincia di Monza e Brianza Poste Italiane cerca portalettere da inserire nel proprio organico. I candidati saranno assunti con contratto a tempo determinato e si occuperanno della distribuzione di corrispondenza e pacchi nel territorio provinciale in relazione alle specifiche esigenze aziendali. 

Per presentare la candidatura è necessario inserire entro il 13 febbraio il proprio curriculum vitae nella sezione “Posizioni Aperte” della pagina “Carriere” all’indirizzo www.posteitaliane.it.

Selezionando tra le posizioni aperte quella di portalettere è possibile consultare i requisiti per poter partecipare alla selezione tra cui il Diploma di Scuola media superiore e la patente di guida in corso di validità.

Poste Italiane in provincia di Monza può contare su una rete di distribuzione articolata in 15 Centri e presidi di distribuzione e un modello di recapito innovativo al servizio dei cittadini che garantisce le consegne su tutto il territorio provinciale. 

Oltre alla logistica tradizionale, la distribuzione di Poste può contare sulla rete Punto Poste, l’insieme di attività commerciali che offrono i servizi di ritiro e spedizioni pacchi, che vede coinvolte tabaccherie, bar, cartolerie, negozi ed edicole presso le quali è possibile ritirare i propri acquisti in modo semplice e veloce. Nella provincia di Monza sono 156 gli esercizi aderenti alla Rete Punto Poste. Inoltre sul territorio provinciale sono presenti 10 Locker. 

 

*/ ?>

Dalla Brianza

Lavoro, Poste assume portalettere in Brianza

Lavoro, Poste assume portalettere in Brianza

Monza. Nella provincia di Monza e Brianza Poste Italiane cerca portalettere da inserire nel proprio organico. I candidati saranno assunti con contratto a tempo determinato e si occuperanno della distribuzione di corrispondenza e pacchi nel territorio provinciale in relazione alle specifiche esigenze aziendali.  Per presentare la candidatura è necessario inserire entro il 13 febbraio il proprio curriculum vitae nella sezione “Posizioni Ap

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

Concorezzo. 40 posti di lavoro per giovani tra i 18 e i 26 anni. Sono le assunzioni messe sul tavolo da McDonald's che sta per aprire nella formula McDrive nell'area ex-Frette, al confine con Monza. I lavori (tra cui una nuova rotatoria) stanno procedendo spediti e in queste ore la catena di fast-food ha fatto circolare un annuncio di ricerca personale. La selezione riguarda addetti per ristorazione veloce, addetti ai tavoli, area bambini, angolo compleanni. Info Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leggi anche

Ex Frette, presentato il progetto: confermati Mc e Aldi, preoccupa la viabilità

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

 

*/ ?>

Cronaca

McDonald's apre a Concorezzo: 40 posti di lavoro per i giovani

McDonald's apre a Concorezzo: 40 posti di lavoro per i giovani

Concorezzo. 40 posti di lavoro per giovani tra i 18 e i 26 anni. Sono le assunzioni messe sul tavolo da McDonald's che sta per aprire nella formula McDrive nell'area ex-Frette, al confine con Monza. I lavori (tra cui una nuova rotatoria) stanno procedendo spediti e in queste ore la catena di fast-food ha fatto circolare un annuncio di ricerca personale. La selezione riguarda addetti per ristorazione veloce, addetti ai tavoli, area bambini, ango

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREVimercate. McDonald’s cerca 10 nuovi crew per il suo ristorante di Vimercate; fino al 12 maggio è infatti possibile inserire la propria candidatura sul sito web mcdonalds.it e partecipare alla prima fase di selezione rispondendo ad alcune domande (disponibilità oraria, tipo di mansioni a cui si è interessati, area geografica di interesse etc) e inserendo il proprio cv. Ai candidati idonei verrà inoltre richiesta la compilazione di un test comportamentale studiato specificamente per McDonald’s. I candidati che supereranno il test verranno contattati da McDonald’s e avranno accesso ai colloqui individuali che si svolgeranno lunedì 15 maggio presso il ristorante di Vimercate. Soltanto i candidati selezionati nella fase precedente, che avranno ricevuto conferma da McDonald’s con convocazione e indicazione dell’orario, potranno accedere ai colloqui e, in questa occasione, ottenere anche tutte le informazioni sull’azienda e sul lavoro in McDonald’s, grazie alla presenza di crew, hostess e manager che già lavorano nei ristoranti del territorio, in un’occasione unica di totale trasparenza.

> Addetti Ristorazione Veloce  :: Vimercate (MB)- Candidati entro il 12 Maggio 2017! 

> Addetti Ristorazione Veloce  :: Monza (MB)- Candidati entro il 4 Maggio 2017! 

Mansioni:Accoglie i clienti, prende le ordinazioni e prepara i prodotti in cucina rispettando gli standard di igiene e sicurezza. In linea con gli orari del ristorante, ha orari flessibili e spesso lavora part-time. Molti crew sono studenti universitari. Il crew è responsabile della qualità e del servizio al cliente. Può diventare Manager e, in seguito, Direttore. McDonald’s offre, soprattutto ai giovani, una concreta possibilità d’ingresso nel mondo del lavoro e di crescita professionale.

I numeri. Nei 550 ristoranti McDonald's di tutta Italia lavorano oltre 20.000 dipendenti che servono ogni giorno oltre 700.000 clienti. Il 60% dei dipendenti è costituito da donne e le direttrici rappresentano il 50% degli store manager. L'età media dei crew è di 30 anni e ben l'81% dei dipendenti totali ha un'età inferiore ai 35 anni. I lavoratori studenti sono il 32%. Il 94% dei dipendenti che lavorano da McDonald's è assunto con una forma contrattuale stabile. Nel sistema McDonald's il merito, le pari opportunità e la crescita professionale sono pilastri fondamentali. Attraverso la formazione chiunque può arrivare a ricoprire ruoli di responsabilità a livello nazionale e internazionale. Studenti al primo impiego o mamme lavoratrici, cittadini stranieri o lavoratori in cerca di nuove sfide, a tutti sono offerte le medesime opportunità e gli stessi strumenti organizzativi, formativi e professionali.

Per maggiori informazioni e per inviare il proprio cv: www.mcdonalds.it/lavorare

Leggi anche

Pole Dance, Giorgia ed Elisa trionfano all'Italian Contest

Ancora fiamme nel magazzino cinese di Caponago

Pasqua di fuoco a Cascina Baragiola

Brianza da scoprire, ecco tre nuovi itenerari

*/ ?>

Dalla Brianza

McDonald's assume a Vimercate e Monza

McDonald's assume a Vimercate e Monza

Vimercate. McDonald’s cerca 10 nuovi crew per il suo ristorante di Vimercate; fino al 12 maggio è infatti possibile inserire la propria candidatura sul sito web mcdonalds.it e partecipare alla prima fase di selezione rispondendo ad alcune domande (disponibilità oraria, tipo di mansioni a cui si è interessati, area geografica di interesse etc) e inserendo il proprio cv. Ai candidati idonei verrà inoltre richiesta

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Era a norma il macchinario che, nel 2009, stritolò e uccise un operaio all'interno della Colombo Spurghi? Con la sconcertante lentezza che caratterizza la giustizia italiana, soprattutto quando le vittime non sono illustri, si è aperto a Monza il processo per la morte di Sonhibu Wade, il 45enne senegalese, dipendente di una cooperativa, che perse la vita a fine turno, per le ferite mortali inflittegli da nastro trasportatore che lo aveva trascinato con sè senza bloccarsi. Nell'aula di giustizia è al vaglio l'ipotesi che l'impianto di “cernita e vaglio dei rifiuti solidi urbani non (fosse) rispondente ai requisiti di sicurezza sul lavoro per mancanza della chiave di sicurezza sul quadrante elettrico e del carter di protezione sul nastro trasportatore”. A dare spiegazioni sono chiamati R.C. e F.C., amministratori della ditta, insieme a F.M. e A.G., amministratori delle cooperative per cui lavorava lo sfortunato uomo. Tutti e quattro gli imputati hanno dichiarato la loro innocenza e ora il giudice dovrà sentire i testimoni della difesa.

LEGGI I DETTAGLI DEL TRAGICO EVENTO

Operaio stritolato, 4 rinvii a giudizio per omicidio colposo alla Colombo Spurghi

*/ ?>

Cronaca

Morto in fabbrica, il macchinario non era a norma?

Morto in fabbrica, il macchinario non era a norma?

Concorezzo. Era a norma il macchinario che, nel 2009, stritolò e uccise un operaio all'interno della Colombo Spurghi? Con la sconcertante lentezza che caratterizza la giustizia italiana, soprattutto quando le vittime non sono illustri, si è aperto a Monza il processo per la morte di Sonhibu Wade, il 45enne senegalese, dipendente di una cooperativa, che perse la vita a fine turno, per le ferite mortali inflittegli da nastro trasportatore che lo

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREAfol Monza e Brianza ricerca per il Centro di Formazione Professionale “G. Marconi” di Concorezzo docenti di matematica per i corsi in DDIF con impegno giornaliero dalle ore 8,00 alle ore 14,00.

Requisiti richiesti: laurea triennale, specialistica, magistrale o vecchio ordinamento, attinente all’area scientifica.
Per info: tel. 039.5979698

*/ ?>

Dalla Brianza

Offerta di lavoro: Afol cerca prof di matematica

Offerta di lavoro: Afol cerca prof di matematica

Afol Monza e Brianza ricerca per il Centro di Formazione Professionale “G. Marconi” di Concorezzo docenti di matematica per i corsi in DDIF con impegno giornaliero dalle ore 8,00 alle ore 14,00. Requisiti richiesti: laurea triennale, specialistica, magistrale o vecchio ordinamento, attinente all’area scientifica.Per info: tel. 039.5979698

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Dopo la notizia dell'imprenditore che fa fatica ad assumere geometri e ingegneri (leggi), ecco un altro caso di faticosa ricerca di personale, nonostante prospettive e ambiente di lavoro siano decisamente allettanti. Dopo 10 colloqui andati in fumo e una serie di curriculum impresentabili, Concorezzo.org ha raccolto lo sfogo di Veronica Ruisi, manager dell'azienda agricola La Camilla di via Dante. "Tutti i giorni si leggono i dati sulla disoccupazione in Italia eppure chi vuole assumere fa fatica - spiega - I motivi sono molteplici, in primis soprattutto la disponibilità alla flessibilità e una minima base formativa. Noi siamo alla ricerca di una figura di receptionist con conoscenza lingua inglese, disponibile a lavorare su turni e nei week end, preferibile una laurea ed esperienza nel settore del turismo".

Info e contatti: www.lacamilla.it

Ti potrebbero anche interessare

Imprenditore non riesce ad assumere geometri e ingegneri a tempo indeterminato

TRICK OR TREAT? It’s Halloween! (English Break 9)

Per liberare la strada aspettiamo il primo morto?

McDonald's, case e negozi: ecco la ex Frette

*/ ?>

Cronaca

Opportunità di lavoro a tempo pieno alla Camilla

Opportunità di lavoro a tempo pieno alla Camilla

Concorezzo. Dopo la notizia dell'imprenditore che fa fatica ad assumere geometri e ingegneri (leggi), ecco un altro caso di faticosa ricerca di personale, nonostante prospettive e ambiente di lavoro siano decisamente allettanti. Dopo 10 colloqui andati in fumo e una serie di curriculum impresentabili, Concorezzo.org ha raccolto lo sfogo di Veronica Ruisi, manager dell'azienda agricola La Camilla di via Dante. "Tutti i giorni si leggono i dati sul

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. C'è ancora spazio per nuove candidature da McDonald's, la multinazionale del fastfood che aprirà a breve un nuovo McDrive in area ex Frette, creando 40 posti di lavoro. Venerdì in Comune si sono tenuti i primi colloqui, ma la selezione è tuttora aperta.

"Il primo incontro di venerdì ha dato buoni riscontri - spiega Andrea Scanferlato, responsabile del nuovo Mc - ma siamo ancora lontani dall'aver completato i ranghi. In settimana mi confermeranno la disponibilità della sala per organizzare un ulteriore incontro. Ci servono almeno altri 20 addetti part time, crew e hostess di sala. Purtroppo ad oggi stanno arrivando pochi curricula da ragazzi di Concorezzo e molti da comuni limitrofi". 

Alla selezione di venerdì era presente Gabriele Borgonovo, consigliere comunale con delega alle Politiche giovanili.

"La serata di venerdì scorso ha visto la presenza di 38 ragazzi, di età compresa tra i 18 e 26 anni - spiega Borgonovo - Sono stati selezionati ed esaminati i primi 23 curricula dei giovani concorezzesi che hanno fatto richiesta e domanda per l’assunzione nella nuova struttura che aprirà a breve e che si presenteranno al secondo colloquio. Posso in anteprima comunicare che ci sarà un’altra data, molto probabilmente il prossimo mercoledì 21 marzo alle ore 21, presso la Sala di Rappresentanza del Comune, nella quale altri giovani del nostro territorio potranno recarsi per sostenere i colloqui di lavoro. La decisione di mostrarsi al fianco di un’azienda mondiale come McDonald’s si sta dimostrando efficace e positiva e la sinergia che si è creata tra pubblico e privato sta generando i benefici auspicati da entrambe le parti. Ci tengo inoltre affermare che il lavoro che la nostra amministrazione sta svolgendo si sta rilevando attento e soprattutto all’altezza delle esigenze reali dei nostri concittadini. Un ringraziamento infine al dott. Scanferlato per l’attenzione che sta mostrando nei confronti della nostra città e soprattutto dei giovani ed un grosso augurio a tutti i ragazzi che hanno saputo cogliere l’importante occasione".

Le candidature possono essere presentate anche all'Urp del Comune di Concorezzo. 

 

*/ ?>

Cronaca

Posti di lavoro da McDonald's, spazio a nuove candidature

Posti di lavoro da McDonald's, spazio a nuove candidature

Concorezzo. C'è ancora spazio per nuove candidature da McDonald's, la multinazionale del fastfood che aprirà a breve un nuovo McDrive in area ex Frette, creando 40 posti di lavoro. Venerdì in Comune si sono tenuti i primi colloqui, ma la selezione è tuttora aperta. "Il primo incontro di venerdì ha dato buoni riscontri - spiega Andrea Scanferlato, responsabile del nuovo Mc - ma siamo ancora lontani dall'aver com

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzoAcquaworld, l’unico parco acquatico al coperto e all’aperto d’Italia, ha dato il via alle selezioni per il personale che accompagnerà gli ospiti del Parco nella stagione estiva.  

Sono diverse le figure professionali ricercate: dall’Assistente Bagnanti che si occuperà della gestione e del servizio alla clientela, del presidio delle vasche e della gestione di corsi, agli Addetti alla Ristorazione, agli Addetti Accoglienza – Receptionist fino ai Manutentori.  

Le assunzioni richiedono per tutte le figure professionali alcuni requisiti di base: la residenza o il domicilio in zone limitrofe al Parco, un’ottima predisposizione a lavorare con il pubblico, un’attitudine al lavoro di squadra e la disponibilità a lavorare durante il periodo estivo. Le selezioni sono aperte e gli annunci sono rivolti a candidati di entrambi i sessi. 

 

Per candidarsi è possibile visitare il sito ufficiale del Parco alla pagina “Lavora con noi” https://acquaworld.it/it/lavora-con-noi dove sono elencate le offerte di lavoro attive.

A proposito di Acquaworld

Aperto nel 2011, Acquaworld, è un parco acquatico e benessere unico in Italia con i suoi 20.000 metri quadrati di superficie, tra aree coperte e scoperte, nove scivoli acquatici super divertenti, piscine e vasche idromassaggio con acqua sempre calda e, in estate, un grande giardino con sdraio, lettini e ombrelloni. Il Parco è diviso in diverse aree: Benessere, Fun, Scivoli, Miniworld ed è costruito in modo tale da poter accogliere tutti gli ospiti con disabilità che potranno spostarsi autonomamente grazie all’uso di ascensori, rampe e montascale; sono inoltre a disposizione spogliatoi dedicati. Dall’agosto 2020 è proprietà Pillarstone Italy, la piattaforma fondata nel 2015 da KKR per supportare le banche italiane nella gestione delle proprie esposizioni verso asset non core e underperforming attraverso il miglioramento della performance e del valore dei business sottostanti. In tale strategia si colloca il piano di sostegno del fondo, con l’obiettivo di rilanciare il Parco sviluppandone le elevate potenzialità, offrendo ai clienti una esperienza di qualità anche attraverso l’introduzione di nuove attrazioni. 

 

*/ ?>

Cronaca

Posti di lavoro, Acquaworld cerca per la stagione estiva

Posti di lavoro, Acquaworld cerca per la stagione estiva

Concorezzo. Acquaworld, l’unico parco acquatico al coperto e all’aperto d’Italia, ha dato il via alle selezioni per il personale che accompagnerà gli ospiti del Parco nella stagione estiva.   Sono diverse le figure professionali ricercate: dall’Assistente Bagnanti che si occuperà della gestione e del servizio alla clientela, del presidio delle vasche e della gestione di corsi, agli Addetti alla Ristorazione, agli Addetti

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MOREConcorezzo. Si è svolta questa mattina la conferenza stampa di inaugurazione dello Sportello Impresa-Lavoro presso il comune di Concorezzo che sarà attivo a partire dal 18 maggio prossimo. Gestito da Afol Monza e Brianza (Agenzia per la Formazione, l’ Orientamento e il Lavoro della Provincia di Monza e della Brianza), lo sportello è rivolto alle persone residenti o domiciliate nel Comune stesso che necessitano di un supporto nella ricerca di un lavoro o di un orientamento per la scelta di un percorso formativo e alle aziende del territorio che desiderino usufruire dei servizi di AFOL MB (preselezione, attivazione di tirocini, consulenza normativa o supporto alle crisi aziendali).

Presenti al taglio del nastro il sindaco Riccardo Borgonovo, il vicesindaco e assessore alle Attività produttive, Micaela Zaninelli. e Barbara Riva, Direttore Generale di Afol Monza e Brianza. Erano presenti anche Stefania Croci Direttore Area Lavoro, Silvia Gabbioneta responsabile CPI Monza Vimercate, Emanuela Balzarelli responsabile sportello.

 

AFOL è presente in Brianza con 20 sportelli aperti, 2252 persone iscritte, una ricollocazione del 46% degli utenti che dimostra la qualità del servizio offerto. Nella circoscrizione che comprende 20 comuni fra cui anche Concorezzo con una popolazione di 174.000 personesi sono registrate 4568 dichiarazioni di disponibilità al lavoro. L'anno scorso Concorezzo aveva iscritto nelle liste circa 300 persone.

"Con questo sportello speriamo di migliorare la visione di prospettiva sulle difficoltà che toccano la nostra città, cercando di anticipare e prevenire situazioni di grave crisi - ha detto il vicesindaco Micaela Zaninelli - Vogliamo studiare inoltre forme di incentivi per le aziende che assumomo lavoratori concorezzesi".

“L’apertura di questo nuovo sportello – ha dichiarato Barbara Riva, Direttore Generale di Afol Monza e Brianza, - è un’ulteriore segno di particolare attenzione al tema del lavoro da parte di AFOL MB che va ad ampliare la potenzialità d’offerta dei propri servizi integrati sul territorio. E’ il segno di un importante impegno - continua Riva – a proseguire nel percorso di costruzione sul territorio, in stretto coordinamento con le amministrazioni comunali, in questo caso dell’amministrazione comunale di Concorezzo, di una concreta risposta di qualità ai bisogni dei cittadini, delle famiglie, delle imprese”.

I servizi offerti: attività di accoglienza e informazione In questa prima fase, l’operatore interpreta i bisogni dell’utente e lo indirizza ai servizi interni/esterni alla struttura di erogazione, considerati più adeguati a soddisfare tali bisogni; vengono fornite informazioni sui servizi offerti, messo a disposizione materiale in consultazione e fornito un supporto per l'auto consultazione. Nell’eventuale colloquio individuale, vengono raccolte e approfondite le esperienze, le competenze, le propensioni, la disponibilità ed i vincoli di ogni singolo soggetto alla ricerca di lavoro, per l'inserimento in una banca dati del profilo professionale dettagliato da proporre in modo mirato alle aziende.

Il servizio di consulenza orientativa è invece mirato all'accertamento di conoscenze, capacità ed esperienze effettive di ciascuno, per poter costruire un progetto professionale mirato all'inserimento professionale piuttosto che al ‘rinforzo’ di competenze mediante percorsi formativi specifici. AFOL realizza colloqui di accompagnamento al lavoro con momenti di affiancamento 'on the job' e con azioni mirate di ricerca, così da consentire l'acquisizione di strumenti autonomi di gestione della ricerca attiva del lavoro.

Ancora, AFOL MB si propone come supporto per le imprese che hanno la necessità di reclutare personale, per corsi di formazione e laddove necessario per il supporto di eventuali crisi aziendali. Si tratta quindi di un’offerta completa e articolata, che risponde ai cittadini e alle imprese con servizi personalizzati e di immediata attivazione, affinchè il reinserimento lavorativo possa essere facilitato, e l’ingresso nel mercato del lavoro dei giovani possa essere sostenuto e promosso con continuità.

Modalità di accesso – Lo sportello lavoro sarò attivo presso il Comune di Concorezzo, piazza della Pace 2, L’ULTIMO GIOVEDI’ DEL MESE A PARTIRE DAL 25 MAGGIO DALLE 8.30 ALLE 12.30

E’ possibile fissare un appuntamento con l’operatrice - dott.ssa Emanuela Balzarelli – utilizzando i seguenti recapiti: Tel. 039.5979698 (c/o Sportello Lavoro AFOL MB) – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

COM_CONTENT_REGISTER_TO_READ_MORE

 

*/ ?>

Cronaca

Sportello lavoro, Afol e Comune aiutano cittadini e imprese

Sportello lavoro, Afol e Comune aiutano cittadini e imprese

Concorezzo. Si è svolta questa mattina la conferenza stampa di inaugurazione dello Sportello Impresa-Lavoro presso il comune di Concorezzo che sarà attivo a partire dal 18 maggio prossimo. Gestito da Afol Monza e Brianza (Agenzia per la Formazione, l’ Orientamento e il Lavoro della Provincia di Monza e della Brianza), lo sportello è rivolto alle persone residenti o domiciliate nel Comune stesso