Fatale la caduta dal tetto: morto Giorgio Locatelli

giorgio_locatelli2.JPGConcorezzo. La speranza di sopravvivere a quella terribile caduta si è purtroppo progressivamente spenta. Ha smesso di battere il cuore di Giorgio Locatelli, conosciuto e stimato 77enne concorezzese, vittima lo scorso 22 luglio di un incidente domestico in via Massimo D'Azeglio a Rancate.

Quel giorno l'uomo era impegnato in piccoli lavori di manutenzione del tetto della propria abitazione, colpito pochi giorni prima da una violenta grandinata. A un certo punto il pensionato ha purtroppo perso l'equilibrio compiendo un volo di almeno cinque metri. In pochi minuti si era messa in moto la macchina dei soccorsi coordinata dalla centrale operativa del 112: medicato e stabilizzato sul posto, Locatelli era poi stato trasportato d'urgenza in elicottero al Niguarda di Milano.

Dopo alcuni giorni era stato espresso un cauto ottimismo salvo complicazioni, era si era parlato cautamente di una prognosi di 90 giorni (leggi).

Martedì, purtroppo, il cuore ha smesso di battere. L'ultimo saluto a Locatelli verrà dato sabato mattina, 18 agosto, alle 9,30, in occasione dei funerali che saranno celebrati nella chiesa parrocchiale dei Santi Cosma e Damiano. Tra le tante persone che hanno espresso cordoglio alla famiglia di Locatelli anche Salvatore Carta, presidente del Circolo Sardegna di Concorezzo, che per tanti anni aveva abitato accanto all'abitazione di via D'Azeglio a Rancate.

Le foto dei soccorsi (clicca qui)

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI