Vigili del fuoco, Polizia, carabinieri e 118 in via Petrarca

pompieri_archivio.jpgConcorezzo. Una mobilitazione così, in via Petrarca, non si era mai vista: e per molti è stato difficile non pensare ad una tragedia. Ieri sera, martedì, intorno alle 18,30, la strada è stata teatro di una maxi-mobilitazione che ha richiamato Vigili del fuoco e 118 da Vimercate, carabinieri e Polizia locale da Concorezzo. Per alcuni interminabili minuti si è temuto che, all'interno della propria villetta, fosse stata colta da un malore una conosciutissima dirigente scolastica. A dare l'allarme un elettricista che stava svolgendo un lavoro per la donna e che, dopo essere uscito momentaneamente dall'abitazione, non era più riuscito ad entrare, nè a mettersi in contatto con la donna. Temendo il peggio è partita la prima chiamata al 112. La macchina dei soccorsi si è subito messa in moto con l'arrivo del personale del 118 dell'Avps, pronto a eventuali manovre di rianimazione, e l'intervento dei pompieri per trovare un varco di accesso. Impossibile, in prima battuta, entrare dalla porta blindata principale, chiusa, o dalle finestrre, tutte protette da inferriate. I Vigili del fuoco sono quindi riusciti a sfondare una porta in legno accanto al box. Una volta entrati in casa, però, tutti i soccorritori sono rimasti senza parole: della donna nessuna traccia. Sbigottito e incredulo anche l'elettricista, che era stato con lei fino a pochi minuti prima. Solo dopo altri minuti il caso si è risolto con un sospiro di sollievo e con un epilogo incredibile. La donna, per un malinteso, si era allontanata da casa, pare per andare a messa, mentre il tecnico era uscito per pochi istanti a recuperare un bollettaria nel furgone di servizio. Pochi istanti senza incrociarsi e l'elettricista si è trovato chiuso fuori di casa. Dovendo ancora ultimare le pratiche era certo che la cliente si trovasse ancora in casa. Da qui la paura che fosse stata colta da un malore.

Qui sotto uno scorcio della via, all'incrocio con via Volta. Sopra una foto di repertorio

via_Petrarca.jpg

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI