Ladri in azione: cittadini chiamano, carabinieri li beccano

carabinieri-notte-5-2.jpg

Concorezzo. Colti sul fatto, uno è già a processo. Un esempio di quando la collaborazione tra cittadini e Forze dell'ordine funziona ha condotto all'arresto di un uomo di 23 anni per tentato furto.  Ieri mattina, martedì, una banda di ladri è stata bloccata prima che potesse agire e saccheggiare un'abitazione privata. L'allarme è scattato quando alcun residenti hanno notato dei movimenti sospetti in via De Amicis. I cittadini hanno immediatamente allertato il 112 allarmati dal comportamento del gruppo (tre ragazzi), dal fare furtivo. Sembravano fissare con insistenza alcune case. Pronta la risposta dei militari, una pattuglia al comando del luogotenente Fulvio Carotenuto, si è subito recata in zona, mentre una seconda ha iniziato una serie di ronde nel circondario .Ed è così che i tre sono stati individuati in via Adige. All'arrivo dei carabinieri, i malviventi stavano utilizzando dei grossi cacciaviti per forzare la porta di ingesso di una villetta. Alla vista dei carabinieri, i furfanti hanno cercato di dileguarsi. E' iniziato  un inseguimento a piedi per le vie della città, mentre una seconda auto cercava di bloccare le varie vie di fuga. Alla fine uno dei tre è stato bloccato, mentre due sono riusciti a dileguarsi... Almeno per ora. Il fermato, un uomo di 23 anni di origini serbe, è stato portato in caserma e dopo la convalida dell'arresto, in carcere. Questa mattina, mercoledì, è in corso il processo per direttissima. 

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI