concorezzo

book_tasting_2018b.jpgConcorezzo. Saziarsi di cultura con il piacere della lettura. Non è solo un gioco di parole. Grazie all'ennesima interessante e originale proposta della Biblioteca di Concorezzo e dopo il clamoroso successo in occasione della Notte Bianca, domenica 21 ottobre alle ore 17:30 torna la degustazione letteraria con la seconda edizione di Book Tasting. Nella sala intitolata a Elio Vittorini (colonna della letteratura italiana che riposa in città) saranno presenti tre autori (Stefania Bernardo, Clementina Coppini, Valentino Ronchi) per assaggi, non solo metaforici, di cultura e di autunno. Partecipazione gratuita con iscrizione obbligatoria presso la biblioteca. Tel. 03962800203 – Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

book_tasting_2018.jpg

*/ ?>

Cultura

book_tasting_2018b.jpg

Assaggi e cultura: ecco il book tasting (gratuito)

Concorezzo. Saziarsi di cultura con il piacere della lettura. Non è solo un gioco di parole. Grazie all'ennesima interessante e originale proposta della Biblioteca di Concorezzo e dopo il clamoroso successo in occasione della Notte Bianca, domenica 21 ottobre alle ore 17:30 torna la degustazione letteraria con la seconda edizione di Book Tasting. Nella sala intitolata a Elio Vittorini (colonna della letteratura italiana che riposa in c

carabinieriConcorezzo. Far west tra Concorezzo e Monza nella serata di martedì. Nel "gioco" a guardie e ladri ad avere la meglio sono stati i carabinieri che hanno arrestato tre nomadi residenti in campi rom milanesi. Le manette sono scattate dopo un pauroso inseguimento e una manovra di accerchiamento messa in atto dai carabinieri di Concorezzo, Vimercate e del Nucleo operativo radiomobile di Monza, supportati dalla Polizia di Stato di Monza. L'operazione è scattata quando i tre nomadi, un bosniaco di 48 anni  e due italiani di 25 e 28 anni con numerosi precedenti, intorno alle 22 hanno preso d'assalto il ristorante "I Conti Corti", sulla Milano-Imbersago, per fare razzia di sigarette. Dopo aver sfondato la porta del locale (già preso di mira in passato), i malviventi hanno rubato 94 pacchetti di sigarette e si sono dati alla fuga a bordo di una Alfa 156. All'altezza di Villasanta, lungo la Sp60 in prossimità della nuova Esselunga di Monza, i nomadi sono usciti fuori strada. Il 48enne è stato arrestato subito, gli altri due dopo un breve inseguimento. Oggi era fissato il processo per direttissima.

Foto di repertorio

 

 

*/ ?>

Cronaca

carabinieri

Assalto ai Conti Corti, i carabinieri arrestano tre nomadi

Concorezzo. Far west tra Concorezzo e Monza nella serata di martedì. Nel "gioco" a guardie e ladri ad avere la meglio sono stati i carabinieri che hanno arrestato tre nomadi residenti in campi rom milanesi. Le manette sono scattate dopo un pauroso inseguimento e una manovra di accerchiamento messa in atto dai carabinieri di Concorezzo, Vimercate e del Nucleo operativo radiomobile di Monza, supportati dalla Polizia di Stato di Monza. L'oper

banca_intesa_concorezzo.jpegConcorezzoE' andata male ai malviventi che, questa notte, hanno cercato di far saltare il bancomat della filiale di Banca Intesa in via Libertà, accanto alla chiesa dei santi Cosma e Damiano. Il piano prevedeva di manomettere informaticamente il punto prelievo per poi scappare con i soldi collegati al circuito automatico. Il colpo, però, non è andato a buon fine. Questa mattina, sotto l'occhio attento di decine di curiosi, si sono svolti gli accertamenti scientifici da parte dei carabinieri. Sul posto anche la Polizia locale. La Banca è rimasta chiusa per tutta la durata dell'operazione. Al vaglio degli inquirenti le immagini delle telecamere di videosorveglianza. 

Con la stessa tecnica sono stati messi a segno diversi colpi in Brianza nelle scorse settimane.

 

*/ ?>

Cronaca

banca_intesa_concorezzo.jpeg

Assalto in banca: i ladri fanno flop

Concorezzo. E' andata male ai malviventi che, questa notte, hanno cercato di far saltare il bancomat della filiale di Banca Intesa in via Libertà, accanto alla chiesa dei santi Cosma e Damiano. Il piano prevedeva di manomettere informaticamente il punto prelievo per poi scappare con i soldi collegati al circuito automatico. Il colpo, però, non è andato a buon fine. Questa mattina, sotto l'occhio attento di decine di curiosi, si sono svolt

polizia_locale_generica.jpgConcorezzoHanno preso il via i giorni scorsi i pattugliamenti serali della Polizia Locale. I prossimi servizi si svolgeranno nel corso del mese di luglio con cadenza settimanale, nella fascia oraria serale/notturna. Il Comandante Roberto Adamo organizzerà il pattugliamento a seconda delle esigenze e delle necessità nell'arco della settimana o nel weekend in modo da fare verifiche puntuali su giornate diverse per flussi e frequentazioni.

L'obiettivo dell'iniziativa è quello di potenziare le attività di controllo del territorio in un periodo in cui c'è una naturale spinta all'aggregazione in città e in cui la gente si ritrova nei locali e nelle piazze.

L'intervento degli agenti è finalizzato quindi al controllo del rispetto della quiete pubblica e alla verifica del rispetto delle normative sanitarie in vigore. Verrà coinvolto l'intero territorio comunale dando priorità ai punti più sensibili.

"I pattugliamenti serali e notturni sono la risposta all'esigenza di controllo del territorio e di garanzia del rispetto della quiete pubblica e delle normative anticovid in vigore-ha spiegato il Sindaco Mauro Capitanio-. Come Amministrazione comunale stiamo sostenendo concretamente la ripresa della vita sociale, culturale e il lavoro dei locali in città ma sempre nel rispetto di tutte le persone coinvolte e soprattutto delle norme sanitarie. 

Un ringraziamento al Comandante Adamo per la pianificazione di questo servizio e agli agenti per la disponibilità.

Questa iniziativa si colloca in un più ampio disegno di potenziamento della sicurezza in città. Entro fine anno verrà, infatti, implementato il sistema di videosorveglianza grazie anche ai fondi vinti tramite un bando regionale. L'obiettivo rimane quindi quello di garantire ai concorezzesi una città attiva, socialmente ed economicamente attrattiva pur nel giusto rispetto delle regole".

*/ ?>

Cronaca

polizia_locale_generica.jpg

Assembramenti e schiamazzi, al via le pattuglie notturne

Concorezzo. Hanno preso il via i giorni scorsi i pattugliamenti serali della Polizia Locale. I prossimi servizi si svolgeranno nel corso del mese di luglio con cadenza settimanale, nella fascia oraria serale/notturna. Il Comandante Roberto Adamo organizzerà il pattugliamento a seconda delle esigenze e delle necessità nell'arco della settimana o nel weekend in modo da fare verifiche puntuali su giornate diverse per flussi e frequentazioni.

cocktail.webpConcorezzo. Una ventina di multe da 400 euro (280 euro se pagate entro 5 giorni). Mano pesante dei carabinieri della stazione di via Ozanam che, tra venerdì e sabato, hanno controllato gli assembramenti in piazza Castello, piazza della Pace e via Libertà. Nel mirino dei militari coordinati dal luogotenente Fulvio Carotenuto sono finiti alcuni gruppi di ragazzi, una ventina complessivamente, tra i 18 e i 20 ma anche alcuni minorenni. Il pattugliamento era soprattutto finalizzato alla garanzia della quiete pubblica, ma per l'occorrenza è stato anche verificato il rispetto delle normative Covid. Tanti ragazzi, appunto, erano assembrati senza mascherina. I militari li hanno identificati e sanzionati. Dovranno pagare una multa da 400 euro, ridotta a 280 se onorata entro 5 giorni. I controlli proseguiranno anche questo fine settimana.

COSA PREVEDE IL DPCM DEL GOVERNO CONTE

Il provvedimento prevede l’obbligo di portare sempre con sé la mascherina e di indossarla al chiuso e all’aperto. Uniche eccezioni: se si è in auto da soli o con i congiunti, in moto o in bicicletta e se si sta in un luogo isolato o se si fa attività motoria, purché si mantenga il distanziamento di almeno due metri. A confermare questa richiesta è stato il ministro della Salute Roberto Speranza, che alla Camera aveva detto che «valutiamo l’estensione dell’obbligo di utilizzare la mascherina anche all’aperto, in maniera continuativa e in ogni situazione, anche con gli amici». Il «mancato rispetto delle misure di contenimento», prevede il decreto, «è punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 400 a euro 1.000».

*/ ?>

Cronaca

cocktail.webp

Assembramenti in piazza Castello, multe da 400 euro

Concorezzo. Una ventina di multe da 400 euro (280 euro se pagate entro 5 giorni). Mano pesante dei carabinieri della stazione di via Ozanam che, tra venerdì e sabato, hanno controllato gli assembramenti in piazza Castello, piazza della Pace e via Libertà. Nel mirino dei militari coordinati dal luogotenente Fulvio Carotenuto sono finiti alcuni gruppi di ragazzi, una ventina complessivamente, tra i 18 e i 20 ma anche alcuni minorenni. Il pattugli

Concorezzo. Il sindaco convocherà nelle prossime ore i gestori dei bar, in particolare quelli che hanno spazi all'aperto. Il fine settimana, nonostante i dati incoraggianti (zero decessi, 62 cittadini guariti, contagiati fermi a quota 27), ha messo in luce uno scenario inqualificabile: cittadini a spasso senza mascherina (l'ordinanza regionale impone di coprirsi naso e bocca con l'eccezione di intensa attività sportiva), giovani e meno giovani assembrati davanti a tavolini dei bar di pochi centimetri quadrati, capannelli di persone fuori dai locali fino a tarda notte in barba alle ordinanze nazionali, regionali e locali e anche al semplice rispetto della quiete pubblica. I carabinieri sono dovuti intervenire in centro ma anche in zona dogana, e alcuni locali rischiano addirittura la chiusura temporanea. Nel caso in cui la situazione non dovesse risultare sotto controllo, il sindaco Mauro Capitanio, durante la diretta Facebook di domenica, si è detto pronto a una nuova ordinanza per ridurre gli orari di apertura dei locali.

mauro_capitanio_municipio.jpg

*/ ?>

Cronaca

mauro_capitanio_municipio.jpg

Assembramenti selvaggi, il sindaco convoca i baristi

Concorezzo. Il sindaco convocherà nelle prossime ore i gestori dei bar, in particolare quelli che hanno spazi all'aperto. Il fine settimana, nonostante i dati incoraggianti (zero decessi, 62 cittadini guariti, contagiati fermi a quota 27), ha messo in luce uno scenario inqualificabile: cittadini a spasso senza mascherina (l'ordinanza regionale impone di coprirsi naso e bocca con l'eccezione di intensa attività sportiva), giovani e meno giovani

IMG-20181007-WA0007.jpg

Concorezzo. Per il terzo anno consecutivo la Lombardia vince i campionati Italiani di atletica Under 16 di Rieti, questa volta col contributo delle velociste dell’Atletica Concorezzo. Le pessime condizioni atmosferiche di sabato hanno penalizzato la tecnica cristallina delle nostre atlete, che con forza e determinazione si sono battute raggiungendo il 7° posto con Matilda Appiani negli 80 metri ostacoli e la 10° posizione con Elisa De Santis negli 80m piani. Domenica col sole è arrivato l’oro per Elisa nella staffetta 4x100. Bravissime queste nostre atlete e superlativo il loro tecnico Tommaso Preziosa. A tutti i magnifici atleti i complimenti del presidente. 

*/ ?>

Sport

IMG-20181007-WA0007.jpg

Atleta concorezzese vince l'oro in staffetta

Concorezzo. Per il terzo anno consecutivo la Lombardia vince i campionati Italiani di atletica Under 16 di Rieti, questa volta col contributo delle velociste dell’Atletica Concorezzo. Le pessime condizioni atmosferiche di sabato hanno penalizzato la tecnica cristallina delle nostre atlete, che con forza e determinazione si sono battute raggiungendo il 7° posto con Matilda Appiani negli 80 metri ostacoli e la 10° posizione con Elisa De

WhatsApp Image 2020-09-25 at 16.31.56.jpegConcorezzo. Un settembre esaltante, emozionante, pieno di traguardi tagliati, medaglie appese al collo e la soddisfazione di far parte di un gruppo carico di amicizia e professionalità. L'Atletica Concorezzo sta attraversando un momento d'oro e, a fare il punto, c'è il presidente Davide Ferrario.

Qual è il segreto dei tanti successi, presidente?

"L'Atletica Concorezzo è fatta di persone semplici, che hanno valori morali riassunti in tre temi: rispetto,impegno, passione. La cura dei giovani è un impegno fondamentale ed è insito nel DNA della società. Gli atleti sono contenti comunque vada la gara, sono sorridenti, si allenano con impegno e fanno squadra. Intendiamoci, le strutture e gli impianti sportivi sono importanti, senza di essi non ci potrebbe essere l'Atletica Concorezzo, ma l'humus che si respira in società è quello di un ambiente sereno e di attenzione alle persone". 

Lo scopo non è vincere, insomma.

"Il fine di questa società è quello di promuovere l'Atletica in tutte le sue specialità. L'attività è incentrata nel percorso evolutivo dei ragazzi, nella capacità di coniugare specificità, attenzione alla persona e salvaguardare i principi fondamentali dello sport. La passione, i sacrifici e la continua ricerca della chiave per migliorare e superare i propri limiti personali rendono l'Atletica uno sport unico da cui si viene immediatamente colpiti".

E i risultati, comunque, non sono mancati.

I SUCCESSI DA INCORNICIARE

ALLIEVE

Matilda Appiani camp.regionale 100h

Bronzo ai campionati italiani

Elisa De Santis argento ai regionali

12° campionati italiani

Matilda,Elisa e Alice Brambilla con Veronica Zaina (Brugherio) 4x100

Campion. Regionali e argento ai campionati italiani

CADETTE/I

Melissa Casiraghi camp. Regionale peso

e argento martello

Pietro Bozzolan camp. Regionale marcia

Michele sacco.  Camp. Regionale giavellotto

Gaia Marsegaglia camp.Regionale prove multiple

Emma Contotto    camp.Regionale giavellotto

RAGAZZI

Diego Marsegaglia 3° 60p. 3° vortex

Luca Albanese 1° peso 1° 1000mt.

Andrea Rossi.  2° peso

Nick Contotto 5 posto nel decathlon ai campionati nazionali di Grosseto- categoria junior

WhatsApp Image 2020-09-25 at 16.32.48.jpeg

WhatsApp Image 2020-09-25 at 16.32.47.jpeg

WhatsApp Image 2020-09-25 at 16.32.46.jpeg

WhatsApp Image 2020-09-25 at 16.32.44.jpeg

 

*/ ?>

Sport

WhatsApp Image 2020-09-25 at 16.31.56.jpeg

Atletica Concorezzo: ecco il segreto dei successi

Concorezzo. Un settembre esaltante, emozionante, pieno di traguardi tagliati, medaglie appese al collo e la soddisfazione di far parte di un gruppo carico di amicizia e professionalità. L'Atletica Concorezzo sta attraversando un momento d'oro e, a fare il punto, c'è il presidente Davide Ferrario. Qual è il segreto dei tanti successi, presidente? "L'Atletica Concorezzo è fatta di persone semplici, che hanno valori morali riassunti in tre tem

WhatsApp Image 2019-10-05 at 11.41.32.jpeg

Concorezzo. I colori biancorossi si fanno notare a Forlì, sede dei campionati italiani categoria cadetti. Concorezzo era rappresentata da tre atleti che hanno contribuito a far primeggiare gli under 16 lombardi su tutti gli altri atleti italiani in gara. Elisa è arrivata a disputare la finale B e fatto segnare il14° tempo in qualificazione (80m). Pietro si è classificato17° nella marcia e Alice ha registrato il 18° tempo nei 300m.

Per il quarto anno consecutivo, la rappresentativa della Lombardia ha vinto la classifica combinata ai Campionati italiani cadetti. Nella rassegna tricolore under 16 di Forlì hanno conquistato 579 punti, con quattro lunghezze di vantaggio nei confronti del Veneto, secondo a 575, e cinque sul Lazio, terzo con 574. La Lombardia si aggiudica anche la graduatoria cadette a quota 297, sempre davanti a Veneto (292) e Lazio (279). Al maschile invece torna a primeggiare il Lazio, a tre anni di distanza, con 295 punti mentre si fa notare il progresso della Puglia, seconda a 287, che precede il Veneto (283).

WhatsApp Image 2019-10-05 at 11.41.31.jpeg

Leggi anche

Omicidio stradale, indagato 30enne di Concorezzo

Spaccano tutto per rubare una Audi TT

"Respiriamo aria fritta", petizione in via D'Azeglio

Da Concorezzo il sushi fresco vola a Malpensa

*/ ?>

Sport

WhatsApp Image 2019-10-05 at 11.41.32.jpeg

Atletica, Concorezzo brilla a Forlì

Concorezzo. I colori biancorossi si fanno notare a Forlì, sede dei campionati italiani categoria cadetti. Concorezzo era rappresentata da tre atleti che hanno contribuito a far primeggiare gli under 16 lombardi su tutti gli altri atleti italiani in gara. Elisa è arrivata a disputare la finale B e fatto segnare il14° tempo in qualificazione (80m). Pietro si è classificato17° nella marcia e Alice ha registrato il 18° tempo nei 300m. Per il

Concorezzo. È stato un fine settimana memorabile per l’Atletica Concorezzo, segnata da straordinari risultati individuali e di squadra.

Le Cadette hanno partecipato al Campionato Regionale di Società (CdS) in programma sulla pista di Cinisello Balsamo.

A viso aperto le giovani atlete in canottiera rossa hanno gareggiato con le migliori 18 società della Lombardia, tra le quali le blasonate Atletica Estrada di Bergamo, Atletica Riccardi, CUS Pro Patria Milano, Pro Patria di Busto Arsizio e l’Atletica .it. Tanti podi e piazzamenti, due gli ori: 80m con Elisa De Santis, che stacca il biglietto per i campionati italiani di categoria (è questo per lei il secondo anno), e la staffetta 4x10. Ottimo pure il secondo posto di Alice Brambilla nei 300m.

Davvero brave le nostre cadette, che alla fine sono arrivate al 4° posto della classifica a squadre, migliorando il 7° posto raggiunto a Bergamo lo scorso anno. Ecco i nomi delle altre protagoniste nelle varie discipline (ancora corsa, salti, lanci e marcia): Casiraghi Melissa, Cattaneo Sara, Contotto Emma, Crivellaro Anna, Gaviraghi Lucia, Marsegaglia Gaia, Mazzoleni Margherita, Rossi Giorgia, Secchi Carolina e Stucchi Federica.

Plauso pure agli allenatori che le hanno portate a questo livello: Tommaso Preziosa, Mario Leopizzi e Marco Contotto.

In parallelo a La Spezia il Team A Lombardia, che annovera gli atleti concorezzesi Appiani Matilda, Contotto Niccolò e Peroni Nicolò, partecipava al Campionato Italiano Assoluto di Società (finale B), anche in questo caso determinante per i piazzamenti di squadra sia maschile sia femminile.

IMG-20190616-WA0030.jpg

*/ ?>

Sport

IMG-20190616-WA0030.jpg

Atletica, due ori per Concorezzo

Concorezzo. È stato un fine settimana memorabile per l’Atletica Concorezzo, segnata da straordinari risultati individuali e di squadra. Le Cadette hanno partecipato al Campionato Regionale di Società (CdS) in programma sulla pista di Cinisello Balsamo. A viso aperto le giovani atlete in canottiera rossa hanno gareggiato con le migliori 18 società della Lombardia, tra le quali le blasonate Atletica Estrada di Bergamo, Atletica Riccardi, CUS

ris.jpg

Concorezzo. Atto intimidatorio nella notte alla  caserma dei carabinieri cittadina. Ignoti hanno lanciato ben due bottiglie molotov nel cortile del palazzo di  Via Federico Ozanam, che oltre ad ospitare il Comando militare, ha alcuni alloggi di servizio. L'allarme è scattato all'alba: i rilievi sono tuttora in corso. Sul posto vi sono oltre al comandante,  luogotenente Fulvio Carotenuto, anche il Capitano della Compagnia di Monza Pierpaolo Pinnelli  e il gruppo della squadra investigativa di Monza per i rilievi. Per il momento non si hanno ulteriori dettagli. La prima impressione è che il movente non sia tanto di matrice locale, quanto frutto del clima nazionale generale. Ma ogni ipotesi è comunque prematura. Seguono aggiornamenti. Chiunque abbia visto qualcosa è ovviamente invitato a farsi avanti. 

“Ho portato di persona la mia solidarietà e vicinanza all’Arma dei carabinieri e al comandante della stazione di Concorezzo. Quanto avvenuto questa notte, per fortuna senza conseguenze, è un gesto gravissimo e vigliacco, e spero che gli autori possano essere identificati in fretta. Subito questa mattina mi sono confrontato con il ministro dell’Interno Matteo Salvini perché questi atti intimidatori non vanno assolutamente sottovalutati, a prescindere dal movente”. Così Massimiliano Capitanio, deputato della Lega, che questa mattina si è recato in visita alla caserma di via Ozanam, nel cui cortile, questa notte, sono state lanciate due bottiglie molotov, una delle quali è esplosa.

Nella foto qui sotto la stazione mobile del Nucleo operativo di Monza, impegnato nei rilievi.

caserma_cc.jpg

 

*/ ?>

Cronaca

ris.jpg

Attentato alla caserma dei Carabinieri: lanciate due molotov

Concorezzo. Atto intimidatorio nella notte alla  caserma dei carabinieri cittadina. Ignoti hanno lanciato ben due bottiglie molotov nel cortile del palazzo di  Via Federico Ozanam, che oltre ad ospitare il Comando militare, ha alcuni alloggi di servizio. L'allarme è scattato all'alba: i rilievi sono tuttora in corso. Sul posto vi sono oltre al comandante,  luogotenente Fulvio Carotenuto, anche il Capitano della Compagnia di

È stato diffuso sui social un finto calendario con le prossime fasi della campagna vaccinale, con l'indicazione delle date di avvio per ciascun target di età e indicazioni per la prenotazione che non corrispondono al vero: attualmente, le categorie di cittadini che possono aderire alla vaccinazione sono quelle indicate nella seguente sezione del portale regionale: www.vaccinazionicovid.regione.lombardia.it.

Inoltre, sta circolando un SMS con questo testo: “Per info e dettagli su come prenotare il Vaccino AntiCovid over 80 chiama subito il 1240, un assistente personale è a tua disposizione h24 7 gg su 7”.
Chiunque lo riceva è invitato a non darvi seguito. Si tratta infatti di una truffa, sulla quale stanno già indagando le autorità preposte.

Per maggiori informazioni sulla campagna vaccini in #RegioneLombardia, fai sempre riferimento al Portale regionale e ai canali ufficiali.

vaccini_fake.jpg

*/ ?>

Dalla Brianza

vaccini_fake.jpg

Attenzione ai falsi calendari delle vaccinazioni

È stato diffuso sui social un finto calendario con le prossime fasi della campagna vaccinale, con l'indicazione delle date di avvio per ciascun target di età e indicazioni per la prenotazione che non corrispondono al vero: attualmente, le categorie di cittadini che possono aderire alla vaccinazione sono quelle indicate nella seguente sezione del portale regionale: www.vaccinazionicovid.regione.lombardia.it.Inoltre, sta circolando un SMS con que

molteni_2018.jpgConcorezzo. Da qualche anno vanno di moda funerali "low cost" oppure "all inclusive". Operazioni di marketing che hanno creato polemiche da Nord a Sud non solo per ovvie e comprensibili ragioni di concorrenza. In Friuli Venezia Giunta, ad esempio, pochi mesi fa la Regione ha sancito per legge che il prezzo di un funerale low cost tutto incluso dovrà essere esposto dalle pompe funebri in modo inequivocabile. Il costo dovrà comprendere servizi, trasporto, cassa e l'essenziale delle pratiche. Le bare potranno essere in cartone pressato.

"Dietro le offerte low cost si nascondono spesso sorprese poco gradite - spiegano dall'agenzia di onoranze funebri Luxit, con sede a Concorezzo in via Roma, 1e molti cittadini si trovano poi a pagare a parte consulenze fiscali, rifiniture di tombe e loculi, servizi aggiuntivi e indispensabili. Da noi, ad esempio, il cliente può vedere che le bare sono in legno, rigorosamente "made in Italy", provienti da Brescia e dal Veneto. Il nostro servizio è curato dalla scelta del carro agli abiti del personale, dalla consulenza fiscale al disbrigo delle pratiche. Abbiamo la possibilità di seguire i famigliari dalla scelta dei fiori alla stampa delle foto. Non usiamo "prezzi esca" per conquistare il cliente".

http://www.pompefunebriconcorezzo.it/

http://www.pompefunebriagrate.it/

Leggi anche

Onoranze funebri, perché scegliere Luxit

Perché affidarsi a Luxit per l'ultimo saluto

Pratiche di successione? Ci pensa Luxit

 

 

*/ ?>

redazionali

molteni_2018.jpg

Attenzione ai funerali low cost con le bare di cartone

Concorezzo. Da qualche anno vanno di moda funerali "low cost" oppure "all inclusive". Operazioni di marketing che hanno creato polemiche da Nord a Sud non solo per ovvie e comprensibili ragioni di concorrenza. In Friuli Venezia Giunta, ad esempio, pochi mesi fa la Regione ha sancito per legge che il prezzo di un funerale low cost tutto incluso dovrà essere esposto dalle pompe funebri in modo inequivocabile. Il costo dovrà comprender

atterraggiofortuna1.jpgConcorezzo. "Ci hanno detto di considerarci miracolati". Senza mezzi termini l'architetto Federico Pella racconta la sua agghiacciante disavventura aerea dell'altro giorno, mentre si trovava su un volo della Blu Express diretto a Malpensa. Lui e i passeggeri, con tutta probabilità, devono la viva alla prontezza di riflessi e al sangue freddo del pilota. Il velivolo si è trovato nel mezzo di una vera e propria tempesta, con una grandinata talmente violenta da danneggiare parti dell'aereo. Il pilota, mentre il mezzo subiva continui contraccolpi e all'interno si scatenava il panico, ha dovuto optare per un atterraggio a Linate. Manovra fortunamente riuscita. 

atterraggiofortunapella.jpg"In fase di atterraggio a Malpensa - racconta su Facebook il professionista, che tra i vari progetti firmati ha nel curriculum anche quello di Acquaworld - siamo entrati in una situazione meteorologica al limite del reale. Il tutto è durato 4-5 minuti al massimo. Ma sono un eternità. Fidatevi. Eravamo decisamente bassi. Ghiaccio e fulmini. Con perdite di quota a peso morto per vari secondi e grandine grossa come macigni. Grazie ad un audace pilota che ha mandato a tutta potenza i motori, siamo riusciti ad uscirne vivi e ci hanno dirottato a Linate. Dicendoci di considerarci dei miracolati. Dopo quanto accaduto è stato chiuso l'aeroporto. Per fortuna nessuno si è fatto male in maniera grave, anche se varie persone sono state portate in ospedale per accertamenti, svenimenti, Trama cranici e attacchi di panico. Vi auguro di non vivere mai una situazione del genere. O almeno di poterla poi raccontare". 

LA NOTA DELLA COMPAGNIA AEREA

Con riferimento alla notizia pubblicata sul vostro sito in relazione al volo BV2221 Tirana - Milano di venerdì 15 maggio 2015, operato col proprio marchio “low cost” blu-express, Blue Panorama Airlines desidera precisare che durante l'avvicinamento sull'aeroporto di destinazione Milano Malpensa il controllo del traffico aereo - a causa del maltempo che imperversava nell'area - ha richiesto via radio ai piloti di interrompere la manovra di discesa e dirigersi verso l'aeroporto alternato di Milano Linate. Durante tale manovra di diversione - richiesta anche a numerosi altri voli di diverse compagnie aeree - il Boeing 737-300 con marche I-BPAI in flotta Blue Panorama, ha attraversato aree di significativa turbolenza con pioggia e grandine, che ha parzialmente danneggiato alcune parti esterne del velivolo. Nonostante le condizioni meteorologiche eccezionali, l’atterraggio è avvenuto a Linate regolarmente e senza dichiarare alcuna emergenza, non vi è stato alcun ferito e durante tutte le fasi della diversione non vi è stata alcuna riduzione degli standard di sicurezza del volo. Fa piacere l'attestato di fiducia rivolto ai nostri piloti ma possiamo dire che non si è trattato di alcun miracolo, bensì normale applicazione di procedure di volo per le quali i piloti sono addestrati e verificati costantemente. La compagnia esprime ai passeggeri il proprio rammarico per i disagi occorsi, evidentemente dipesi da circostanze di forza maggiore del tutto indipendenti dalla propria volontà.

Foto tratte dal profilo Facebook

atterraggiofortuna.jpg

*/ ?>

Cronaca

atterraggiofortuna1.jpg

Atterraggio di fortuna dopo la bufera, paura per l'architetto Pella

Concorezzo. "Ci hanno detto di considerarci miracolati". Senza mezzi termini l'architetto Federico Pella racconta la sua agghiacciante disavventura aerea dell'altro giorno, mentre si trovava su un volo della Blu Express diretto a Malpensa. Lui e i passeggeri, con tutta probabilità, devono la viva alla prontezza di riflessi e al sangue freddo del pilota. Il velivolo si è trovato nel mezzo di una vera e propria tempesta, con una grandinata talmen

idro.jpgConcorezzo. Atti osceni in luogo pubblico. E' questa l'accusa da cui dovrà difendersi un sacerdote milanese denunciato dai carabinieri. Il prete si trovava all'interno dell'Acquaworld di via La Pira, nello spazio idromassaggio, quando il suo atteggiamento è stato notato da diversi utenti. L'uomo, quarentenne, pare si stesse masturbando e, a quel punto, è stata richiamata l'attenzione del personale della piscina. Viste le numerose testimonianze è stato allertato il 112 che ha prima identificato la persona e poi spiccato la denuncia. Il reato proprio a inizio 2016 era stato depenalizzato con una sanzione amministrativa da 5 a 30.000 euro, ma il Codice prevede che "si applica la pena della reclusione da quattro mesi a quattro anni e sei mesi se il fatto è commesso all’interno o nelle immediate vicinanze di luoghi abitualmente frequentati da minori e se da ciò deriva il pericolo che essi vi assistano". Non è ancora chiaro se il sacerdote fosse in visita alla struttura per conto proprio o se stesse accompagnando un gruppo. Ovviamente lo stesso sacerdote avrà modo di fornire la propria versione dei fatti.

Leggi anche

Il Comune regala un avvocato ai cittadini: da settembre lo sportello legale

Ventenne precipita dal terzo piano, non è in pericolo di vita

Invasione di conigli in via Adda

*/ ?>

Cronaca

idro.jpg

Atti osceni in piscina, denunciato un sacerdote

Concorezzo. Atti osceni in luogo pubblico. E' questa l'accusa da cui dovrà difendersi un sacerdote milanese denunciato dai carabinieri. Il prete si trovava all'interno dell'Acquaworld di via La Pira, nello spazio idromassaggio, quando il suo atteggiamento è stato notato da diversi utenti. L'uomo, quarentenne, pare si stesse masturbando e, a quel punto, è stata richiamata l'attenzione del personale della piscina. Viste le nume

cassazione.jpgConcorezzo. Il sacerdote che si stava masturbando (secondo quanto raccontato ai carabinieri da alcuni testimoni oculari) nella vasca idromassaggio dell'Acquaworld di via La Pira non sarà condannato. Semmai multato. E' praticamente inevitabile dopo che, alcuni giorni fa, la Cassazione ha preso atto della recente depenalizzazione di alcuni reati voluta dal Governo Renzi. Come spiega l'Ansa, niente più condanna per atti osceni, per effetto della depenalizzazione di questo reato attuata dal d.lgs n.8 del 2015, nei confronti di chi si apposta nei luoghi frequentati da giovani ragazze per masturbarsi davanti ai loro occhi.

La Cassazione ha preso atto di quanto previsto dalla recente riforma e ha annullato senza rinvio "perché il fatto non è previsto dalla legge come reato" la condanna inflitta dalla Corte di Appello di Catania il 14 maggio 2015 a carico di un uomo di 69 anni, P.L., rinviato a giudizio perché "dopo aver estratto il proprio membro" praticava "l'autoerotismo" davanti alle studentesse che frequentavano la cittadella universitaria nei pressi della quale lui si posizionava.

Ora a questo uomo sarà inflitta solo una multa amministrativa di entità compresa tra i cinquemila e i trentamila euro; a decidere l'ammontare sarà il Prefetto di Catania. In primo e secondo grado, P.L. era stato condannato a tre mesi di reclusione convertiti nella multa di 3.420 euro. Ora gli effetti penali scompaiono.

Leggi anche

Atti osceni in piscina, denunciato un sacerdote

Scontro auto-bici, pensionato finisce in ospedale

Ladri al ristorante: blitz ai Conti Corti

Paurosa caduta in bici, in chiesa si prega per Luca Sironi

*/ ?>

Cronaca

cassazione.jpg

Atti osceni in piscina, il prete non sarà condannato

Concorezzo. Il sacerdote che si stava masturbando (secondo quanto raccontato ai carabinieri da alcuni testimoni oculari) nella vasca idromassaggio dell'Acquaworld di via La Pira non sarà condannato. Semmai multato. E' praticamente inevitabile dopo che, alcuni giorni fa, la Cassazione ha preso atto della recente depenalizzazione di alcuni reati voluta dal Governo Renzi. Come spiega l'Ansa, niente più condanna per atti osceni, per eff

via_brodolini_schindler.JPGConcorezzo. Pantaloni abbassati e forse un po' di alcol da smaltire della notte appena trascorsa. Sabato mattina, tra le 6 e le 7, chi si è trovato a passare in via Brodolini, nella zona industriale della città, si è suo malgrado imbattuto nello spettacolo indecente messo in scena da un camionista, di nazionalità straniera, in attesa di scaricare merce o di ripartire dopo una consegna. L'uomo occupava parte della carreggiata proprio per farsi notare dai passanti nell'atto di mostrare le parti intime. L'indecente episodio è stato riferito anche da alcuni artigiani della zona, pronti a iniziare la giornata di lavoro. Alcune segnalazioni sono state fatte alle Forze dell'ordine che hanno a disposizione i filmati di alcune telecamere aziendali per provare a risalire all'identità della persona.

Leggi anche

Acqua e metro, Gas Pane & Rose raccoglie firme

E' Fabio Ghezzi il nuovo assessore: a lui la delega all'Urbanistica

Pensionato trovato in casa senza vita in via De Giorgi

--------------------------------------------------------------------

Rendi unico il tuo giardino con le pergole bioclimatiche Visflex. Richiedi un preventivo

Pergola_Camargue_2.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Raggiungi oltre 8000 potenziali clienti in una settimana. Fai pubblicità con noi: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

*/ ?>

Cronaca

via_brodolini_schindler.JPG

Atti osceni in via Brodolini: show di un camionista

Concorezzo. Pantaloni abbassati e forse un po' di alcol da smaltire della notte appena trascorsa. Sabato mattina, tra le 6 e le 7, chi si è trovato a passare in via Brodolini, nella zona industriale della città, si è suo malgrado imbattuto nello spettacolo indecente messo in scena da un camionista, di nazionalità straniera, in attesa di scaricare merce o di ripartire dopo una consegna. L'uomo occupava parte della carre

man-4179950_1280.jpgScegliere l'attrezzatura giusta per correre non è solo una questione di moda o estetica; si tratta di un passo cruciale per garantire sicurezza, comfort e, in molti casi, prevenire infortuni. Ogni runner, dal principiante all'esperto, deve comprendere ciò che si adatta meglio alle proprie esigenze in quando questo può fare la differenza durante l’attività.

Inoltre, ogni sport richiede un certo tipo di abbigliamento specifico, necessario per garantire un’esperienza piacevole e sicura, dalle calzature, alle magliette fino ai pantaloni. Scegliere il modello giusto è fondamentale per svolgere l’attività fisica nel modo corretto.

A questo proposito, l’attrezzatura da corsa si può acquistare presso e-commerce specializzati nella vendita di articoli sportivi come, per esempio, E-zuu.com, e-store dove trovare un’ampia selezione di prodotti dei migliori brand del settore.

Scarpe da corsa: come scegliere il modello giusto

Le scarpe da corsa sono uno degli elementi fondamentali per chi pratica l'attività di running, siano essi professionisti o semplici appassionati. Al di là della tecnica di corsa o del percorso scelto, avere al piede la scarpa giusta può fare la differenza in termini di performance, sicurezza e benessere fisico.

Il mondo delle scarpe da corsa ha vissuto una vera e propria evoluzione negli ultimi decenni. Se un tempo l'attenzione era focalizzata principalmente sull'ammortizzazione, oggi i brand studiano soluzioni innovative per garantire una perfetta armonia tra il piede e la superficie di contatto. Il concetto di ammortizzazione, infatti, è andato mano a mano affiancandosi a quello di supporto, stabilità e reattività.

La scelta di una scarpa da corsa non può prescindere da una serie di considerazioni legate alle proprie caratteristiche fisiche e al proprio stile di corsa. Non tutte le scarpe, infatti, sono adatte a tutti i runner. Chi ha una pronazione eccessiva, ad esempio, avrà bisogno di scarpe con maggiore supporto, mentre chi ha un appoggio neutro potrà orientarsi verso modelli più flessibili e reattivi. E poi c'è la questione della superficie: non è lo stesso correre su asfalto, in pista o su sentieri sterrati. Ogni terreno richiede specifiche caratteristiche di trazione, protezione e ammortizzazione.

Uno degli aspetti delle scarpe da corsa è l'introduzione continua di nuove tecnologie. Materiali sempre più leggeri ma resistenti, sistemi di allacciatura innovativi, solette che si adattano alla forma del piede o intersuole capaci di restituire energia ad ogni passo.

T-shirt: l’importanza della traspirabilità e del comfort

Le t-shirt da corsa, così come le scarpe, rivestono un ruolo fondamentale nell'esperienza del runner. Un aspetto importante da considerare è la traspirabilità. È infatti importante scegliere modelli realizzati in materiali tecnici capaci di allontanare l'umidità dalla pelle, mantenendo il corpo asciutto.

Parallelamente, il comfort viene riconosciuto come essenziale. Una t-shirt da corsa ideale dovrebbe adattarsi al corpo senza stringere, garantendo una completa libertà di movimento. Le cuciture, elemento spesso trascurato, rivestono una grande importanza: se mal posizionate o troppo rigide, possono causare sfregamenti.

Inoltre, mentre alcune t-shirt da running hanno una vestibilità ampia, altre sono progettate per aderire al corpo, riducendo l'attrito e migliorando l'aerodinamica. La scelta tra l'una o l'altra dipende spesso dalle preferenze personali e dall'uso previsto.

Caratteristiche dei pantaloncini da corsa

Nel panorama dell'abbigliamento sportivo, i pantaloncini da corsa occupano un posto di rilievo, essendo considerati uno degli elementi fondamentali per chi pratica questo sport.

Questi sono progettati per garantire la massima libertà di movimento. La lunghezza delle gambe, ad esempio, è calibrata per permettere una completa estensione dei muscoli delle cosce senza causare attriti o restrizioni. La scelta della lunghezza può variare in base alle preferenze individuali e alle condizioni climatiche: mentre in estate si potrebbe prediligere un modello più corto per una maggiore ventilazione, in primavera o autunno, un modello leggermente più lungo potrebbe offrire una maggiore protezione dalle intemperie.

Il tessuto utilizzato nella realizzazione dei pantaloncini da corsa è spesso leggero e traspirante. Si cerca infatti di favorire l'evaporazione del sudore e di mantenere la pelle asciutta, riducendo così il rischio di irritazioni. Alcuni modelli incorporano anche pannelli in rete per una maggiore ventilazione nelle aree di maggiore sudorazione.

Inoltre, molte varianti di pantaloncini da corsa presentano tasche strategiche, utili per conservare piccoli oggetti. Alcuni modelli offrono anche tasche con chiusura a zip per una maggiore sicurezza.

 

*/ ?>

Dalla Brianza

man-4179950_1280.jpg

Attrezzatura da corsa: cosa non può mancare per fare running

Scegliere l'attrezzatura giusta per correre non è solo una questione di moda o estetica; si tratta di un passo cruciale per garantire sicurezza, comfort e, in molti casi, prevenire infortuni. Ogni runner, dal principiante all'esperto, deve comprendere ciò che si adatta meglio alle proprie esigenze in quando questo può fare la differenza durante l’attività. Inoltre, ogni sport richiede un certo tipo di abbigliamento specifico, nec

ratti.jpg

Concorezzo. E alla fine il grande passo l'ha fatto anche lui. Mario Ratti, primo webmaster e cofondatore di concorezzo.org nel lontano 2003, venerdì pomeriggio ha pronunciato il fatidico sì nel Municipio di Concorezzo. Abito blu per lui, splendido abito bianco per la sposa, Lara Viganò. Dopo la cerimonia, tutti a festeggiare nella incantevole cornice di Villa Orsini Colonna a Imbersago. Alla nuova famiglia calorosi auguri e abbracci da tutta la redazione di concorezzo.org, ricordando con affetto le prime epiche pagine del nostro giornale. "Oggi 40 lettori!", comunicava contento Mario. Oggi i lettori in media sono oltre 1000, di strada ne abbiamo fatta! Ora il vostro viaggio prosegue ancora più bello. Tanti auguri!

*/ ?>

Eventi

ratti.jpg

Auguri al nostro primo webmaster e alla sposa!

Concorezzo. E alla fine il grande passo l'ha fatto anche lui. Mario Ratti, primo webmaster e cofondatore di concorezzo.org nel lontano 2003, venerdì pomeriggio ha pronunciato il fatidico sì nel Municipio di Concorezzo. Abito blu per lui, splendido abito bianco per la sposa, Lara Viganò. Dopo la cerimonia, tutti a festeggiare nella incantevole cornice di Villa Orsini Colonna a Imbersago. Alla nuova famiglia calorosi auguri e abbracci da tutta

delicatesse4.JPGConcorezzo. Ci fosse stato Steve Jobs, nel 1966, probabilmente avrebbe benedetto l'idea di Tiberio Bianchi con il suo celebre motto: Stay hungry, stay foolish. In quell'anno, esattamente 50 anni fa, l'illuminato imprenditore, poi sindaco di Concorezzo, fondò la Smit: Società mercantile italiana tacchini. Anche allora l'essere affamato era sinonimo di voglia di innovare, di farcela, di lasciare il segno. E per farlo era necessaria una sana follia imprenditoriale. L'idea, ambiziosa e non scontata, era quella di produrre e poi mettere sul mercato carne pre-cotta e insaccata. Non solo tacchini, ma più in generale pollame, maiale e bovini. Tre anni dopo, nel 1969, l'azienda (che allora aveva sede in via Dante) prese il nome che è oggi un marchio di qualità conosciuto a livello nazionale e internazionale: Delicatesse. Da allora la parola d'ordine è stata solo una: qualità. Pochi proclami e tanto lavoro, negli anni l'azienda è cresciuta, si è trasferita nella modernissima sede in via del Lavoro, ha creato occupazione per tanti concorezzesi e ha raggiunto con i propri prodotti la grande distribuzione. L'idea del fondatore è rimasta nello slogan "Piatto pronto Delicatesse". Come allora, anche oggi, Delicatesse è leader nei piatti pronti, che garantiscono tempi brevi di preparazione e consegne veloci. Oltre alla produzione interna e alla vendita on-line, l'azienda (la tradizione di famiglia è stata portata avanti dai tre figli del cavalier Bianchi) ha sviluppato partnership con importanti società di catering, che si affiancano alla tradizionale clientela della ristorazione, della grande distribuzione, oltre a grossisti e industrie di trasformazione. In questi giorni la Delicatesse è in festa per i 50 anni di attività. A pochi metri di distanza c'è una stradina a cui, probabilmente, molti guarderanno in questi giorni: è la via Tiberio Bianchi, intitolata nel 2010, a suggellare il successo di quella idea targata 1966.

(nella foto qui sotto, tratta dall'Archivio storico, Tiberio Bianchi è con monsignor Pellegatta)

delicatesse3.jpg

Delicatesse oggi

L'azienda: http://www.delicatesse.it/it/

I prodotti: http://www.delicatesse.it/it/prodotti

Lo shopping on-line: http://www.delicatessestore.it/

delicatesse2.jpg

*/ ?>

Cronaca

delicatesse4.JPG

Auguri Delicatesse, l'azienda concorezzese compie 50 anni

Concorezzo. Ci fosse stato Steve Jobs, nel 1966, probabilmente avrebbe benedetto l'idea di Tiberio Bianchi con il suo celebre motto: Stay hungry, stay foolish. In quell'anno, esattamente 50 anni fa, l'illuminato imprenditore, poi sindaco di Concorezzo, fondò la Smit: Società mercantile italiana tacchini. Anche allora l'essere affamato era sinonimo di voglia di innovare, di farcela, di lasciare il segno. E per farlo era nec