Slider

La Vero Volley perde derby e imbattibilità

milano.jpg

VERO VOLLEY MONZA-ALLIANZ MILANO 1-3
 
Dopo 4 vittorie (3 di Coppa Italia e 1 di campionato) la Vero Volley Monza perde l’imbattibilità proprio con una delle squadre già superate, l’Allianz Milano, in un derby che ha visto finalmente riaprire le porte dell’Arena al pubblico dopo circa 7 mesi e mezzo di chiusura causata dall’epidemia, peraltro ancora attuale, di “coronavirus”. Sono stati 639 gli spettatori presenti nell’anticipo dovuto alla diretta tv su Rai Sport: una buona base da cui ripartire per tornare con gradualità alla normalità.
 
I biancorossoblù sono quindi stati fermati dopo l’impresa nella partita inaugurale del campionato, vinta 3-1 a Modena. Il successo per 3-2 ottenuto in coppa a Milano faceva comunque poco testo perché le due compagini, già qualificate ai quarti di finale, erano zeppe di riserve.
 
Nel match di oggi i monzesi hanno tenuto testa agli avversari fino all’inizio dell’ultimo set grazie in particolare alle martellate del Nazionale turco Lagumdzija (22 punti finali per lui), mentre gli altri schiacciatori hanno giocato a corrente alternata. Il team meneghino si è mostrato più compatto e più in condizione, potendo contare su bocche di fuoco più continue.
 
Il primo set è equilibratissimo e tiratissimo. A spuntarla alla fine è l’Allianz grazie a una correlazione muro-difesa leggermente migliore. Le bordate di Lagumdzija e i muri dell’“ex” Galassi non sono sufficienti ad arginare le schiacciate di Maar e Ishikawa. I padroni di casa riescono a compiere una mini-fuga, ma sul 20-17 c’è la reazione milanese guidata da Maar. Sul 21-21 gli ospiti si staccano e con Ishikawa chiudono a loro favore 25-22.
 
Nella seconda frazione crescono Dzavoronok e Sedlacek, in ombra nel primo set, e la scelta di Orduna di variare maggiormente il gioco impedisce agli ospiti di controllare al meglio gli attacchi di casa. Il break arriva sul 18-18 e sul 22-20 i monzesi prendono il largo chiudendo 25-21 grazie a una schiacciata di Sedlacek.
Nel terzo set succede un po’ il contrario: Maar lascia spazio in attacco ad altri compagni e proprio sul 18-18 la Vero Volley, già in difficoltà in ricezione, tracolla di fronte a una sequenza di muri impressionante dell’Allianz, che chiude 25-19.
 
Il quarto parziale ha invece preso subito una brutta china per i monzesi, che hanno cominciato a perdere terreno sul 6-6. Protagonista dell’ultima frazione è stato Ishikawa, premiato a fine gara come MVP (17 punti totali per lui). Il vantaggio dei milanesi si è ingrossato con lo scorrere del set e alla fine proprio il giapponese l’ha fissato a 5 punti (25-20).
 
Per la Vero Volley non c’è tempo di rifiatare perché mercoledì prossimo alle ore 20.30 sarà impegnata in casa della NBV Verona, battuta in coppa per 3-2 proprio in Veneto. Tra l’altro il rinforzo Filippo Lanza sarà disponibile per regolamento solo dalla quarta giornata.
 
FOTO ROBERTO DEL BO