Slider

Truffa delle arance: preso ambulante casertano

truffa_arance_concorezzo.jpgConcorezzo. Presumibilmente è l'autore anche di uno dei colpi avvenuti a Concorezzo (Truffa delle arance, segnalazioni a Concorezzo). Ora ha sicuramente un nome e un cognome l'autore di una serie di truffe e aggressioni che avevano come filo rosso la vendita "on the road" di cassette di arance. Nei giorni scorsi i carabinieri di Cassano D'Adda hanno messo le manette ai polsi a un ambulante 31enne originario di Caserta e residente a Carugate. L'uomo di spostava a bordo di un fiorino bianco prendendo di mira soprattutto anziani, a volte anche ultraottantenni. Il copione era sempre lo stesso: fingeva di essere un conoscente della vittima o di un loro parente, poi iniziava a intontirli di parole fino a convincerli ad acquistare almeno una cassetta di arance.

A quel punto scattava l'aggressione, una vera e propria rapina per rubare il portafogli. Quindi la fuga. Spesso selezionava le vittime dopo averle viste prelevare davanti ai bancomat per essere certo del bottino. Non è una tecnica nuova da parte di truffatori per lo più provenienti dalla Campania: alcuni mesi fa erano stati arrestati per lo stesso motivo un 17enne e un 30enne di Afragola, dopo una serie di rapine nelle Marche e in Romagna.

Le segnalazioni in Brianza e a Milano si sono registrate a Concorezzo, Senago, Segrate, Cernusco, Gorgonzola e Monza.

Chi avesse subito lo stesso raggiro è invitato a sporgere denuncia ai carabinieri, qualora non lo avesse ancora fatto.

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI