concorezzo

FB_IMG_1558162740086.jpg

Concorezzo. Passando dal Malcantone, poche sere fa, l'aria era al limite del respirabile. La zona attorno ad Asfalti Brianza, azienda che tratta i materiali da cui prende il nome, è ancora segnata dal problema degli odori molesti e dalla sensazione di bruciori alla gola e agli occhi.

I lavori per mettere fine al calvario hanno però recentemente registrato una svolta.

Lunedì 6 maggio i rappresentanti del “Comitato di Concorezzo per la tutela di Terra, Acqua ed Aria”, recente gruppo nato a tutela dell’ambiente e della salute,  come da accordi previsti in sede di riunione tenuta ad aprile scorso con il Sindaco di Concorezzo Riccardo Borgonovo, il Vicesindaco di Monza Simone Villa, i rappresentanti di Asfalti Brianza, presenti i Comitati di Concorezzo, Monza Via Libertà e S.Albino, si sono recati presso la Ditta Asfalti Brianza per dare seguito al progetto di contenimento e depurazione dei fumi di lavorazione della ditta.  Come già annunciato, il nostro consulente Geom. Valerio Zanotti  ha individuato le idonee soluzioni al problema di inquinamento atmosferico proveniente dalle lavorazioni di Asfalti Brianza. Gli Ingegneri di Aziende specializzate hanno eseguito, contestualmente, le opportune misurazioni per  poter fornire, in tempi brevissimi, i preventivi di spesa per gli interventi sull’attuale impianto di A.B..   Gli interventi strutturali consentiranno di convogliare le emissioni diffuse che, non essendo state in questi anni depurate, hanno  procurato molestie olfattive e inquinamento atmosferico chimico fisico.   Tutte le emissioni verranno inviate ad un sofisticato impianto di filtri che, dopo aver ripulito i fumi e le polveri, porterà i residui dispersi nell’aria direttamente al camino principale dove avverrà una seconda depurazione.  Le Aziende interessate al progetto prevedono di fornire i preventivi entro settimana prossima. A questo punto Asfalti Brianza, presa visione dei progetti e dei preventivi di spesa, dovrà comunicare ai Comuni e ai Comitati l’accettazione degli interventi previsti e la data di inizio lavori.  La prossima comunicazione avverrà dopo il ricevimento dei preventivi di spesa con le decisioni in merito da parte di A.B. 

Ringraziamo il Sindaco Riccardo Borgonovo che ha sostenuto il progetto del Comitato convocando riunioni,  seguendo da vicino l’evoluzione di contatti, anche con la presenza di ARPA, ATS, Regione, Provincia, Comune di Monza e la Dirigenza di Asfalti Brianza. Un ringraziamento anche ai consulenti :  Avv. Daniela Musetta e Avv. Marcella Burlando per le competenze legali, il geometra Valerio Zanotti e il dott. Paolo Perotti per la consulenza tecnica.

Chi volesse conoscere e sostenere le nostre iniziative può mettersi in contatto scrivendo a : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Remo Carlo Egardi

Comitato per la tutela di Terra, Aria e Acqua

*/ ?>

Cronaca

FB_IMG_1558162740086.jpg

Asfalti Brianza: c'è ancora puzza, ma...

Concorezzo. Passando dal Malcantone, poche sere fa, l'aria era al limite del respirabile. La zona attorno ad Asfalti Brianza, azienda che tratta i materiali da cui prende il nome, è ancora segnata dal problema degli odori molesti e dalla sensazione di bruciori alla gola e agli occhi. I lavori per mettere fine al calvario hanno però recentemente registrato una svolta. Lunedì 6 maggio i rappresentanti del “Comitato di Concorezzo per la tut

asfalti_2019.jpegConcorezzo. Nel corso delle ultime settimane si sono susseguiti gli incontri tra i Comuni di Concorezzo e Monza, i referenti di Asfalti Brianza e i comitati sorti per interventi sugli impatti odorigeni legati alle lavorazioni dell’asfalto. Un momento particolarmente significativo per i prossimi sviluppi si è registrato il 4 Luglio presso il Municipio di Concorezzo. Si è tenuta una riunione di allineamento sull’impianto di Asfalti Brianza, con focus sui recenti disagi causati ai residenti e sulle iniziative di adeguamento e miglioramento degli impianti portate avanti dall’azienda. Alla riunione erano presenti il Sindaco di Concorezzo, Mauro Capitanio, l'Assessore all’Urbanistica Silvia Pilati e il Consigliere Daniela Musetta, oltre ai responsabile del Servizio Ecologia, ambiente protezione civile, del Settore Urbanistica e ambiente, al Comandante della Polizia Locale. Per il Comune di Monza era presente il Vice Sindaco di Monza, Simone Villa.Hanno partecipato anche  i responsabili del Comitato di Concorezzo per la tutela di aria, acqua e terra, Remo Egardi e Paolo Perotti, Gruppo spontaneo di Monza Viale Libertà, il Comitato di Monza S.Albino e naturalmente i responsabili dell'azienda.

Sulla base del sopralluogo effettuato in data 19 Marzo 2019 dal Geom. Valerio Zanotti e dall’Ing. Zanotti, consulenti del comitato di Concorezzo, è stata rilevata la possibilità di apportare modifiche tecniche all’impianto per la una risoluzione definitiva del problema.

LAVORAZIONI E TEMPISTICHE É stata riscontrata la possibilità di realizzare un nuovo bruciatore ed installare un avanforno di dimensioni compatibili con gli spazi esistenti, senza quindi dover attendere i tempi di altre realizzazioni. Tale innovazione, secondo quanto affermato dalla Ditta, dovrebbe portare ad un abbattimento del 60-70% sia dell’impatto odorigeno che di quello inquinante e verrà realizzata nel mese di agosto. Durante la menzionata installazione l’impianto di Asfalti Brianza rimarrà chiuso. In concomitanza e compatibilmente con le tempistiche delle aziende fornitrici, verranno installati gli ulteriori manufatti che dovrebbero garantire una soluzione definitiva del problema odorigeno, comunque a forte impatto ambientale, causato dalle lavorazioni di asfalti Brianza.

ULTERIORI MANUFATTI SONO: 1. Coperture di contenimento delle emissioni emesse realizzate dall’azienda Kopron S.p.a. con sede in Gorgonzola (MI). Tale lavorazione verrà effettuata nel corso del mese di Luglio e sarà necessario un mese per l’esecuzione e la realizzazione. 2. Installazione di cappa aspirante sulla sottostante copertura di contenimento realizzata dalla OCM Clima, disponibile a lavorare anche durante il mese di agosto. Pertanto, appena sarà realizzata la copertura di contenimento da parte di Kopron, sarà possibile l’installazione della sovrastante cappa aspirante. 3. Impianto fotovoltaico; 4. Coogeneratore e relativa cisterna per l’emulsione Si ritiene, pertanto, possibile la completa realizzazione dell’ammodernamento e miglioramento dell’impianto entro il mese di Settembre 2019. Verranno da subito stabiliti dei controlli periodici di manutenzione dell’intero impianto: nello specifico, la OCM Clima., da remoto, verificherà la funzionalità dell’impianto e dei filtri mediante degli Alert.

NEL FRATTEMPO? Per ovviare il problema, seppur in modo marginale, l’azienda Asfalti Brianza S.r.l. si è impegnata a compattare gli incarichi lavorativi in modo da limitare gli impatti odorigeni, in quanto è durante l’accensione e lo spegnimento dell’impianto che si origina l’odore fastidioso. Il processo di accensione e spegnimento verrà limitato ad un massimo di 2-3 occorrenze giornaliere rispetto alle 8-9 attuali fino al completamento dei lavori di adeguamento dell’impianto.

SINDACO DI CONCOREZZOMauro Capitanio “Sono molto soddisfatto dell’accelerazione che sta avendo il processo di risoluzione. Adesso dobbiamo lavorare in squadra con azienda, uffici e comitati per completare il tutto entro fine Settembre anche se già nel mese di Agosto la situazione dovrebbe migliorare notevolmente. Voglio che questo dialogo diventi un caso di successo per mostrare come innovazione, competenza e dialogo costruttivo possano permettere lo sviluppo di attività produttive proteggendo quelle che sono la nostra priorità, salute e benessere del cittadino”.

VICESINDACO DI MONZA

 “La pazienza nostra e dei nostri concittadini è stata messa a dura prova ciononostante abbiamo condiviso tutti l’opportunità di darci quello stretto tempo necessario per consentire alla ditta, che ha dimostrato di prendere seri ed onerosi impegni volti alla modifica dell’impianto, di realizzare attraverso i propri fornitori le installazioni che dovranno risolvere definitivamente il problema. Sento di dover ringraziare i comitati per il contributo tecnico e specialistico apportato, che si sta rivelando decisivo”.

*/ ?>

Cronaca

asfalti_2019.jpeg

Asfalti Brianza: ecco il piano anti-odori

Concorezzo. Nel corso delle ultime settimane si sono susseguiti gli incontri tra i Comuni di Concorezzo e Monza, i referenti di Asfalti Brianza e i comitati sorti per interventi sugli impatti odorigeni legati alle lavorazioni dell’asfalto. Un momento particolarmente significativo per i prossimi sviluppi si è registrato il 4 Luglio presso il Municipio di Concorezzo. Si è tenuta una riunione di allineamento sull’impianto di Asfalti Brian

asfalti_brianza_2021.jpeg

Concorezzo. Il Comune, alla luce della recente relazione ricevuta da ATS sulla qualità dell’aria della zona di Rancate, continua in modo deciso l’attività per chiarire definitivamente la situazione del quartiere di Concorezzo e di Asfalti Brianza.
In accordo con la Provincia, l’Amministrazione Comunale sta preparando la richiesta formale verso ATS, che invierà questa settimana, relativa a un’analisi approfondita sulla qualità dell’aria da effettuare nelle prossime settimane durante questa ulteriore fase di chiusura dell’azienda. Questo per avere un elemento comparativo tra i dati rilevati con l’azienda attiva e quelli rilevati mentre l’azienda è ferma. 
 
“I dati della relazione di ATS che abbiamo ricevuto – precisa il Sindaco Mauro Capitanio-confermano la linea finora adottata dal Comune e la nostra richiesta in Conferenza dei Servizi di non autorizzare l’aumento degli orari e dei volumi di Asfalti Brianza in un’area che si conferma già molto inquinata”.
 
Sempre in accordo con la Provincia, il Comune ha chiesto la convocazione di una nuova Conferenza dei Servizi per una revisione dell’AUA vigente anche alla luce dai dati ricevuti da ATS. 
L’Amministrazione comunale conferma inoltre l’impegno preso all’interno della discussione del PGT e per il quale si è già attivato inviando un’istanza alla Provincia perché, a livello di PCTP, vengano valutati maggiori elementi di tutela verso realtà insalubri soprattutto nelle aree verdi.
 
“Il Comune continua ad avere la massima attenzione verso la situazione di Rancate e di Asfalti Brianza. Una situazione che è fin dall’inizio del mandato una priorità assoluta- afferma il Sindaco Capitanio-. In questi giorni abbiamo ricevuto una comunicazione da parte della Prefettura in merito a una richiesta di aggiornamento rispetto alle azioni in atto da parte nostra sulla questione. Stiamo preparando una risposta con una specifica particolare relativa alle due azioni che stiamo predisponendo: la richiesta di ulteriori analisi da parte di ATS ad azienda ferma e la proposta di revisione dell’AUA vigente”.
*/ ?>

Politica

asfalti_brianza_2021.jpeg

Asfalti Brianza: il Comune chiede ulteriori analisi e la revisione dell’AUA vigente

Concorezzo. Il Comune, alla luce della recente relazione ricevuta da ATS sulla qualità dell’aria della zona di Rancate, continua in modo deciso l’attività per chiarire definitivamente la situazione del quartiere di Concorezzo e di Asfalti Brianza.In accordo con la Provincia, l’Amministrazione Comunale sta preparando la richiesta formale verso ATS, che invierà questa settimana, relativa a un’analisi approfondita sulla qualità dell

simone_villa2.JPGConcorezzo. Si è svolto mercoledì presso il Comune di Monza un incontro convocato dal Vice Sindaco Simone Villa (nella foto) insieme al Comune di Concorezzo, rappresentato dal Sindaco Riccardo Borgonovo e ai rappresentanti di ARPA Monza e Brianza e ATS Brianza.

All’ordine del giorno il problema dei miasmi registrati negli ultimi mesi dai residenti del quartiere Sant’Albino derivanti dall’Azienda Asfalti Brianza di Concorezzo, in via per Imbersago n. 134/2, al confine tra i due comuni. L’azienda opera nel settore della produzione di conglomerati bituminosi sia per impieghi civili che industriali, nonché nella realizzazione di opere di ingegneria civile, strade, autostrade e piste aeroportuali.

Le verifiche ambientali. Gli enti preposti hanno già effettuato una verifica presso l’Impianto accertando il rispetto delle prescrizioni di cui all’Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) rilasciata dalla Provincia di Monza e Brianza: nonostante ciò persistono i disagi, evidenziati in particolare dai residenti di Concorezzo e dei quartieri S. Albino e Libertà di Monza.

A seguito degli esposti, ARPA Lombardia Dipartimento di Monza e Brianza ha effettuato un primo controllo accertando che l’assetto impiantistico/emissivo dell’azienda Asfalti Brianza srl fosse conforme a quanto autorizzato.

Successivamente la Asfalti Brianza s.r.l. ha effettuato alcuni interventi per il contenimento degli odori con la posa di una schermatura perimetrale con pannelli di plexiglas, oltre alla realizzazione di un ponteggio con pannelli in lamiera a chiusura perimetrale dell’impianto.

Considerando gli ulteriori esposti dai cittadini di Monza e di Concorezzo, ARPA Monza ha effettuato un nuovo controllo in giugno e il Comune di Concorezzo ha richiesto all’Asfalti Brianza s.r.l. di  trasmettere una valutazione della dispersione e della ricaduta al suolo delle sostanze monitorate, di valutare la possibilità di bruciare le emissioni diffuse convogliandole all’interno, nonché di analizzare le schede tecniche delle materie prime affinché l’approvvigionamento sia orientato verso quelle a più basso impatto.

Il tavolo di coordinamento. Considerando che l’impianto a breve sospenderà l’attività per poi riprendere a febbraio, gli Enti hanno stabilito di istituire un tavolo di coordinamento per il monitoraggio della situazione e la condivisione dei dati tecnici di rilevazione. Al tavolo sarà invitata anche una rappresentanza della popolazione esposta sia del Comune di Concorezzo che del Comune di Monza.

asfalti.jpg

LE DECISIONI

“Abbiamo concordato - spiega il sindaco di Concorezzo Riccardo Borgonovo – di istituire ufficialmente un tavolo di confronto tra tutti i soggetti presenti oggi, allargandolo a una rappresentanza dei cittadini toccati dal problema. Alla riunione convocheremo anche i rappresentanti di Asfalti Brianza. L’obiettivo è quello di arrivare a una normale e sostenibile convivenza tra l’attività produttiva e la popolazione, riducendo al minimo ogni forma di impatto ambientale”.

 “Coinvolgeremo anche i comitati cittadini e di quartiere – anticipa il Vice Sindaco di Monza Simone Villa – per monitorare attivamente le esalazioni e valutare insieme le possibilità di mitigazione, sapendo che i dati confermano che ad oggi non esiste alcun rischio chimico o microbiologico”.

*/ ?>

Cronaca

simone_villa2.JPG

Asfalti Brianza: Monza e Concorezzo si alleano per fermare i disagi

Concorezzo. Si è svolto mercoledì presso il Comune di Monza un incontro convocato dal Vice Sindaco Simone Villa (nella foto) insieme al Comune di Concorezzo, rappresentato dal Sindaco Riccardo Borgonovo e ai rappresentanti di ARPA Monza e Brianza e ATS Brianza. All’ordine del giorno il problema dei miasmi registrati negli ultimi mesi dai residenti del quartiere Sant’Albino derivanti dall’Aziend

micaelazaninelli.jpg

Concorezzo. Sono in fase conclusiva i lavori di rifacimento del manto stradale e dei marciapiedi a Concorezzo previsti per il 2019. Gli interventi sono iniziati nel mese di luglio e hanno comportato un investimento complessivo di 676.345 euro.


Gli interventi relativi al rinnovo del manto stradale hanno coinvolto le seguenti vie:  via Salvo d’Acquisto, via Lazzaretto/Scuole, viale Europa, via Agrate, via Edison, via Papa Giovanni XXIII, via E. Mattei, via Monte Grappa e via Alessandro Manzoni.

Sono terminati i lavori per il rifacimento dei marciapiedi nelle seguenti vie che hanno comportato anche interventi specifici per il rinnovo e la realizzazione di nuovi scivoli per disabili:  via Pio X, via Lazzaretto, via De Capitani, via Don Girotti e via Kennedy.                                                              
Infine, termineranno nei prossimi giorni gli interventi in via Don Minzoni con il rifacimento del marciapiede e la realizzazione di un nuovo scivolo per disabili in corrispondenza dell’incrocio con via IV Novembre. Gli ultimi lavori che prenderanno il via riguarderanno invece il rifacimento dei marciapiedi di  via Fermi.

“I lavori di manutenzione delle strade – ha precisato l’assessore ai Lavori Pubblici Micaela Zaninelli- hanno coinvolto diverse vie e marciapiedi del comune, dal centro alle periferie. Questi interventi sono stati anche l’occasione per rifare alcune rampe per disabili e per realizzarne di nuove nell’ottica generale di abbattimento delle barriere architettoniche”.

*/ ?>

Cronaca

micaelazaninelli.jpg

Asfalti e barriere, spesi 700mila euro

Concorezzo. Sono in fase conclusiva i lavori di rifacimento del manto stradale e dei marciapiedi a Concorezzo previsti per il 2019. Gli interventi sono iniziati nel mese di luglio e hanno comportato un investimento complessivo di 676.345 euro. Gli interventi relativi al rinnovo del manto stradale hanno coinvolto le seguenti vie:  via Salvo d’Acquisto, via Lazzaretto/Scuole, viale Europa, via Agrate, via Edison, via Papa Giovanni XXIII,

mauro_2019.jpg

Concorezzo. Prima l'esposto del Comune di Agrate, ora quello del sindaco di Monza. Esposti che arrivano dopo mesi di lavoro concertato anche con i Comuni limitrofi, dopo varie conferenze di servizio, dopo un'ordinanza ad hoc, dopo i solleciti ad Arpa. Mentre il sindaco Mauro Capitanio continua a raccogliere le segnalazioni ufficiali dei cittadini arrivate tramite Urp, il primo cittadino leghista non ha gradito l'annunciato esposto alla Procura del sindaco di Monza. "Ogni iniziativa va bene, per carità - spiega il sindaco - ma non è il caso di cercare visibilità mediatica in una situazione che va risolta con la collaborazione di tutti e che vede già i Comuni lavorare in sinergia".

"Chi sale adesso sul carro della polemica, magari dopo essersi disenteressato per mesi della vicenda,non fa che aumentare l'entropia del processo e aumentare tensione e ansia su una vicenda che merita la massima attenzione e che va affrontata in modo analitico e con gli strumenti che legge e buonsenso ci mettono a disposizione - continua Capitanio - Ogni contributo concreto e percorribile messo sulla scrivania sarà valutato in tempo zero. E' ovvio che non posso rispondere singolarmente alle decine di segnalazioni che quotidianamente arrivano ma vi lascio questa piccola cronistoria almeno per certificare che nessun cittadino in questo momento è trascurato".

Ecco la ronistoria che Capitanio ha pubblicato sui suoi social e diffuso anche via mail e WhatsApp.

L'Amminstrazione Comunale di Concorezzo sta analizzando TUTTE le segnalazioni che arrivano dai cittadini ma vorrei darle in quadro completo di quello che stiamo facendo nel limite di quello che la legge mi consente di fare ma soprattutto mosso di tutelare la salute di TUTTI i cittadini.

A maggio 2019 ho conosciuto i membri del Comitato di Concorezzo che mi hanno aggiornato sulla situazione segnalandomi che c'erano sensibili peggioramenti nel disagio provocato ai cittadini. Da qui la forte volontà di inserire nella mia squadra amministrativa anche il loro avvocato, tra i primi a segnalare questa situazione e a muoversi per proporre una soluzione.

A metà Giugno 2019 mi sono insediato come Sindaco di Concorezzo e ho convocato dopo 15 giorni un tavolo con tutti i comitati (Concorezzo, S. Albino e S. Damiano) e l'azienda Asfalti Brianza (al tavolo sono stati invitati anche ARPA, Provincia e ATS) per concordare tempi e processi per arrivare ad una soluzione. TUTTI insieme abbiamo concordato un iter (bruciatore+avanforno ad Agosto e copertura+cappa a Settembre) consapevoli che questi 2 mesi sarebbero stati di profondo disagio ma tutti mossi dalla volontà di arrivare ad una soluzione finale.

Alla viglilia di Ferragosto la Provincia di Monza e Brianza aveva chiesto 60 giorni per valutare gli impatti degli interventi sull'impianto ma proprio perchè volevamo a tutti i costi accelerare i processi ho emesso una ordinanza per imporre all'azienda l'intervento.

Da inizio Settembre sto sollecitando quotidianamente l'azienda a completare i lavori di cappa e filtri e li ho convocati il 26/09.

Lo stesso giorno ho convocato ARPA, ATS, Provincia e i sindaci dei Comuni limitrofi (con i quali condivido periodicamente tutti gli aggiornamenti) per far partire l'unico strumento legale che mi permette di avere dati OGGETTIVI e prendere la decisione finale (DGR 3018/2012). Stiamo anche collaborando con la Procura e ho informato dei fatti (compresi i vostri appelli, i vostri video e le vostre foto) il Presidente della Regione e quello della Provincia. Io ho a cuore la salute dei cittadini e mi sto attivando su tutti i fronti per raggiungere in breve tempo la soluzione. Poi se Procura, Magistratura, organi regionali o provinciali mi suggeriscono strade più brevi o strumenti più efficaci, io sono disponibile a procedere immediatamente (rispondo a tutti, Iene comprese, giorno e notte).

asfalti_brianza_2019.jpeg

 

*/ ?>

Cronaca

mauro_2019.jpg

Asfalti, Capitanio: serve collaborazione, non slogan

Concorezzo. Prima l'esposto del Comune di Agrate, ora quello del sindaco di Monza. Esposti che arrivano dopo mesi di lavoro concertato anche con i Comuni limitrofi, dopo varie conferenze di servizio, dopo un'ordinanza ad hoc, dopo i solleciti ad Arpa. Mentre il sindaco Mauro Capitanio continua a raccogliere le segnalazioni ufficiali dei cittadini arrivate tramite Urp, il primo cittadino leghista non ha gradito l'annunciato esposto alla Procura

iene_concorezzo_novembre.jpegConcorezzo. Le Iene sono tornate, e i riflettori restano puntati su Asfalti Brianza. Ieri mattina, intorno alle 11, l'inviato della trasmissione di Italia 1, Alessandro De Giuseppe, ha portato nuovamente le telecamere in Municipio, raggiungendo il sindaco Mauro Capitanio nel suo ufficio al primo piano del palazzo comunale. Un incontro cordiale, un'intervista di circa un'ora per fare il punto della situazione dopo la chiusura e il successivo dissequestro dell'impianto che produce bitume lungo la Provinciale Milano-Imbersago al confine con Monza e Brugherio. L'intervista si è conclusa in un bar cittadino per un caffè che testimonia la volontà di collaborare anche con la trasmissione di inchiesta per il fine ultimo della tutela dei cittadini. Quello di ieri, d'altra parte, non è stato un blitz a sorpresa come quello in cui l'invito si era presentato a mezzanotte inoltrata a casa del borgomastro, ma si è trattato di una intervista pianificata. Ieri sera, in occasione del Consiglio comunale, nuova protesta dei comitati civici che chiedono comunque un intervento risolutivo sulla salubrità dell'aria.

ULTIMI AGGIORNAMENTI

Si è tenuta martedì 26 novembre, la Conferenza dei servizi relativamente la questione di Asfalti Brianza. Seduti al tavolo oltre al Comune di Concorezzo, di Monza, di Agrate e di Brugherio anche la Provincia di Monza e Brianza, i referenti di ATS, ARPA, ATO e due delegati dell’azienda Asfalti Brianza srl.

Tema dell’incontro la discussione del rinnovo dell’autorizzazione ambientale in seguito ad alcune modifiche non sostanziali richieste ad Asfalti Brianza. Atti sostanziali discussi dal tavolo sono stati quelli relativi alla sostituzione del bruciatore e le pratiche per l’installazione della nuova cappa e dei sistemi di filtraggio.

Nel corso dell’incontro è stato rilevato che non sono ancora disponibili i risultati di alcune analisi per il rilascio dell’autorizzazione. E’ stata fissata dunque una scadenza obbligatoria di 30 giorni entro cui l’azienda dovrà presentare la documentazione richiesta per la verifica da parte della Conferenza dei servizi che solo allora potrà valutare il  rilascio della certificazione unica ambientale.

La Conferenza dei Servizi è stata dunque riconvocata per il 10 gennaio nella sua forma risolutoria dato che dovrà autorizzare o meno l’autorizzazione a operare.

Il procedimento della Procura, nel frattempo, procede.

“La questione di Asfalti Brianza è una questione prioritaria ormai da mesi per il Comune di Concorezzo – ha precisato il Sindaco di Concorezzo Mauro Capitanio-. Abbiamo messo in campo tutti gli strumenti amministrativi, compresa un’ordinanza di chiusura nel mese di agosto, per gestire al meglio la situazione con l’obiettivo di risolverla una volta per tutte garantendo da una parte il diritto di respirare un’aria salubre e dall’altra tenendo in considerazione anche l’aspetto occupazionale. La salute dei cittadini rimane la nostra priorità ed entro venerdì ARPA e ATS presenteranno un piano per la verifica e per le analisi che daranno una risposta definitiva in merito alla salubrità o meno dell’aria della zona dove sorge l’azienda. Nel frattempo rimane confermata l’indicazione a operare in regime ridotto negli orari notturni.

Per quanto riguarda invece il problema legato agli odori siamo allineati con il Comune di Monza, di Brugherio e di Agrate per l’attuazione della DGR 3018. Convocheremo a breve un tavolo tecnico propedeutico all’organizzazione di un’assemblea pubblica per dare formalmente il via anche alla collaborazione con alcuni cittadini volontari che avranno un ruolo attivo nella raccolta dei dati da analizzare”.

iene_concorezzo.jpeg

*/ ?>

Cronaca

iene_concorezzo_novembre.jpeg

Asfalti, le Iene di nuovo in Comune (a bere un caffè)

Concorezzo. Le Iene sono tornate, e i riflettori restano puntati su Asfalti Brianza. Ieri mattina, intorno alle 11, l'inviato della trasmissione di Italia 1, Alessandro De Giuseppe, ha portato nuovamente le telecamere in Municipio, raggiungendo il sindaco Mauro Capitanio nel suo ufficio al primo piano del palazzo comunale. Un incontro cordiale, un'intervista di circa un'ora per fare il punto della situazione dopo la chiusura e il successivo disse

manifestazione_concorezzo_asilo.jpegConcorezzo. Hanno manifestato preoccupazione per la chiusura dello storico asilo di via 25 aprile. Una trentina di genitori degli alunni e degli ex alunni della materna paritaria comunale hanno sfilato per le vie del centro per chiedere un intervento del Comune che non metta a rischio il servizio didattico.

La manifestazione si è tenuta giovedì.

La lettera di alcuni genitori

“Caro sindaco, sono passati solo 3 anni dal nostro incontro nel salone dell’asilo comunale e noi non ci siamo dimenticati che, insieme all’assessore Borgonovo, ci rassicurava dicendo che la mancata sostituzione di una maestra prossima al pensionamento ed il conseguente accorpamento di tre classi non fosse assolutamente preludio di una chiusura della struttura”, si legge in alcuni passaggi. 

“Ci diceva anche, che il risparmio di spesa della maestra sarebbe stato investito in servizi per l’infanzia. Ci garantiva che di ciò avrebbe fornito tutti i dettagli ai genitori e ai cittadini. Noi le abbiamo dato fiducia. Abbiamo creduto alle sue continue rassicurazioni e abbiamo consigliato ad altri genitori, anche quest’anno, di iscrivere i propri figli al “nostro” eccellente asilo. Ma ora sappiamo che questa fiducia è stata tradita e siamo stati presi in giro” sostengono le famiglie. Infatti, a sorpresa il 6 maggio, in una conferenza stampa, alla quale noi diretti interessati non siamo nemmeno stati invitati, senza nemmeno che di tale conferenza esista un comunicato stampa ufficiale (nonostante il risparmio di spesa della maestra non sostituita sia molto simile alla spesa per integrare nel suo organico una figura responsabile della sua comunicazione), ebbene, nonostante tutto ha annunciato alla stampa la chiusura della scuola comunale”,

“Lei chiama la chiusura una scelta coraggiosa. Noi pensiamo che il coraggio di annunciare la verità ed una decisione già presa, avrebbe dovuto averlo, insieme all’assessore, 4 anni fa di fronte a noi genitori e cittadini. Lei afferma che è una scelta presa con grande responsabilità. Noi pensiamo che sia irresponsabile annunciare l’apertura di una sezione primavera al più tardi entro settembre 2022, apertura mai concretizzatasi”.

“Noi pensiamo che ci voglia grande responsabilità nella gestione dei soldi pubblici, da qualsiasi fonte provengano. Evidentemente 80mila euro spesi per la messa a norma degli spazi di una sezione Primavera che mai vedrà la luce, secondo noi dimostrano una grande leggerezza nelle spese. Non certo grande responsabilità. Lei la chiama scelta inevitabile, ma noi pensiamo che una scelta sia inevitabile dopo l’analisi di tutte le possibili alternative. Non ci risulta che ciò sia stato fatto, quantomeno non sedendosi al tavolo con i fruitori del servizio. Gli spazi offerti dalla struttura sono tanti e certamente vi è modo di renderli redditizi. Lei dice che è stata fatta un’attenta analisi dei dati, noi pensiamo che se così fosse, questi dati sarebbero stati condivisi con grande trasparenza. Certamente in questi ultimi anni, come dice lei “abbiamo assistito a una progressiva riduzione dei bambini iscritti”.

“Ma noi le diciamo anche che non poteva essere altrimenti, vista l’incertezza in cui si trova la scuola a causa degli annunci della sua Amministrazione. Però le diciamo anche che se questi dati, spesso citati e mai esibiti, fossero reali, allora abbiamo motivo di credere che la cessione ad un operatore privato possa solo essere un infelice intermezzo di una reale e malcelata volontà di cedere o trasformare l’immobile a breve. E francamente pensiamo che non farà fatica a capire che, alla luce dei fatti, non possiamo più dare alcun credito al suo “Ovviamente non parliamo di una cessione dell’immobile”.

“Noi pensiamo che sia propagandistico chiamare una chiusura un “passaggio ad un operatore privato” aggiungono. “Dovrebbe sapere lei per primo che, per annunciare una cosa del genere, non basta che ci sia un gestore potenzialmente interessato. Occorre anche anche che questo gestore vinca la gara d’appalto. Pensiamo che sia altrettanto propagandistico comunicare che “Stanno emergendo emergenze legate ai bambini affetti da disabilità, all’assistenza educativa e ad altri servizi legati ai minori che assorbono investimenti sempre più cospicui da parte dell’Amministrazione comunale”. Aveva detto la stessa cosa in occasione del risparmio di spesa sulla maestra, ma non ci risultano implementati i servizi per l’infanzia.”

Leggi anche

Asilo 25 Aprile, parla il sindaco

Manifesti abusivi della Rondine rimossi dalla Polizia

*/ ?>

Cronaca

manifestazione_concorezzo_asilo.jpeg

Asilo 25 Aprile, la lettera dei genitori

Concorezzo. Hanno manifestato preoccupazione per la chiusura dello storico asilo di via 25 aprile. Una trentina di genitori degli alunni e degli ex alunni della materna paritaria comunale hanno sfilato per le vie del centro per chiedere un intervento del Comune che non metta a rischio il servizio didattico. La manifestazione si è tenuta giovedì. La lettera di alcuni genitori “Caro sindaco, sono passati solo 3 anni dal nostro incontro nel s

Concorezzo. "La scuola dell’infanzia di via XXV Aprile non chiude, anzi, si potenzia"- Con queste parole inizia un lungo messaggio del sindaco Mauro Capitanio che prova a fare chiarezza sulla questione dell'asilo comunale paritario dopo la manifestazione di una trentina di genitori (Asilo 25 Aprile, la lettera dei genitori).

"Quando *alcuni genitori che ho incontrato la scorsa settimana mi hanno chiesto se avessero potuto attaccare questo striscione* per qualche giorno, ho dato loro la piena disponibilità perché sintetizza perfettamente il pensiero dell’Amministrazione Comunale.

Ai genitori ho spiegato che *l’immobile non sarà venduto* ma resterà di proprietà comunale, che *il servizio non verrà dismesso* ma che cambierà modello gestionale".

IMG-20230529-WA0023.jpg

"Abbiamo assunto questa decisione perché in questo moment *alcuni servizi stanno richiedendo uno sforzo e una attenzione doppia rispetto a 3 anni fa*. Si pensi ad esempio all’assistenza educativa scolastica che prima coinvolgeva poche decine di ragazzi e adesso ha sfondato il tetto dei 100 studenti. Abbiamo una necessità crescente di sostenere la disabilità nelle scuole e fuori e purtroppo negli ultimi anni sono aumentati anche i minori gestiti direttamente dal Comune.

Se da un lato questi servizi richiedono un impegno sempre maggiore, *sul fronte scuola dell’infanzia assistiamo purtroppo ad un drastico (e noto) calo delle nascite* che negli ultimi 10 anni ha portato i nati per anno da quasi 200 a poco più di 100. Questa condizione fa si che i bambini in età da scuola dell’infanzia potrebbero essere accolti come scuola pubblica gratuita non più in 3 plessi (Verdi, Falcone e Borsellino e XXV Aprile) ma in 2. A questo si somma il fatto che delle 8 storiche insegnanti comunali di XXV Aprile, due siano già andate in pensione, due andranno a metà del prossimo anno e altre 2 entro il 2027.  A questo si affianca la scelta del Direttore, che da alcuni anni ci supporta a livello strategico, che ha deciso di cogliere una bella opportunità professionale a Roma.

Quindi partendo dalla conferma della *garanzia del servizio pubblico e gratuito di scuola dell’infanzia per tutti i bimbi concorezzesi*, ci siamo chiesti come lavorare su questa opportunità per introdurre nuovi servizi che molte famiglie ci stanno chiedendo e che il Comune al momento non era in grado di introdurre.

Abbiamo deciso di aprire una *manifestazione di interesse per verificare se ci potessero essere operatori interessati a collaborare con il Comune per una nuova modalità di gestione della scuola di via XXV Aprile* che permettesse di ragionare su fasce estese dei pre-post scuola, su centri estivi di più settimane, che permettesse di lavorare ad interventi di manutenzione più incisivi. E una collaborazione pubblico-privato permette tutto questo, non ci si deve scandalizzare, è un modello che si sta proponendo a tutti i livelli amministrativi.

Per chi ha avuto la pazienza di leggere fino a questo punto, anticipo che avremo modo di approfondire e di tornare su questo percorso ma volevo rimarcare i punti fondamentali

1.L’immobile che ospita la scuola di via XXV Aprile resta comunale

2.Il servizio di scuola dell’infanzia dentro la scuola di via XXV Aprile non verrà dismesso

3.A tutti i bambini di Concorezzo sarà garantito l’accesso alla scuola pubblica e gratuita dell’infanzia

4.Stiamo ragionando ad un modello che possa introdurre nella scuola di via XXV Aprile nuovi servizi che molte famiglie da anni richiedono

E’ una trasformazione importante che sosteniamo in modo convinto per il bene di Concorezzo e dei nostri bambini".

Leggi anche

Manifesti abusivi della Rondine rimossi dalla Polizia

*/ ?>

Cronaca

IMG-20230529-WA0023.jpg

Asilo 25 Aprile, parla il sindaco

Concorezzo. "La scuola dell’infanzia di via XXV Aprile non chiude, anzi, si potenzia"- Con queste parole inizia un lungo messaggio del sindaco Mauro Capitanio che prova a fare chiarezza sulla questione dell'asilo comunale paritario dopo la manifestazione di una trentina di genitori (Asilo 25 Aprile, la lettera dei genitori). "Quando *alcuni genitori che ho incontrato la scorsa settimana mi hanno chiesto se avessero potuto attaccare questo stri

Asco2015a.jpg

Concorezzo. Sul gradino più alto del podio, riportando il titolo italiano a Concorezzo, c'è salita Valeria Robustelli Test. Ma il segreto del successo, oltre che nella bravura personale, sta nel grande lavoro di squadra. E così, dopo aver raccontato l'impresa dei pattinatori locali, siamo andati sul campo, a scoprire i segreti di questa storica società concorezzese. Spirito di gruppo, allenamenti quotidiani, preparazione tecnica eccellente sono gli ingredienti dei recenti successi.

A bordo pista non poteva non esserci Gianni Ferrario fondatore dell'Asco Skating, animatore e allenatore. La storia di questo sport in persona.

La societa' Asco Skating partecipa a tutte le gare federali provinciali e regionali su pista e strada, nella disciplina della velocità. La pista di pattinaggio presente è adatta solo per allenamento dato che è stata costruita diversi anni fa ed adatta ai pattini tradizionali. La pista non è omologata per le gare ufficiali con i pattini in linea, ma a questo sta lavorando l'Amministrazione comunale. E' chiaro che, risultati alla mano e un colpo d'occhio alla bacheca dei trofei, è giunto il momento di pensare ad un impianto sportivo all'altezza.
 
Pierluigi Gaviraghi è l'allenatore che ha firmato i recenti successi: ha fatto parte dell'Asco Skating come atleta dai 10 anni ai 34 anni  ed ha vinto diverse competizioni provinciali e regionali, vantando il titolo di pluricampione italiano. "Contentissimo di aver ottenuto questi risultati - dice - ma il merito è di questi atleti bravi e giudiziosi e di Stefania Ferrario allenatrice che ha impostato gli atleti in modo corretto e professionale.  Ora si lavora per confermare questi risultati con allenamenti quotidiani molto impegnativi"
 
L'ultimo titolo arrivato è appunto nel campionato italiano indoor: la società è arrivata settima nella classifica generale italiana a squadre. Le ragazze premiate sono state Valeria Robustelli Test che ha vinto il titolo italiano categoria allievi nella 3000 metri. Bianucci Allegra categoria allievi medaglia di Bronzo nella stessa gara. Gaia Viviani medaglia d'argento nella staffetta a squadre. Woolaway Luisa medaglia d'argento categoria juniores nella 5000 metr.
 
Domenica prossima gara provinciale in pista a Bellusco, la domenica successiva la gara regionale su strada a Cinisello Balsamo.
 

Asco2015 (1).jpg

Asco2015 (2).jpg

Asco2015 (3).jpg

Asco2015 (4).jpg

Asco2015 (6).jpg

Asco2015 (7).jpg

Asco2015 (8).jpg

Asco2015 (9).jpg

Asco2015 (11).jpg

Asco2015 (12).jpg

Asco2015 (14).jpg

 
*/ ?>

Sport

Asco2015a.jpg

Asko Skating, così si diventa campioni d'Italia

Concorezzo. Sul gradino più alto del podio, riportando il titolo italiano a Concorezzo, c'è salita Valeria Robustelli Test. Ma il segreto del successo, oltre che nella bravura personale, sta nel grande lavoro di squadra. E così, dopo aver raccontato l'impresa dei pattinatori locali, siamo andati sul campo, a scoprire i segreti di questa storica società concorezzese. Spirito di gruppo, allenamenti quotidiani, preparazione tecnica eccellent

de_giuseppe_iene.png

Concorezzo. Questa volta difficilmente la situazione resterà immutata. Dopo l'ordinanza del sindaco Mauro Capitanio che il 13 agosto scorso ha imposto ad Asfalti Brianza la sostituzione del bruciatore, dopo il blitz della Procura che ha acquisito tutte le carte relative al lavoro degli uffici comunali competenti (Asfalti Brianza, blitz della Procura in Comune), giovedì notte si è mobilitata anche la trasmissione Mediaset "Le Iene", il cui inviato Alessandro De Giuseppe (nella foto) avrebbe anche dei parenti residenti in una delle zone interessate dalle esalazioni della ditta di bitumi di via per Imbersago, al confine con Monza e Brugherio. La iena ha coinvolto in piena notte il sindaco Capitanio, invitandolo con lui ad un sopralluogo 30 minuti dopo la nezzanotte, mentre la ditta era in piena attività. Nelle stesse ore il primo cittadino, sommerso da appelli accorati dei cittadini preoccupati in primis per la salute dei bambini, aveva richiesto nuovamente un sopralluogo da parte delle Forze dell'ordine. In alcuni momenti delle scorse giornate, quando la produzione di bitume sarebbe aumentata in maniera giudicata anomala, in alcune aziende della zona gli operai e gli impiegati hanno dovuto far addirittura ricorso a mascherine. Il clima di tensione legato alla pressione mediatica e alle richieste della Procura sarebbe anche la causa del malore accusato da una dipendente comunale alcuni giorni fa (Malore in Municipio, donna in ospedale). E proprio oggi sono stati nuovamente interessati l'assessorato all'Ambiente di regione Lombardia e la direzione generale di Arpa. 

Leggi anche

Via Lazzaretto, in fumo una Stelvio da 90.000 euro

Prenditi del tempo per te: ecco cosa fare

Addio Luigi, primo presidente Cai

*/ ?>

Cronaca

de_giuseppe_iene.png

Aslfati Brianza: Iene, ordinanze e malori

Concorezzo. Questa volta difficilmente la situazione resterà immutata. Dopo l'ordinanza del sindaco Mauro Capitanio che il 13 agosto scorso ha imposto ad Asfalti Brianza la sostituzione del bruciatore, dopo il blitz della Procura che ha acquisito tutte le carte relative al lavoro degli uffici comunali competenti (Asfalti Brianza, blitz della Procura in Comune), giovedì notte si è mobilitata anche la trasmissione Mediaset "Le Iene", il cui in

asparago2018.jpgMezzagoNata e cresciuta come “Sagra degli asparagi” o “Maggio mezzaghese” la Sagra dell’Asparago Rosa di Mezzago, in questi 58 anni, ha saputo crescere e valorizzare il contenuto delle sue proposte, sia dal punto di vista enogastronomico che culturale.

Il ricco programma che avrà inizio già da aprile si concluderà ai primi di giugno, grazie anche alla preziosa rete di collaborazioni che sono nate e si sono rafforzate in questo lungo percorso. A fianco delle consuete serate musicali e di performance artistiche e culturali non mancheranno occasioni per conoscere e parlare di temi attuali e importanti, per divertirsi, per fare sport, per assaporare e approfondire la conoscenza delle eccellenze del territorio che affiancano il nostro rinomato ortaggio, protagonista indiscusso di tutta la Sagra.

La sagra negli anni...

Alla pagina Cartoline del Maggio Mezzaghese – Sagra dell’Asparago, puoi visualizzare le locandine/cartoline che hanno presentato la Sagra dell’Asparago di Mezzago dal 2000 ad oggi.

Ce n’è davvero per tutti i gusti e tutte le età!
Dal 28 aprile sarà aperto il tradizionale ristorante, gestito dai volontari della Pro Loco di Mezzago, presso lo storico salone di Palazzo Archinti ma sarà possibile degustare i nostri asparagi anche in altri luoghi, ben indicati sul programma.

IL PROGRAMMA COMPLETO

*/ ?>

Dalla Brianza

asparago2018.jpg

Asparago Rosa di Mezzago: torna la sagra

Mezzago. Nata e cresciuta come “Sagra degli asparagi” o “Maggio mezzaghese” la Sagra dell’Asparago Rosa di Mezzago, in questi 58 anni, ha saputo crescere e valorizzare il contenuto delle sue proposte, sia dal punto di vista enogastronomico che culturale. Il ricco programma che avrà inizio già da aprile si concluderà ai primi di giugno, grazie anche alla preziosa rete di collaborazioni che sono nate e si

farmacia_concorezzo.jpg

Concorezzo. E’ stato approvato questa settimana in Consiglio Comunale il bilancio consuntivo 2019 dell’azienda speciale Aspecon partecipata al 100% dal Comune di Concorezzo. 

L’esercizio 2019 si è chiuso con un utile netto di euro 54.208, in aumento  di circa il 14,50% rispetto al 2018 (euro  47.274). 

Il Comune di Concorezzo ha introitato 45mila euro di utili rispetto al totale a disposizione. L’Amministrazione comunale ha infatti deciso di destinare 9mila euro ad Aspecon come sostegno per i servizi in programma per il prossimo anno. Nello specifico sono aumentate le visite specialistiche (sono state 1842) rispetto all’anno precedente (1620) nonostante le prestazioni di allergologia siano cessate. 

Il servizio di prenotazioni (CUP) resta sempre molto utilizzato dai concorezzesi. Nel 2019 sono state 1821 le accettazioni totali contro le 1317 del 2018. 

“Aspecon rappresenta per Concorezzo una realtà fondamentale per la gestione delle questioni sanitarie dei cittadini- ha commentato il Sindaco Mauro Capitanio-. Oltre alla farmacia comunale di via De Giorgi i concorezzesi hanno dimostrato di apprezzare sempre più il centro medico con il servizio di infermeria e di medicina specialistica. In un momento come questo, in cui abbiamo avuto prova dell’importanza dei presidi territoriali di medicina, Aspecon assume un ruolo ancora più importante soprattutto in prospettiva futura”. 

“I 45mila euro di utili ricavati da Aspecon verranno utilizzati dal Comune per le attività dei servizi sociali, in particolare per quelle relative al sostegno delle famiglie in difficoltà soprattutto in questo momento così difficile dovuto alla crisi economica post pandemia – ha precisato l’assessore al Bilancio Riccardo Mazzieri- Non tutti i Comuni hanno la fortuna di essere soci di un’azienda così meritoria e produttiva come Aspecon. Un’azienda in grado non solo di fornire servizi di alta qualità ai cittadini ma di produrre anche utili che, a loro volta, vengono investiti proprio in servizi per le fasce più deboli della cittadinanza. Un grazie al direttivo, al Presidente Marco Bramati e ai dipendenti che lavorano con estrema professionalità raggiungendo risultati importanti. Infine un in bocca al lupo al nuovo direttore d'azienda Camilla Beretta e al nuovo Direttore di Farmacia dott. Stefano Limonta”. 

“I progetti su cui stiamo lavorando per un miglioramento continuo dei servizi sono diversi – ha spiegato il presidente di Aspecon Marco Bramati-. L’obiettivo principale rimane quello di ampliare il numero dei medici di base e di specialisti che ricevono nel nostro centro medico. Stiamo pensando in particolare di coinvolgere nuove figure specialistiche (esempio pneumologo, endocrinologo, etc), oltre ritornare a erogare prestazioni di ginecologia, allergologia, logopedia, e di un nutrizionista, figure già presenti in precedenza nel nostro centro. Continuerà anche per il 2021 l’iniziativa del pacco bebè che abbiamo lanciato in questi mesi di pandemia grazie al sostegno dei volontari della Protezione Civile che hanno consegnato direttamente a casa delle famiglie con un bambino nato nel 2020 il kit offerto da Aspecon con una serie di prodotti utili per l’igiene dei neonati. In questi primi mesi abbiamo già distribuito oltre 50 pacchi. Abbiamo inoltre anticipato l’orario di apertura della farmacia alle 8 così da andare incontro alle richieste della cittadinanza. La scelta fatta negli anni precedenti, e riconfermata per il futuro, è stata quella di privilegiare, rispetto al mero obiettivo economico, l’erogazione di servizi sanitari alla cittadinanza,  a prezzi competitivi, fruibili sul territorio in modalità semplice e con tempi ridotti”.

*/ ?>

Cronaca

farmacia_concorezzo.jpg

Aspecon, 2019 al top: utili +14,5%

Concorezzo. E’ stato approvato questa settimana in Consiglio Comunale il bilancio consuntivo 2019 dell’azienda speciale Aspecon partecipata al 100% dal Comune di Concorezzo.  L’esercizio 2019 si è chiuso con un utile netto di euro 54.208, in aumento  di circa il 14,50% rispetto al 2018 (euro  47.274).  Il Comune di Concorezzo ha introitato 45mila euro di utili rispetto al totale a disposizione. L’Amministrazione c

aspecon gen 2020.jpeg

Concorezzo. Si è tenuta lunedì 13 gennaio la prima riunione del nuovo Consiglio di Amministrazione dell’azienda speciale concorezzese ASPECON. Il nuovo board è composto, secondo quanto previsto dal regolamento dell’azienda modificato e approvato in Consiglio Comunale la scorsa estate, da tre membri (compreso il presidente) e non più da cinque. Il sindaco Mauro Capitanio, ricevute e valutate le candidature e considerate eventuali cause di incompatibilità previste per legge, ha nominato Presidente del CDA Marco Bramati, classe 1972, professionista nel settore tecnico e della gestione e amministrazione patrimoniale di immobili. Gli altri due membri del  board sono Roberto Mastromatteo e Angela Cantù.

Mastromatteo classe 1976, ha un’esperienza pluriennale nel settore della gestione delle farmacie. E’ attualmente presidente della Commissione Relazioni industriali di Assofarm, dal 2009 è componente del consiglio direttivo di U.E.F.S (Unione Europea Farmacie Sociali) ed è stato presidente di Farmacom (azienda partecipata del Comune di Monza che gestisce le farmacie comunali) tra il 2007 e il 2010.

Angela Cantù, classe 1955, dotata di pluriennale esperienza nel controllo di gestione, contabilità e gestione finanziaria.

“Nel corso degli anni – ha commentato il sindaco Mauro Capitanio- ASPECON ha saputo evolversi e rispondere in modo sempre più preciso e puntuale alle esigenze e alle richieste del territorio. Un’evoluzione frutto del lavoro e dell’impegno dei professionisti che hanno fatto dell’azienda speciale concorezzese un punto di riferimento certo e garantito in tema di salute in grado di fornire servizi sanitari di qualità sul territorio.

Un lavoro che sicuramente il nuovo board saprà portare avanti con lo stesso impegno e con uno sguardo verso la continua e necessaria innovazione nell’ambito dei servizi e dell’accessibilità”.

“L’azienda speciale concorezzese-ASPECON” partecipata al 100% dal Comune di Concorezzo, svolge la sua attività in città dal 1993 gestendo i servizi sanitari rivolti ai concorezzesi e, in particolare, la Farmacia Comunale, l’ambulatorio di medicina di base e il Centro medico con annessa infermeria di via Manzoni. Questo ambulatorio ospita quindici branche specialistiche. In questo locale è a disposizione anche il servizio di prenotazione delle visite specialistiche ospedaliere di tutta la Regione Lombardia (CUP).

Nella foto (da sinistra), il direttore Roberto Scarabelli con Cantù, Bramati e Mastromatteo

*/ ?>

Cronaca

aspecon gen 2020.jpeg

Aspecon, ecco il nuovo Cda

Concorezzo. Si è tenuta lunedì 13 gennaio la prima riunione del nuovo Consiglio di Amministrazione dell’azienda speciale concorezzese ASPECON. Il nuovo board è composto, secondo quanto previsto dal regolamento dell’azienda modificato e approvato in Consiglio Comunale la scorsa estate, da tre membri (compreso il presidente) e non più da cinque. Il sindaco Mauro Capitanio, ricevute e valutate le candidature e considerate eventuali ca

WhatsApp Image 2022-09-19 at 10.47.09.jpegConcorezzo. Domenica mattina, sotto i portici di via De Giorgi, si è tenuta l'inaugurazione dei rinnovati locali della farmacia comunale. Alla presenza del sindaco Mauro Capitanio e del parroco don Angelo Puricelli, che ha impartito la rituale benedizione, si è voluto celebrare un momento istituzionale a pochi giorni dall'effettiva ripresa delle attività dopo un importante intervento di ammodernamento e riqualificazione.

Il primo cittadino, oltre a congratularsi con il personale, ha voluto ringraziare la direzione della farmacia e il Consiglio di Amministrazione di Aspecon per l'ottimo risultato.

La mattinata di festa ha visto naturalmente il tradizionale taglio del nastro.

Purtroppo pochi giorni fa la nuova struttura era stata anche vittima di un furto con scasso. Il blitz è stato ripreso dalle telecamere di videosorveglianza e i carabinieri sono al lavoro per identificare i responsabili.

Ecco i dettagli dell'intervento di riqualificazione:

Alla Farmacia comunale anche un robot dietro al bancone

Per i dettagli del furto leggi:

Furto con scasso alla farmacia comunale

WhatsApp Image 2022-09-19 at 10.47.09 (1).jpeg

WhatsApp Image 2022-09-19 at 10.47.09 (2).jpeg

 

*/ ?>

Cronaca

WhatsApp Image 2022-09-19 at 10.47.09.jpeg

Aspecon, festa per i nuovi locali della farmacia

Concorezzo. Domenica mattina, sotto i portici di via De Giorgi, si è tenuta l'inaugurazione dei rinnovati locali della farmacia comunale. Alla presenza del sindaco Mauro Capitanio e del parroco don Angelo Puricelli, che ha impartito la rituale benedizione, si è voluto celebrare un momento istituzionale a pochi giorni dall'effettiva ripresa delle attività dopo un importante intervento di ammodernamento e riqualificazione. Il primo cittadino, o

Concorezzo. Simpatico, vulcanico, instancabile. Smetterà ufficialmente ma difficilmente si ritirerà in pensione. Roberto Scarabelli, storico direttore di Aspecon, dal 1° marzo è ufficialmente in pensione dopo 29 anni di attività. Nei giorni scorsi ha festeggiato l'evento con una piccola festa presso la Trattoria Campagna alla presenza dei suoi predecessori e del sindaco, Mauro Capitanio.

Roberto Scarabelli ha rilevato la farmacia il 1 giugno 1991 e da allora ha iniziato ad ampliare l'attività da azienda municipalizzata ad azienda speciale con maggiore autonomia gestionale.
Dopo il primo anno ha aperto la Farmacia di Via XXV Aprile, successivamente ha aperto una infermeria  presso il centro medico di Via Manzoni diventato poi Polispecialistico, poi è arrivata la guardia medica con il centro prelievi ed è stato il primo a volere le aperture domenicali.
Ma il vulcanico Scarabelli non si ferma. Con gli anni ha aperto un ambulatorio medico e successivamente pediatrico in Via XXV Aprile.
Sempre in Via Manzoni un altro immobile è stato adibito a Medicina Generale.
Aspecon è una azienda sana  proprietaria di circa 600 mq di immobili, solo l'anno scorso sono stati investiti 130.000 euro di utili.
Negli ultimi 5 anni oltre ad Aspecon ha svolto l'incarico di Direttore Generale del polo sanitario di Agrate Brianza.
Tiene molto al suo laboratorio Galenico e affiancherà il suo successore per mantenere la sua clientela di nicchia.
Al momento le redini sono affidate a Camilla Beretta nuovo Direttore di Azienda e al dottor Stefano Limonta  nuovo Direttore di Farmacia
Al dottor Scarabelli gli auguri anche da parte della nostra redazione.

FB_IMG_1583211753080.jpg

FB_IMG_1583211742291.jpg

*/ ?>

Cronaca

FB_IMG_1583211753080.jpg

Aspecon, grazie dottor Scarabelli!

Concorezzo. Simpatico, vulcanico, instancabile. Smetterà ufficialmente ma difficilmente si ritirerà in pensione. Roberto Scarabelli, storico direttore di Aspecon, dal 1° marzo è ufficialmente in pensione dopo 29 anni di attività. Nei giorni scorsi ha festeggiato l'evento con una piccola festa presso la Trattoria Campagna alla presenza dei suoi predecessori e del sindaco, Mauro Capitanio. Roberto Scarabelli ha rilevato la farmacia il 1 giugn

rain1.jpgConcorezzo. In 700 in piazza... "Aspettando il capodanno". Buon successo di pubblico per il concerto di Mr.Rain, al secolo Mattia Balardi, 26 anni, rapper e beatmaker che ha preferito il successo della rete (e ora delle piazze) a quello televisivo di X-factor. Venerdì sera è stato protagonista di un live show in piazza della Pace. Sul palco anche JRAVE e in scaletta anche DJ set con Gustavo Voz Perdida. Il rapper si era fatto notare in particolare con Carillon, volata a oltre 10.000.000 di visualizzazioni su Youtube.

Dopo il concerto il rapper si è concesso a lungo con i fans concedendo autografi e selfie.

La manifestazione organizzata dalla Pro Loco di Concorezzo con il patrocinio del Comune di Concorezzo Assessorato alle politiche giovanili è stata organizzata nei minimi dettagli,a partire dalle misure di sicurezza ormai indispensabili per gli eventi di piazza: Polizia Locale, Carabinieri, Protezione Civile, volontari della ANCI di Brugherio e una agenzia esterna di sicurezza hanno chiuso piazza della Pace e controllato il flusso di persone. Interdetto il passaggio delle auto in via Via liberta' e Via De Capitani. Presente anche una ambulanza della croce azzurra di Trezzo.

rain2.jpg

rain3.jpg

rain4.jpg

 

*/ ?>

Cultura

rain1.jpg

Aspettando Capodanno, 700 in piazza con Mr. Rain

Concorezzo. In 700 in piazza... "Aspettando il capodanno". Buon successo di pubblico per il concerto di Mr.Rain, al secolo Mattia Balardi, 26 anni, rapper e beatmaker che ha preferito il successo della rete (e ora delle piazze) a quello televisivo di X-factor. Venerdì sera è stato protagonista di un live show in piazza della Pace. Sul palco anche JRAVE e in scaletta anche DJ set con Gustavo Voz Perdida. Il rapper si e

capodanno_2015_loc.jpgConcorezzo. Un concerto gratuito, offerto dall'Amministrazione comunale, per entrare nell'atmosfera di Capodanno con musiche e canzoni per tutti i gusti. Un tributo ai più prestigiosi cantautori italiani, uno spettacolo di qualità e rigorosamente a chilometro zero (la band è concorezzese) quello che l'Assessorato alle politiche giovanili, in collaborazione con l'associazione culturale Atena di Concorezzo e con il supporto della Associazione commercianti organizza per il 29 dicembre, in piazza alle ore 17.30, un concerto gratuito della band concorezzese “Versi in Volo”.

 

“Versi in volo”, realtà già consolidata a livello cittadino e del vimercatese, proporrà una attenta e ricercata selezione di brani tratti dal repertorio dei migliori cantautori della tradizione italiana. Si tratta di una collaborazione volta a mantenere vivo e coeso il tessuto sociale, come nell'ottica dei numerosi eventi che si sono succeduti nell'arco del mese di dicembre. In questo specifico caso inoltre, si è inteso lavorare coi giovani e sui giovani nella speranza di tramandare alle nuove generazioni il senso di comunità che da sempre permea il nostro paese.

 

Abbiamo deciso di organizzare questo evento” esordisce il consigliere comunale con delega alle politiche giovanili Gabriele Borgonovo“in collaborazione con Atena, associazione culturale di giovani, con un bando composto da ragazzi di Concorezzo, “I Versi in Volo”, e con l'associazione dei commercianti. Questo perché la nostra amministrazione intende valorizzare e promuovere le realtà del nostro territorio. Siamo felici di vedere sempre in prospettiva, e di considerare questo un punto di inizio verso un futuro di collaborazione con i giovani concorezzesi e le altre associazioni esistenti. Le idee e i progetti non ci mancano, in un'ottica di reciproco sostegno e cooperazione. Ringrazio fin qui tutti quelli che hanno reso possibile l'organizzazione del concerto e che si sono dimostrati disponibili ed entusiasti del progetto.”

 

La nostra associazione è felici di poter collaborare con l'amministrazione di Concorezzo per la diffusione della cultura e il sostegno delle iniziative legate al mondo giovanile”, dichiara lo scrittore e giornalista Fabio Ghezzi, membro della associazione Atena. “Questo concerto è offerto a tutti i cittadini, e mette in mostra la capacità dei giovani concorezzesi di eccellere in pratiche artistiche e culturale, e rimarca l'attenzione per le peculiarità e i bisogni dei ragazzi.”

 

L'Associazione Commercianti ha come motto quello di avvicinare più persone possibili al nostro centro naturale. L'orario e la collocazione del concerto sono stati pensati affinché si favorisca l'afflusso nelle ore di apertura dei negozi - fanno sapere i commercianti - Speriamo che anche questa manifestazione contribuisca a dare visibilità agli esercizi e contribuisca a valorizzare l'entusiasmo dei giovani, che sono il nostro futuro".

Nella foto (da sinistra) Gabriele Borgonovo, Andrea Mandelli dei Versi in Volo, Fabio Ghezzi di Atena e Antonio Mandelli, presidente dei Commercianti.

 

capodanno_2015_dir.jpg

 

*/ ?>

Cultura

capodanno_2015_loc.jpg

Aspettando Capodanno, concerto gratuito con i Versi in volo

Concorezzo. Un concerto gratuito, offerto dall'Amministrazione comunale, per entrare nell'atmosfera di Capodanno con musiche e canzoni per tutti i gusti. Un tributo ai più prestigiosi cantautori italiani, uno spettacolo di qualità e rigorosamente a chilometro zero (la band è concorezzese) quello che l'Assessorato alle politiche giovanili, in collaborazione con l'associazione culturale Atena di Concorezzo e con il supporto del

capodanno2016.JPGConcorezzo. Musica "made in Concorezzo" per prepararsi al Capodanno. Come già era successo lo scorso anno, l'Amministrazione comunale (Assessorato alle Politiche giovanili) promuove il concerto di un giovane gruppo Concorezzese che intratterrà la cittadinanza il 29 dicembre dalle 17.30 in piazza della Pace. L'evento, in collaborazione con l'associazione Atena e con l'Associazione Commercianti, vedrà protagonista la Thunder Brother's band di Elia Pastori, Francesco Ravasio, Pier Bambina e Andrea Motta.

Leggi anche

Nuova piscina, ci siamo: a metà gennaio la fine lavori

Metro a Monza, avanti con il progetto

Dodici mesi di emozioni: ecco il calendario storico

*/ ?>

Cultura

capodanno2016.JPG

Aspettando Capodanno: in piazza musicisti concorezzesi

Concorezzo. Musica "made in Concorezzo" per prepararsi al Capodanno. Come già era successo lo scorso anno, l'Amministrazione comunale (Assessorato alle Politiche giovanili) promuove il concerto di un giovane gruppo Concorezzese che intratterrà la cittadinanza il 29 dicembre dalle 17.30 in piazza della Pace. L'evento, in collaborazione con l'associazione Atena e con l'Associazione Commercianti, vedrà protagonista la Thunder Br

christmas_lab.png

Dearest Students & Parents!

 

CHRISTMAS IS COMING! COME CELEBRATE WITH US!

Anche quest' anno vogliamo condividere con voi la gioia dell'attesa e l'atmosfera del Natale invitandovi a trascorrere un pomeriggio insieme a noi all'insegna del divertimento e della tradizione in stile British.

WHAT? - Labs

- Christmas Crafts - decorazioni e giochetti natalizi da appendere all'al

bero e condividere

- Photo Booth - scattate una foto travestiti da elfo o da Babbo Natale!

- Christmas Carols - impariamo assieme le canzoni di natale della tradizione anglosassone

Inoltre, se tra i vari regali stavate pensando di mettere sotto l'albero anche un libro, ospiteremo Usborne!
- Libri Usborne - Diana Quintana allestirà per noi una fantastica esposizione di libri e libriccini in inglese per bambini e ragazzi
WHEN?
Sabato 10 Dicembre 2016
1° gruppo: ore 10:00-12:00
2° gruppo: ore 15:00-17:00
WHERE?
Concorezzo, Via Dante 201
WHO?
Il laboratorio è pensato per tutti i bambini dai 5 anni in su
HOW MUCH?
12€ per gli iscritti - 15€ per i non iscritti
E' necessaria la prenotazione perché ogni gruppo ospiterà massimo 10 bambini.

Vi spettiamo e...ditelo anche ai vostri amici!
Roberta - Valentina - Manuela - Jennifer - Martina - Jessica - Clarice
 
CAMBRIDGE PREPARATION CENTRE & Centro autorizzato ENGLISH IS FUN!
JUMP IN! English Language School
Via Dante, 201
20863 Concorezzo - MB
 
*/ ?>

redazionali

christmas_lab.png

Aspettando il Natale, ecco i laboratori in inglese per bambini

Dearest Students & Parents!   CHRISTMAS IS COMING! COME CELEBRATE WITH US! Anche quest' anno vogliamo condividere con voi la gioia dell'attesa e l'atmosfera del Natale invitandovi a trascorrere un pomeriggio insieme a noi all'insegna del divertimento e della tradizione in stile British. WHAT? - Labs - Christmas Crafts - decorazioni e giochetti natalizi da appendere all'al bero e condividere - Phot