Rischiano la vita per un selfie, ma nessuno chiama il 112

selfie.jpg

Concorezzo. Ha fatto notizia nei giorni scorsi il fenomeno dei giovani che rischiano la propria vita mettendosi in luoghi pericolosi per scattarsi dei selfie. A Concorezzo, in particolare, i giovani si sdraierebbero sull'asfalto in via Pio X e in via Ozanam aspettando l'arrivo delle auto: a quel punto il "brivido" stupido di farsi un selfie epoi di scatto in piedi per non farsi travolgere. La segnalazione fatta attraverso i social e anche al nostro giornale, ha allarmato i genitori e naturalmente messo in allerta anche le Forze dell'ordine, in particolare i carabinieri della locale stazione e la Polizia locale che hanno intensificato i controlli in via Ozanam e Pio X, dove sarebbero avvenuti gli avvistamenti. Quello che manca sono però delle vere segnalazioni puntuali. Nessuno, non un solo testimone di quello che sarebbe un comportamento che potrebbe costare addirittura la morte di un adolescente, si è fatto vivo con le Forze dell'ordine. L'invito quindi è a farsi vivi tempestivamente, sempre, chiamando immediatamente il 112 o la Polizia locale in caso di avvistamento di ragazzi che si fermano sulla strada per scattarsi dei selfe sfiorando il passaggio di auto. 

SELFIE ANCHE DAI TETTI DEI PALAZZI

Pochi giorni fa alcuni ragazzini di Padova si sono beccati una denuncia per invasione di proprietà privata e procurato allarme. per essere saliti sul cornicione di un grattacielo in costruzione proprio per farsi un selfie. Un passante, temendo gesti insani o un'evoluzione tragica, ha allertato le Forze dell'ordine che hanno fermato e denunciato quattro minorenni.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI