Gaffe di Bossi sugli studenti Afol, insegnanti indignati

afol.jpgConcorezzo. Afol? Una scuola per studenti con difficoltà di apprendimento o con situazioni famigliari a rischio. E' bufera sulle dichiarazioni (forse non volute) di Claudio Bossi, candidato sindaco di Pd e Rondine, in occasione del confronto tra candidati organizzato dal Cittadino di Monza e Brianza. Il candidato del centrosinistra, alla domanda posta dal giornalista, ha risposto che la scuola professionale di via Marconi si rivolge a "giovani che mostrano difficoltà nell'apprendimento piuttosto che hanno situazioni di fragilità sociale in casa".

Una "etichettatura" che ha mandato su tutte le furie la dirigenza dell'istituto, diversi insegnanti e anche parecchi giovani. A questo si aggiunge il fatto che Bossi ha parlato di "situazioni poco chiare" relativamente ad Afol, senza chiarire che l'istituto di via Marconi è in realtà un'isola felice, con un crescendo di iscritti e molte possibilità di crescita e formazione per tanti giovani.

VIDEO

"Dopo aver ascoltato gli interventi dei candidati sindaci concorezzesi sulla scuola mi aspetto, in qualità prima di tutto di cittadina e in secondo luogo di docente Afol, un chiarimento del candidato sindaco Rondine-PD Claudio Bossi in merito alle dichiarazioni rilasciate sul CFP Marconi di concorezzo e sugli alunni che lo frequentano, i quali secondo lui avrebbero “difficoltà di apprendimento” - ha scritto una docente, Marta Bonfanti, sulla propria pagina facebook - Anzitutto vorrei che definisse il termine “difficoltà di apprendimento” e secondo quali parametri soprattutto, in secondo luogo mi aspetto che chiarisca il perché rilascia dichiarazioni e parla di inclusione e di percorsi educativi contro la dispersione senza essersi MAI presentato e quindi conoscere questa realtà concorezzese, senza aver MAI parlato con preside, direttore, responsabili, docenti e allievi. Attendo gentilmente risposte, non tanto per me, perché le conosco già, ma per i miei ragazzi".

Su Afol leggi anche

Si parte ! Afol e Concorezzo insieme per orientare e trovare lavoro

Sportello lavoro, Afol e Comune aiutano cittadini e imprese

 

Per commentare effettua il LOGIN al sito, se non sei ancora registrato REGISTRATI