Lutto per Paola Cominetti, il cordoglio del sindaco e della vicesindaco

incidente_doblo.jpgConcorezzo. Sono ore di lutto e incredulità per la improvvisa e drammatica morte di Paola Cominetti, 72 anni, travolta martedì pomeriggio da un furgoncino mentre attraversava a piedi la Provinciale Monza-Trezzo, all'altezza dell'AgriBrianza.

Incidente mortale in via Dante: travolta e uccisa pensionata di 72 anni

La donna, storica estetista e moglie del dottor Piero Galbiati, era molto conosciuta e stimata di paese. "In primo luogo era un'amica di famiglia - la ricorda con dolore il sindaco Riccardo Borgonovo - Una donna affabile ed energica allo stesso tempo, sempre sorridente. Una professionista garbata che aveva subito guadagnato la mia stima, oltre all'amicizia. La notizia ha naturalmente sconvolto il paese, dove i primi medici di base furono proprio il dottor Galbiati e il dottor Stucchi. Conoscevo Paola da più di 30 anni, abbiamo trascorso anche diverse festività insieme: quando mi hanno comunicato la notizia pochi minuti dopo l'incidente sono rimasto senza parole e sgomento".

"L'ho conosciuta quasi trent'anni fa, è stata la mia prima estetista - ricorda con sincera commozione la vicesindaco, Micaela Zaninelli - Al di là dell'aspetto professionale, ti colpiva l'umanità, la garbatezza: era una signora".

In queste ore la Polizia locale sta raccogliendo immagini di telecamere e testimonianze per ricostruire la dinamica dell'incidente.

Leggi anche

Volley,il granaio sbanca Gorgonzola e torna alla vittoria

Dramma in via Libertà, muore giovane di 34 anni

Roulette alla rotonda, il caso finisce in Provincia

 

 

Commenti   
0 #1 Roberto 2016-11-23 16:42
Innanzitutto mi associo al cordoglio per il tragico epilogo che ha avuto l'incidente; via Dante è ormai diventata un'autostrada trafficatissima , ma nessuno se ne interessa e in due mesi ci sono stati due morti: a settembre un giovane padre di famiglia e adesso un pedone.
Mi chiedo quando i nostri politici interverranno seriamente per tutelare la cosiddetta "utenza debole" rappresentata da pedoni e ciclisti; gli attraversamenti pedonali su via Dante sono pericolosissimi in quanto non hanno nessuna protezione: nei paesi civili sono illuminati e a metà carreggiata vengono posizionate le isole salvagente dove il pedone può ripararsi in attesa che le macchine si fermino, ma a Concorezzo no. Pensate all'attraversam ento pedonale del ristorante cinese che viene utilizzato da mamme e bambini per raggiungere l'asilo e le scuole: sbiadito e senza segnaletica verticale; oppure ai passaggi pedonali in corrispondenza della nuova "geniale" rotonda via Dante/via S.Rainaldo: bui e praticamente sulla rotonda; anche una mia vicina di casa è stata investita.
Sindaco, assessori mettete in atto seri progetti volti a ridurre la velocità e ad aumentare la sicurezza dei pedoni perchè questi morti sono anche colpa vostra e vi peseranno sulla coscienza.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI