Rischia il coma etilico, ambulanza in via Ozanam

ubriaco_1.jpgConcorezzo. Nella notte tra sabato e domenica, intorno alle 2,30, un'ambulanza della Croce Rossa di Villasanta è dovuta intervenire in via Ozanam per una intossicazione da alcol. Quando è stato allertato il 118 si è temuto che l'uomo che aveva alzato troppo il gomito potesse finire in coma etilico. In realtà la persona che barcollava per strada ha rifiutato i soccorsi e il trasporto in ospedale.

Il coma etilico è una delle più gravi conseguenze dell’intossicazione acuta da metanolo (alcol etilico), in seguito all’assunzione di una quantità tale che il nostro corpo non riesce a smaltire. L’organismo, ed in particolare il fegato, non riescono a metabolizzare l’alcol in quantità eccessive, quindi il nostro corpo reagisce bruscamente provocando un collasso dell’intero sistema che porta all’inattivazione progressiva di organi ed apparati. L’intossicazione determinata dall’alcol nel sangue viene raggiunta in tempi e modi che variano a seconda della corporatura e resistenza della persona. Secondo alcuni parametri, il tasso alcolico che porta al coma etilico è uguale o superiore a 4 grammi per litro di sangue; c’è una differenza tra uomini, donne e ragazzi, per cui si calcola che il tasso limite è di 2,5 grammi/litro. Sono da tener conto alcuni fattori come ad esempio l’assunzione di alcol a stomaco vuoto, che accelera il tempo di intossicazione, la resistenza di ciascun individuo e se questo è abituato o meno all’assunzione di alcol e all’assunzione di droghe associate ad esso.

Tratto da https://www.nonsolobenessere.it/che-cose-il-coma-etilico-quali-sono-i-sintomi-e-come-intervenire.html

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna